Home Incentivi Sardegna: un’altro milione per le EV aziendali, 240 finanziate

Sardegna: un’altro milione per le EV aziendali, 240 finanziate

1
CONDIVIDI
Bando regionale Auto elettriche Sardegna
AUTO Elettrica CON LOGHI bando Regione Sardegna

In Sardegna c’è fame di mobilità elettrica. Si è registrato un boom di partecipanti al bando regionale per auto, furgoni e pulmini aziendali. Idem per quello riservato ai Comuni.  La Regione rilancia, mette un’altro milione di euro sul piatto e annuncia 32 colonnine fast lungo le principali strade  dell’isola.

Saranno 240 i veicoli elettrici aziendali e 93 i comuni sardi dotati di auto elettrica finanziati dall’amministrazione regionale grazie ai fondi europei. Una storia con un primo flop (qui l’articolo), seguito però da un successo finale grazie ad un cambiamento in corso d’opera: bando aperto alle partite IVA (leggi qui).

Il nuovo milione di euro messo a disposizione della Regione in realtà è un ritorno: sono i soldi del primo bando a cui non aveva partecipato quasi nessuno. Ora il problema è opposto: troppe domande rispetto al budget. Con questo ulteriore stanziamento  sarà possibile finanziare altri beneficiari.

Auto, furgoni e pulmini per le imprese

Bando regionale Auto elettriche Sardegna
Uno dei veicoli finanziati dal bando della Regione Sardegna

La valanga di domande – il bando in teoria è aperto fino al 1 settembre 2020 (qui il link) – ha smosso altri fondi. Lo sottolinea l’assessore all’industria Anita Pili: “Con l’apertura del bando alle piccole e medie imprese di tutti i settori la richiesta è notevolmente cresciuta, perciò abbiamo ripristinato la dotazione di 4 milioni di euro e riusciremo a finanziare circa 240 veicoli elettrici, tra auto, furgoni e pulmini“.

In Sardegna un comune su tre avrà l’auto elettrica

assessore regionale sardegna
Anita Pili assessore Sardegna

Avevamo scritto delle richieste (qui l’articolo), ora aumentano. I numeri li dà sempre l’assessore Pili: “Dopo i 42 della precedente graduatoria, abbiamo stanziato le risorse necessarie per finanziare altri 51 Comuni che avevano fatto richiesta di auto elettrica“. Nell ‘isola sono 377 gli enti locali ma ci sono anche fondi per le aree urbane. “Consolidiamo un modello di sviluppo ecosostenibile della Sardegna, anche sostituendo il parco macchine a motore di enti pubblici e di aziende private”.

Il piano per le colonnine: 32 stazioni fast

Enel x Oristano
La prima colonnina di ricarica fast di Enel X in Sardegna

Alla flotta serve però l’infrastruttura di ricarica. Sul tema l’assessore ha voluto chiarire: “L’esigenza di contenere la proliferazione di punti che rischiano di diventare velocemente obsoleti dal punto di vista tecnologico“. In concreto nelle aree urbane si privilegeranno “Le stazioni con ricarica quick e fast“.

Bando regionale Auto elettriche Sardegna

Uno dei furgoni elettrici finanziati con il bando della Regione SardegnaNelle aree extraurbane per l’assessore: “E’ necessario coinvolgere gli operatori privati che dispongono di aree accessibili al pubblico a ridosso delle principali e strategiche reti viarie dell’Isola incentivandoli a realizzare e implementare le infrastrutture elettriche con potenza elevata“. In concreto: “Verranno realizzate circa trentadue postazioni con ricarica elettrica rapida“.

La graduatoria: la scuola di surf e l’hotel 

A questo link è possibile scaricare la graduatoria. L’ultima approvata. Scorrendola emerge che tra i beneficiari c’è la scuola di surf, l’hotel, società di costruzioni, ma anche geometri ed ingegneri.

LEGGI ANCHE: Regione Marche: 890 mila euro per auto, navette e scuolabus elettrici o ibridi

1 COMMENTO

  1. Bravi, iniziativa coraggiosa di questi tempi. Per la le isole la questione importazione é più evidente e magari anche i benefici, speriamo!

Comments are closed.