Home Turismo elettrico Barche elettriche anche al mare, parte il noleggio a Cagliari

Barche elettriche anche al mare, parte il noleggio a Cagliari

3
CONDIVIDI
La barca lascia il porto

Il noleggio delle barche elettriche dal lago approda al mare, anche se sotto costa. Il protagonista è Sandro Saba che sabato scorso ha iniziato il servizio con le prime due barche a Marina Piccola, non lontano dal Poetto, spiaggia simbolo di Cagliari.

Sandro Saba il proprietario
Sandro Saba, il tecnico informatico che a 50 punta sul turismo elettrico

Le barche elettriche sono ormai presenti nei maggiori laghi italiani, dal Garda (guarda) a quello di Como (guarda),  nei maggiori fiumi e nella laguna di Venezia. L’esordio al mare, come servizio di noleggio, è di questi giorni a Cagliari. Una novità ecologica per il capoluogo sardo e la svolta di una vita per il quasi cinquantenne Sandro. “Mi sono preso un anno sabbatico per provare questa esperienza. Sono un tecnico informatico, ultimamente ho lavorato per delle banche svizzere ma ho collaborato anche con la Volvo in Svezia”.

Il governo delle onde

Il problema maggiore è governare queste piccole barche con il mare mosso. “Ho iniziato sabato scorso noleggiando la barca ad una famiglia francese (non è casualità visto quanto i cugini amano la navigazione lenta Ndr guarda) – racconta Sandro -. Domenica ho accompagnato una signora con la figlia disabile. Una bella esperienza perché ho guidato io, la donna non se la sentiva, e nonostante il mare mosso si gestiva benissimo anche l’onda lunga e larga”. Primo test superato: “Era la mia paura perché la barca è stata disegnata per il lago, domenica mi sono meravigliato per come ho affrontato il mare in modo sicuro e tranquillo. Ma naturalmente per il noleggio offriamo l’escursione sotto costa per assicurare la massima tranquillità ai nostri clienti. Non sono barche per  andare al largo questo è chiaro”.

Da Como a Cagliari

L’idea di Sandro è nata al Lago di Como, studiando l’esperienza che Vai Elettrico ha raccontato in passato di Econavighiamo. In particolare il servizio offerto da Silvia Franzetti: “Li ho visto la possibilità di replicare l’esperienza in ambiente marino. Ho iniziato un po’ in ritardo, aspetto un’altra barca, e spero di lavorare anche ad ottobre visto il clima mite di Cagliari”.

Barche elettriche con motore da 3 kW 

Il motore elettrico è da 3 kW
Le due barche con motore da 3 kW ormeggiate nel porto di Marina Piccola a Cagliari

La potenza del motore è di 3 kW per una velocità massima tra i 5 e i 6 nodi ed un’autonomia di 8 ore di navigazione continua. Per la ricarica Sandro utilizza la colonnina del porto di Marina Piccola e ci impiega 8 ore. Nella nautica sono veramente rare le colonnine fast.

In barca alla Sella del Diavolo

Uno dei primi clienti di Econavighiamo
I primi clienti del servizio di Econavighiamo, partenza per la Sella del Diavolo

Per chi non conosce Cagliari, la città merita una visita per i suoi monumenti storici, i musei, la vita notturna e i tanti siti naturali, lo stagno di Molentargius con lo spettacolo dei fenicotteri rosa, che circondano la capitale della Sardegna. In particolare le escursioni consigliata da Sandro sono verso il Poetto, la grande spiaggia cittadina, e la Sella del Diavolo per un tour di 1 ora tra andata e ritorno. Si tratta di un promontorio gravato in parte da servitù militari e da una natura incontaminata: “Ci sono delle piccole spiagge che si raggiungono solo con delle camminate impegnative o in barca. Le nostre sono lente, ma così si gusta con maggior piacere l’ambiente naturale”. 

La spesa? Sono 160 euro per una giornata intera

Quanto si spende? Per una giornata intera 160 euro, per la mezza giornata sono 90. La barca è omologata per 7 passeggeri (quindi i prezzo si divide) seppure Sandro consiglia “di fermarsi a  5 perché si sta più comodi. La barca è accogliente con la cuscineria e con la tenda. In futuro pensiamo di offrirla anche per escursioni al tramonto e picnic con dei prodotti tipici”.

LEGGI ANCHE: La diga di Ridracoli, battello ed e-bike

3 COMMENTI

  1. Sembra un buon esordio per la mobilità elettrica in mare a Cagliari, speriamo si sviluppi e cresca in fretta, non se ne può più di sentire puzza di scarichi e tanto rumore in mare!

    • Condividiamo completamente Michele. Non solo a Cagliari, ma speriamo in tutta la Sardegna e in tutta Italia.

Comments are closed.