Home Sharing Ricarica e sharing a braccetto nei nuovi hub On Charge&Share

Ricarica e sharing a braccetto nei nuovi hub On Charge&Share

0
CONDIVIDI

On Charge&Share lancia una nuova formula che abbina ricarica e sharing. Debutta a Roma, con l’intenzione di diffondersi su tutto il territorio italiano. Prevede che le stazioni di ricarica diventino anche piccoli hub per il prelievo di veicoli a due e quattro ruote in condivisione, da utilizzare mentre l’auto di proprietà è in ricarica.

Secondo i promotori della nuova rete, ciò potrebbe «cambiare radicalmente l’approccio alla ricarica del veicolo privato e colmare il gap temporale che costringe gli utenti a fermarsi alla colonnina di ricarica per il tempo necessario al rifornimento».

Tutti gli hub partono da Roma

Charging point, E-scooter, e-bike ed e-car sono a disposizione degli utenti attraverso l’App On Mobility, la stessa utilizzata per attivare la ricarica. L’App On Mobility è il perno del progetto. Può essere scaricata partendo da qui.

ricarica sharing
Il sindaco Virginia Raggi e il CEO di On Charge& Sharing Alessandro Di Meo inaugurano la prima stazione di ricarica e sharing

Il progetto prende il via a Roma, in Piazzale 12 Ottobre 1492, all’ingresso di Eataly.  Una colonnina di ricarica accelerata, un’auto elettrica, due e-scooter e due e-bike. La stessa configurazione seguirà ognuno dei 240 charging point che verranno attivati su Roma Capitale e su altri punti di ricarica di proprietà di On Group presenti in Italia.

«L’obiettivo del nostro Gruppo _ spiega Alessandro Di Meo,managing director di On _ è fornire una risposta concreta alla crescente necessità di spostamenti ad impatto zero, siano questi individuali o in condivisione, semplificando il più possibile l’accesso alle infrastrutture di ricarica ed ai veicoli».

Il Gruppo On, formato dalle due start up innovative On Electric Sharing Mobility e On Electric Charge Mobility si giova della partnership e dell’appoggio di CiviESCo, Energy Service Company controllata da Civibank e di Antonio Carraro spa, storica azienda veneta, leader nella produzione di trattori speciali.

Una colonnina, due prese da 22 kW

Siemens fornisce l’infrastruttura di ricarica e la piattaforma di gestione dell’energia E-Car Operation Center. Ogni hub di ricarica sarà dotato delle colonnine Sicharge AC22 che potranno ricaricare simultaneamente due veicoli elettrici attraverso due connettori con una capacità di 22+22kW, per un totale di 44 kWh. Con due ulteriori prese da 230 Volt AC, potranno fare il pieno di energia anche le e-bike, gli e-scooter e altri nuovi piccoli veicoli elettrici.

Ricarica e sharing in una sola App

Marco Rastelli a capo della Business Unit Distribution Systems di Siemens ha spiegato che il sistema fornito da Siemens è in grado di offrire un servizio di mobilità innovativo, che «rende più semplice e agevole – con una sola app – l’utilizzo condiviso di auto elettriche, e-scooter e e-bike».

Le E-Bike e gli E-scooter sono prodotti e distribuiti da V-ITA Group titolare dei marchi VITA, ICON.E, THE ONE, SPILLO e SMART.E

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome