Home Bici Le 10 ebike da regalare a Natale 2018

Le 10 ebike da regalare a Natale 2018

0
CONDIVIDI

Natale si avvicina e la ebike può essere un ottimo regalo per fare colpo. Facendo anche un favore alla salute. Vi mostriamo alcune city da mettere sotto l’albero

Natale si avvicina e regalare o regalarsi una ebike può essere una grande idea. Spostarsi in città è pratico, comodo e giusto un poco faticoso. Lo dice Shimano in uno studio recente sull’utilizzo delle bici a pedalata assitita in mezzo al traffico. La sollecitazione muscolare c’è, ma si suda molto meno. Shimano dimostra che si suda il 300 per cento di meno e la frequenza cardiaca è inferiore mediamente di 63 battiti rispetto all’utilizzo di una bicicletta tradizionale.

Allora fate largo alle ebike sotto i vostri alberi di Natale. Farete un regalo bello, utile e condivisibile. Vaielettrico ha selezionato dieci modelli con occhio di riguardo all’uso cittadino e l’altro fisso al portafoglio.

Le e-Bianchi da città

  1. Ci siamo occupati diverse volte di Bianchi, ma sempre per segnalare i modelli del segmento strada e corsa. In occasione del Natale vi consigliamo di dare un’occhiata a Dance. Si tratta di una coppia di modelli fatti per spostarsi nelle strade cittadine, con il classico tubo nelle due posizioni da uomo e da donna. Il telaio in alluminio in 3 dimensioni assicura una guida comoda con ogni tipo di abbigliamento, non trascurabile quando si usa la ebike per andare a lavorare. Il motore è un e-Going e si trova nel mozzo posteriore. Il mozzo è Shimano Nexus con cambio interno a 7 velocità. Potenza da 250 W e 36 V, con batteria al litio da 400Wh. Autonomia fino a 140 km, che si abbassa a seconda dell’assistenza di 3 livelli e varie sottosezioni. Prezzo intorno ai 1.600 euro.

2. Se volete un pizzico di sportività in più ecco la e-Going sempre in versione maschio e femmina. 

In più rispetto alla Dance ha la forcella ammortizzata. Unica misura più compatta e con ruota alte, ma leggermente più sottili. Le modalità di assistenza sono minori rispetto alla Dance, ma più “invasive” per così dire. Aumentando l’aiuto si diminuisce l’autonomia che arriva a 75 km massimi. Rimane uguale infatti la batteria (sempre sul portapacchi posteriore) cos’ come il motore. Costo intorno ai 1.200 euro.

Le efolding Askoll, ma non solo

3. l’italianissima Askoll offre diversi modelli di efolding, una anche per i più piccoli. Partiamo proprio da ebolt, la ebike pensata per adolescenti da 10 a 13 anni. Ha pure gli stickers in dotazione per personalizzarla.

Il manubrio in stile Bmx, il peso contenuto a 19 kg e le misure compatte la rendono appetibile ai più piccoli. Motore e batteria e sono in stile Askoll quindi autonomia di 80 km, assistenza modulabile ma senza marce. 25 km/h di velocità massima. Il tutto a 900 euro e buon Natale!

4. Per i più grandi le eBfolding e eBfolding plus. Leggermente più grandi di quelle per bambini, ma pieghevoli. Motore brushless da 250W e 40 Nm di coppia massima. Assistenza speciale per la partenza in salita e 4 livelli di assistenza. Marcia singola e peso sempre contenuto sotto i 20 kg per una bici semplice e pratica. Prezzo 1.090 euro. Con la Plus c’è il manubrio regolabile in altezza e la forcella ammortizzata, prezzo 1.190 euro.

 La eB3 è l’ultima evoluzione della specie delle e-bike made in Askoll e, come i modelli eB1 ed eB2 precedenti, è pensata per essere comoda soprattutto in città in nome del confort e della semplicità. Si tratta di un mezzo destinato a chi sceglie di muoversi senza costi e senza stress, fatto per chi non è particolarmente avvezzo alle due ruote e non più giovane. Anche il prezzo di 1.590€.

Il motore è di tipo brushless a rotore esterno posto sul mozzo della ruota anteriore: secondo Askoll, che parla di una durata di 100.000 chilometri. Esiste anche la “funzione eco” che si attiva automaticamente quando la batteria scende sotto il 15% e diminuisce l’assistenza per prolungare la durata.

5. Molto belle le ebike della sanmarinese Armony, azienda

modello Roma

presente in tutta Italia da una decina di anni e che ha venduto qualcosa come 65.000 esemplari. Sulle sue bici monta motori Bosch. La gamma conta una decina di modelli urban e altrettanti sportivi tra i quali scegliere. I prezzi sono interessanti e attorno ai 1.000 euro è già possibile fare acquisti interessanti.

6. Sulla stessa lunghezza d’onda c’è Wayel. Tanti modelli dalla piccola e-Bit fino alla Futura 2.0. I prezzi di queste ebike tutte italiane vanno dai 1.000 agli oltre 2.500 euro. Però la scelta è pressoché infinita ed è impossibile non trovare il modello giusto.

Pentole e e bici elettriche

7. La sorpresa arriva da Kasanova. La catena di negozi nata nel 1968, festeggia i suoi cinquant’anni sul mercato lanciando una linea di bici a pedalata assistita. Tre modelli per tutte le necessità e a prezzi abbordabili. La prima è una mini pieghevole E-Mootika dal massimo comfort garantito dal sellino e dal manubrio regolabili in altezza. 

Per quanto riguarda la spinta: la batteria al litio da 36V-8Ah pesa 2.8 kg e si carica in un tempo di 4/6 ore. Il motore è un classico 250W con circa 50 km di autonomia. Il cambio singolo 44T, mentre le dimensioni ruote 20”x1,75: Il peso totale è di 23 Kg, con capacità di carico 100 Kg. Il prezzo si aggira intorno ai 600 euro.

8. Il modello city ha la sella alta per una postura da passeggio. La batteria è leggermente più potente della precendente: 36V-10Ah così da assicurare una durata di circa 70 km. Il cambio è uno Shimano tourney a 7 velocità 38T; dimensioni ruote 28’'(700x42c) e peso totale di 24 Kg. In due colorazioni bianca o nera, costa meno di 700 euro. Per i più sportivi esiste anche una emountain bike.

Per chi cerca eleganza anche in ebike

9. La tedesca Geos presenta una ebike molto elegante e molto leggera. Impossibile da credere elettriche a prima vista.  La prima ha il telaio costruito in acciaio con rivestimento in nickel per evitare la corrosione. Peso totale di 2,4 kg. Il prezzo sfiora i 5 mila euro.

Il telaio è stato studiato per le due misure di pneumatici 37-622 e 50-584. Il motore è leggero, silenzioso ed è posizionato sul mozzo posteriore. La trasmissione è una single-speed con cinghia di trasmissione Gates carbon. La e-bike pesa meno di 15 kg.

10. Stesso livello di eleganza, ma ancora più classica per la prima nata di Cooper (quelli della Mini). Si chiama semplicemente Cooper E. Design classico, pulito ed elegante, combinato con la tecnologia moderna. il telaio è in acciaio 520 Reynolds (uno dei migliori produttori per mtb).

Il propulsore elettrico da 250W al mozzo posteriore è il noto Zehus “All-in-One”, con motore e batteria da 160Wh integrati in un unico corpo, dotato inoltre della tecnologia Kers (Kinetic energy recovery) simile alla Formula 1. Il prezzo è interessante vista l’alta qualità: dai 2500 ai 2800 euro.