Home Bici Nilox, ebike e tutto un mondo elettrico

Nilox, ebike e tutto un mondo elettrico

0
CONDIVIDI

La Nilox ebike è brianzola e fa anche hoverboard e skateboard. Pensare che tutto è iniziato con le action cam (vi dice niente gopro?)

Chi ha visto l’ultimo derby calcistico di Milano si sarà accorto che durante la partita sugli schermi pubblicitari è apparso un marchio di ebike. Si tratta di Nilox, nato nel 2005 a Vimercate nella provincia di Monza e Brianza. Non capita spesso di vedere le bici a pedalata assistita entrare a San Siro, seppure Milano sia tra i primi mercati italiani per le due ruote. E’ un segnale forte di quanto le bici elettriche siano entrate nel tessuto sociale italiano. E del fatto che siano ormai da considerare parte del mainstream nel mercato interno.

Nilox propone cinque modelli di ebike, dalle pieghevoli fino alla fat bike. Quello che resta immutato è lo stile e la vocazione street delle sue creazioni. 

5 ebike e una sola filosofia

Si parte dalla X1, ebike che combina  il dinamismo di una bicicletta a pedalata assistita al comfort di una bici tradizionale.

Ecologica e adatta ai percorsi urbani, è dotata di pedalata assistita attivabile dal comando sul manubrio, ed è capace di raggiungere i 25km/h grazie al motore brushless High Speed da 250W di potenza. Il telaio è pighevole e la batteria a sgancio rapido facilmente trasportabile.

Dal carattere dinamico e funzionale, Nilox X1 è dotata di ruote da 20”, portapacchi posteriore e sella ergonomica. La batteria da 36 V e 4,4 Ah al litio di Lg si carica in 3 ore.

Prezzo di 650 euro, direttamente acquistabile dal sito.

 

Evoluzione è la X2 che monta la batteria Samsung dalle

caratteristiche simili alla X1, ma con ruote da 16’’ e freno a disco posteriore. Piegata occupa meno spazio della sorella maggiore e quindi ancora più indicata per il trasporto in treno o metropolitana. Costa 700 euro spedizione inclusa.

La semplicità dei nomi prosegue con la X3, che ha ruote fat e un design molto particolare e accattivante. Grazie alle ruote 20”, cambio Shimano a 6 marce e freni a disco è pensata per un utilizzo su qualsiasi strada con la massima stabilità. Il motore high speed da 250 W ha 3 velocità, attivabile dal comando sul manubrio. Batteria da 36V ricaricabile con un’autonomia potenziata fino a 45 Km. Rimane contenuto il peso della bici, che non supera i 24 kg, supportando un passeggero anche di 120. Il suo prezzo sale a 1.500 euro.

Ebike fat e fuori strada

Con la X4 Nilox porta fuori strada, grazie alla forcella anteriore ammortizzata, alle gomme FAT da 20″ e al doppio freno a disco. Potente e robusta anche nell’aspetto, Nilox X4 è dotata di cambio Shimano a 7 velocità, motore brushless High Speed da 36V-250W. La batteria rimovibile da 36V-8Ah integrata nel telaio, ricaricabile in 4 ore, 45 km di autonomia. Anche lei è pieghevole e costa 2.000 euro.

Esiste anche una Nilox da passeggio ed è la X5. Più leggera delle altre due (23 kg) ma con lo stesso motore ha un’autonomia di 55 km. Nilox X5 garantisce una guida confortevole e sicura in ogni situazione, grazie alle robuste ruote da 26″, al cambio Shimano a 6 marce e alla catena di sicurezza inclusa nel pack. Motore brushless High Speed a 3 velocità da 250W. Prezzo di 1.100 euro.

Tutti i modelli Nilox hanno luci anteriori e posteriori a Led e lucchetti ad alta sicurezza per poter parcheggiare in strada senza pensieri.

Ebike e non solo

Nilox non è soltanto ebike, ma pure hoverboard, monopattini e skateboard elettrici. Particolarmente interessanti i due modelli di hoverboard che possono trasformarsi in kart grazie all’aggiunta del doc kart. La spesa per i due prodotti è di circa 350 euro, così da avere un doppio giocattolone. Sulle orme della più nota Segway.

Nilox è stata creata in Italia nel 2005 dal Gruppo Esprinet, tra i primi cinque distributori europei di tecnologia in Europa, con circa 3 miliardi di ricavi e oltre 1.000 dipendenti. Grazie a costanti investimenti in ricerca e marketing di prodotto, Nilox è oggi una delle marche più note nell’innovativo mercato dello sport & outdoor technology. Cresciuta negli anni fino a diventare il primo marchio italiano di action-cam nel mondo. Il successo di DOC Hoverboard è stato seguito dalla linea dedicata a skate, monopattini, fino al definitivo sviluppo di una linea di bici a pedalata assistita.