Home Aziende e flotte A Bologna bando da 24 milioni per 20 autobus elettrici

A Bologna bando da 24 milioni per 20 autobus elettrici

1
CONDIVIDI
Autobus Elettrici Alstom

Un bando da 24 milioni di euro per l’acquisto di 2 autobus elettrici più l’opzione per altri 18. Succede a Bologna con TPER, l’azienda del trasporto pubblico locale.

Per la propulsione degli autobus in Emilia si è puntato soprattutto su metanobio metano, grazie all’impianto di Sant’Agata Bolognese dove si ottiene da una discarica. Ora TPER guarda anche alla mobilità elettrica dove è ben presente con il car-sharing Corrente.

Il bando scade il 31 marzo

Autobus non elettrico
Uno degli autobus non elettrici della flotta TPER

Il bando, scade il 31 marzo, è pubblicato nella pagina web dell’azienda (vedi link) è una “procedura aperta per l’acquisto di n. 2 autobus elettrici con opzione di ulteriori 18 per un totale di n. 20 autobus elettrici con ricarica over night”.

Pantografo sul tetto per ricarica 

Nel bando c’è anche la richiesta di “mezzi dotati di pantografo diretto per eventuale ricarica di opportunità”. Finora l’autonomia garantita dai mezzi in circolazione rende difficile completare un turno di lavoro, servono piccole ricariche da pochi minuti lungo l’itinerario. In questo caso, esiste anche la  ricarica da terra (guarda), grazie al pantografo.

Il bando chiede colonnine da 100 kW 

L’azienda richiede anche l’aggiornamento di 2 colonnine (ciascuna da 100 kW) over night destinate a 6 autobus: “3 autobus in ricarica sequenziale per ciascuna colonnina”. Se ci sarà un incremento della flotta sarà necessario ridisegnare i tradizionali depositi per adeguarli alle nuove esigenze energetiche.

In origine fu il Pollicino Iveco nel 1994 

Non è la prima volta elettrica per il servizio pubblico bolognese. Dal 1994 al 2000 sotto le Due Torri circolava un Pollicino FIAT Iveco da 6 metri di lunghezza e 21 posti. Un veicolo sperimentale da cui i tecnici si sono ispirati per la produzione di altri autobus elettrici. Dopo l’onorato servizio in strada nel 2003 è stato recuperato per uso museale dall’azienda di trasporto locale.

Corrente
Corrente il servizio di car-sharing elettrico gestito da TPER a Bologna

Bando, un passo verso l’elettrico 

Rotta verso la transizione elettrica a Bologna dove però ha un forte peso la propulsione a metano. A Milano, invece, entro il 2030 la flotta cittadina sarà convertita in elettrico (guarda), così come Amsterdam in Europa.

LEGGI ANCHE: Autobus elettrici, aziende TPL chiedono sconti fiscali per l’energia

1 COMMENTO

  1. L’ultima volta che sono stato a Milano e a Bologna, erano ancóra in Europa.
    Poi devo essermi distratto un attimo… Zac! Milexit e Bolexit in un lampo!

    Però è una bella notizia che, anche fuori dall’Europa, i cittadini delle due città, pian piano possano respirare meglio. Un passo alla volta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome