Home Auto Top e Flop: la 500 vola, la VW ID.3 delude

Top e Flop: la 500 vola, la VW ID.3 delude

58
CONDIVIDI
Nell'elettrico meglio il made in Italy (con la 500) del made in Germany (con la VW ID.3).

Top e flop: per una volta Italia batte Germania. La versione elettrica della 500 si conferma un successo. Mentre le tre Volkswagen non riescono a sfondare.

top e flop
Il grafico sulle vendite di aprile  in Germania è tratto da Cleantechnica.

Top e flop: in Germania la 500 vende più delle 3 VW assieme

Noi italiani abbiamo il vizio di piangerci addosso. E di non accorgerci neppure quando i nostri prodotti sbancano sui mercati internazionali. Il caso della 500e è emblematico: nel primo mercato europeo, la Germania, continua ad essere nel top dei modelli elettrici più venduto, battendo a domicilio la sterminata produzione locale. L’ultima conferma viene dai dati di aprile: da solo il Cinquino vende più della somma delle tre Volkswagen elettriche, che pure godono di tutt’altra rete di vendita. I numeri sono impietosi: 1.827 le 500 immatricolate, contro 814 ID.4, 493 e-Up e appena 462 ID.3. Un trend che conferma quanto già visto nei mesi precedenti, con la 500 sempre sul podio, a volte in compagnia delle Tesla, e le Volkswagen in posizioni di rincalzo. Nei primi 4 mesi dell’anno, la piccola Fiat elettrica (progettata e costruita a Torino, anche se ora è parte del colosso Stellantis) è già stata consegnata a 5.210 clienti tedeschi. Un dato impressionante, se si considera che qui le versioni tradizionali non hanno mai sfondato.

500 prima anche in Francia: battute in casa Peugeot e Renault- Dacia

top e flopL’erede EV della Golf non sfonda: restyling già nel 2023?

Chi ride e chi piange. Un’auto che proprio non si vende è la ID.3, presentata a suo tempo come il modello destinato a diventare nell’elettrico quel che la Golf è nelle motorizzazioni tradizionali. I numeri sono impietosi: solo 17° anche in aprile nelle vendite nel mercato di casa, la Germania, e fuori dalla top ten delle elettriche in Europa anche in marzo. Al punto che si parla già di un sostanzioso restyling in arrivo già nel 2023, a soli tre anni dalle prime consegne, avvenute a gennaio 2020. Proprio l’uscita di una versione “rinfrescata” della ID.3 sarebbe all’origine del ritardato arrivo anche dell’allestimento sportivo GTX dello stesso modello. Il lancio, previsto per quest’anno, pare ritardato al 2023, per condividere il nuovo look. In questo momento tutte le attenzioni del vertice VW sono concentrate sul lancio dell’ID.Buzz, il Pulmino elettrico, in uscita in Germania. Sulla ID.3 si glissa, in attesa di una ripartenza che avverrà l’anno prossimo. Forse…

top e flop— Iscriviti gratis alla newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it

Apri commenti

58 COMMENTI

  1. Secondo me ha ragione chi dice che nei prossimi 15 anni non ci saranno più autoveicoli per la classe media; la capacità di acquisto oltretutto sta andando sempre più in basso… Meno male che ci saranno i quadricicli elettrici che mi salveranno. Da marchionne in avanti tutti hanno capito che con le utilitarie non si fanno i soldi.

  2. Secondo me è anche perchè la 500 è meno “pretenziosa”.
    E’ semplicemente quello che promette di essere. Una piccola auto elettrica.
    Non ha mire di “rivoluzione”. E gli acquirenti sanno quello che acquistano.

    La ID3 non mi ha mai convinto perchè è un progetto con mille problemi. E vW cosa fa? Reitera l’errore di tutti i produttori tradizionali: darti la macchina e chi si è visto si è visto.

    Avessero aggiornato, avessero puntato sul modello e non “sul modello del momento”.

    Il mondo dell’auto è cambiato.

  3. Mi viene un piccolo dubbio.. Non è che la differenza sia anche molto influenzata dal tipo di auto? Cioè, chi voleva la “grossa” oramai con VW ha dato che non prende ordini da tot quindi o la hai già ordinata o cerchi usato (che di conseguenza sparisce dal mercato) e ora anche chi punta a un’auto più moderata va sulla 500 che sostanzialmente è la scelta migliore per fascia di prezzo e dimensioni? (oltre che la 500 all’estero è vista come auto molto più figa che per noi)

    • Si ma pensa che hanno dovuto investire su diciotto modelli elettrici per avere un volume di vendte apprezzabile Fca (ora Stellantis) ha fatto lo stesso con un unico modello. Chi è più efficiente?

  4. Come evidenziato in altri commenti la VW non sta producendo/consegnando ID.3 in quanto sta dedicando maggiormente la piattaforma MEB e linea produttiva di Zwickau alla ID.4 (anche quelle consegnate negli USA per ora vengono prodotte qui) il titolo dell’articolo è forviante…non è un FLOP…semplicemente VW sta rincorrendo un mercato che è in esplosione con un modello a maggiori margini e che sta vendendo in tutto il mondo … osservare i numeri di un mercato in queste condizioni e trarre conclusioni è forviante…

    • Spero che stiate scherzando. Volete dirmi che un colosso come Volkswagen, che da anni prepara la svolta elettrica comunicando continuamente la riconversione di fabbriche per l’elettrico, non riesce a produrre due modelli contemporaneamente? Sarebbe ancora più grave di un flop commerciale di un’auto, che ci sta per qualsiasi marchio e che Volkswagen è in grado di assorbire e recuperare senza problemi, come più volte dimostrato in passato.

      • Più che di capacità produttiva, probabilmente a creare il problema che dice è la capacità di approvvigionamento materie prime e chipperie varie.
        Questo potrebbe appunto decadere nel blocco di più linee per dedicare le nuove forniture al buzz, anche perché il semplice fatto che ci siano delle id3 4 5 o 6 vendute nel mese significa che le stanno producendo ma per evadere gli ordini già presi mesi fa, se non ricordo male questi dati son meno utili proprio perché il dato delle vendite del mese non sono quelle ordinate ma evase, ogni casa ha tempistiche anche molto diverse e di conseguenza non è così diretto il paragone

      • come ogni svolta richiede una progressione, come detto VW ha avviato una prima fabbrica per produrre tutta la gamma MEB da esportare in tutto il mondo…progressivamente verranno aperte fabbriche in USA (da maggio 2022 se non erro per la Id.4) … il problema dei chip e i problemi di filiera che stanno severamente impattando tutto il mondo automotive hanno reso più complicato del previsto rump-up….tutto qui… come già detto guardare le vendite di un mercato in un mese solo per sancire top e flop mi sembra quantomeno fuorviante…come tutti sappiamo Tesla non consegna tutti i mesi e non compare nella tabella…seguendo la stessa interpretazione allora si poteva scrivere “Tesla non la compra più nessuno”….

        • Infatti noi guardiamo ai trimestri ed è da un bel bel po’ di trimestri che nell’elettrico Tesla va forte e Volkswagen non tanto.

          • Se rimettessero in produzione la eGolf qui in Norvegia la comprerebbero tuttora a mani basse (l’ultima sfornata era andata letteralmente a ruba facendone l’auto più venduta del trimestre, ma per distacco eh!). Questo per ribadire che nemmeno in un paese molto affezionato al gruppo VW-Audi (oltre che alla mobilità elettrica) sono riusciti a “digerire” la ID.3.

      • -Spero che stiate scherzando. (…) non riesce a produrre due modelli contemporaneamente? –

        E se invece, conti alla mano, per loro fosse meglio così? Lo stanno ripetendo da mesi che d’ora in poi inseguiranno solamente i margini e non più i volumi…

          • Secondo me è una strategia, che per i prossini 5 anni può anche avere un suo senso. Se però si protrae oltre, o peggio diventa “strutturale”, allora il risveglio per la classe media sarà tutt’altro che “elettrizzante”. Noi partiamo da uno “storico” in cui i costruttori hanno fatto macchine per tutti e quindi di conseguenza siamo abituati a pensare che vogliano fare automobili per tutti perché ci guadagnano principalmente facendo automobili per tutti. Ma se le case automobilistiche un bel giorno si fanno i loro conti, e scoprono che con l’elettrico guadagnano più che a sufficienza facendo automobili di fascia alta e facendosele pagare di conseguenza… a un bel momento perché devono andare a guardarsi l’esistenza facendo automobili elettriche economiche che danno margini risicati? Mica sono un ente sociale o un ente benefico. Nello specifico, se con le risorse che hanno in questo momento in Volkswagen preferiscono produrre e poi vendere le id4 piuttosto che le id3… Diciamo che io francamente non ci trovo proprio nulla di stupefacente.

        • carissimo estimatore dei costruttori tedeschi ad oltranza, se i costruttori tedeschi stessero perseguento i margini e non i volumi, i signori di vw avrebbero investito tanti miliardi nello sviluppo della id3 per poi non produrla? La sua partigianeria le fa perdere lucidità.

          • Parla con me?🙄
            Che d’ora in avanti ragioneranno in termini di margini e non più di volumi l’hanno detto loro, mica io. E comunque io sto sempre cercando una e-up, quindi fastidio direi che non me ne danno. 😂 Mi sfugge dunque perché la deve mettere subito sul personale… 🤔🤔🤔

    • In ogni caso si tratta di un errore di Volkswagen. Se non vendono hanno fatto un errore nel marketing, nel progetto (nel senso che non hanno incontrato i gusti dei clienti), oppure nella determinazione del prezzo (a me non fa impazzire la piattaforma MEB ma nemmeno la reputo fallimentare. Quello che mi ha allontanato dalla piattaforma e fatto scegliere altro sono stati i preventivi.

      Potrebbe essere che punta a consegnare ID. 4 invece che ID. 3 per via di domanda superiore a una capacità produttiva azzoppata dalla carenza dei chip? Potrebbe essere ma sarebbe ancora peggio. Giusto che produca ciò che si vende com maggior margine…. Ma è certamente un grosso errore (nei contratti stipulati coi fornitori?) se loro non riescono a rifornirsi adeguatamente mentre la concorrenza continua a produrre a ritmi quasi uguali a prima.

  5. Va vista la distribuzione a livello globale. VW si è concentrata sulla Cina, in Europa e negli Usa ha già raggiunto il plafond dei modelli previsti. Questo perché la qualità dei suoi modelli è bassa per l’Europa e le performance insufficienti per gli USA. In teoria anche in Cina ci sarebbero problemi, perché i cinesi le vogliono tecnologiche e le VW neanche quelle sono, ma siccome il mercato è vasto qualcosa venderanno sempre. Ricordiamoci però che VW ha dichiarato un obiettivo di 700000 elettriche per fine anno: sono indietro sulla tabella di marcia, ma se riescono…

    Dell’id buzz non parliamo affatto. 65000 euro per un’altra scatoletta Ikea… Per carità…

  6. bho ..
    su autoscout24 , la maggior parte delle EV con pochi km e km zero ..
    sono tutte 500
    le VW sono mosche bianche a prezzi elevati , anche le psa scarseggiano
    un po di mazda mx-30 che imho sono anacronistiche con quei prezzi e con quel taglio di batteria

  7. Gli impiegati (da 1.4000€) con mutuo e figli non possono comprare WolksWater da 40.000€? Che sorpresa!!

      • Perché chi ha i Cash, deve decidere se spendere 35/40k su una VW dove manco il navigatore sa calcolare le tappe o su una tesla… Credo non serva spiegare il resto 😂 poi ovviamente vw è marchio storico importante con tante ottime auto alle spalle e tanti vanno in fiducia e da lì ecco le vendite. Il mercato del lusso (perché auto sopra i 25k non possono essere la pura necessità se non è un mezzo commerciale) non ha praticamente mai crisi grosse in nessun settore

    • Perchè, la Kona (terza in classifica), costa meno? Eppure vende. E non mi si dica che è una macchina di tendenza come la 500, non si può fare il discorso che sia “di lusso” o premium.
      Da owner Tesla (così chiariamo io dove mi colloco), mi dispiace vedere disprezzare con un nomignolo del genere una macchina sfortunata che probabilmente soffre anche del fatto che se ne è parlato troppo in senso negativo. Dico sfortunata perchè avrebbe potuto cambiare le sorti delle EV, con vantaggi per tutti gli utilizzatori elettrici, favorendone la diffusione. VW è una delle prime case storiche ad averci creduto e avere investito: male, purtroppo, ma ci ha provato. Quanto costa una Golf 8 Diesel? parte da 35.000€, non è che te la regalino. E non ha molto di serie.

      Ormai la ID.3 si è fatta la fama di avere problemi software e credo dovrà anticipare un restyling per scrollarsi di dosso questa ingombrante etichetta: costa troppo rispetto al valore percepito e non ha l’appeal di una 500E.

      • Però il prezzo richiesto elevato è una colpa loro… Se la concorrenza mi fornisce un mezzo migliore come interni tecnologia ecc a minor prezzo… Qualcosa non ha funzionato.

    • oh, stavamo tutti aspettano il disprezzatore di turno con tanto di gioco di parole volkswater.. grazie per essere passato a trovarci!
      E comunque se non te la puoi permettere e il tuo stipendio è basso la colpa non è nostra ma tua che non sei specializzato e guadagni solo 1400€.
      p.s. La id3 con l’aggiornamento del software alla versione 3.1 uscito qualche giorno fa ha risolto praticamente tutti i problemi software che la affliggevano. Ora è una auto matura e affidabile. VW non avrebbe dovuto farla uscire così presto solo per accontentare gli early adopter

      • quindi vw produce un’auto con problemi di software e tu dai la colpa ai clienti che, bramosi come te volevano averla troppo presto…Riconosci il flop del difettoso bidone Volkswagen, la tua partigianeria ti annebbia la vista. Eh si, è colpa dei clienti se la vw è difettosa…

  8. Il merito di Volkswagen è quello di essersi buttata per prima alla rincorsa di Tesla e Cinesi vari per evitare che poi fossimo qui sui forum a piangerci addosso. Non come Stellantis che aspetta di vedere come va (leggi “vediamo se i governi Francese e Italiano in Europa riescono a rimandare a babbo morto l’introduzione dell’elettrico”). Per contro è ovvio che paghi gli errori di chi fa da apri-pista. Però stimo sempre di più chi rischia.

    • Chi ha fatto da apripista è Tesla non di sicuro vw. Ti da tanto fastidio che in cima alla classifica delle auto elettriche più vendute in Germania ci sia un’auto prodotta in Italia?
      Puoi di sicuro trasferirti in Germania visto che non aprezzi il tuo paese. Potrai allo apprezzare la terra teutonica e magari, conoscerla un po’ meglio.

    • Guarda che Volkswagen ha fatto molto marketing ma a uscire prima in questa generazione di auto sono state le elettriche PSA (e208 uscirà sui sei mesi prima ad esempio, già a dicembre 2019 la trovavi contro la ID. 3 che era disponibile da metà 2020)..e prima Volkswagen aveva la egolf e la eup, così come vi erano le Leaf 40, 30 e 24 (idem per le Zoe), le Citroen czero e la e-mehari, le Peugeot ion e Mitsubishi miev, le smart ecc. E ovviamente tutte le varie Tesla.

  9. Volkswagen ID.3 ha bloccato gli ordini della versione da 45 kw da settembre 2021, per poi bloccare tutta la gamma elettrica durante questo inizio 2022…..penso sia difficile consegnare veicoli senza produrli!

    • Può essere, ma riesce difficile capire come un grande marchio come la Volkswagen si trovi in una impasse produttiva del genere. Temo che sia un’aggravante, non una scusante per una’azienda con questa fama e questa storia.

      • Esatto direttore, annebbiati dalla partigianeria verso il costruttore vw che devono difendere ad oltranza anche quando produce un modello difettoso nel software e con poco appeal preferiscono confondere gli effetti con la causa…pur di continuare ad inchinarsi al falso mito della qualità tedesca e disprezzare il loro paese…
        Gente che in genere quando va all’estero non riesce a parlare in inglese nemmeno con il portiere d’albergo.

  10. se solo vw credesse di più nella eUP!

    quanto alla id3…le avvisaglie c’erano state…a me continua a piacere esteticamente (nel salone vw aveva fatto invecchiare di colpo tutta la produzione di quel momento) ma devono sedersi a un tavolo…razionalizzare la gamma e migliorare i ben noti difetti

  11. Ehh… avessero fatto la id 3 con interni decenti forse ne avrebbero vendute molte di più.
    D’altronde.. sono usciti per primi e convinti che potevano fare il prezzo come dei “padrieterni “
    Salvo poi accorgersi che il cliente di Stellantis trova sconti STELLARI …
    Un peccato mortale che però possono rimediare con un restyling degli interni e del software…. E della ricarica… magari abbassando l’asticella delle gomme da 200 pollici… che all’autista di una media non interessano più di tanto.
    Poi… anche vw.. ?!?!?
    Aveva la e up e si fa inciufolare in casa dalla Fiat 500…
    Vai a capire i tedeschi… hanno puntato tutto sui macchinoni sperando di scalzare tesla dal trono. Per fare una nuova golf hanno tirato un po’ troppo la corda.

    • Vediamo i pregi della id3: prezzo altissimo, software che nemmeno i cinesoni Xiaomi, uscita con un software alpha, piena di bug ed interni che hanno la qualità di una panda anni 90.
      Profit

  12. beh da proprietario di una id3 posso solo confermare la delusione: interni ” da panda anni 80″ con scricchiolii . curva di ricarica tra le più basse sul mercato, software di navigazione inadeguato, autonomia ben lontana dai 400km promessi per la mia versione e che d inverno si dimezza. no, caro Diess, non ci siamo soprattutto nel rapporto prezzo / qualità

    • Domanda: fosse stata un’auto italiana, con tutti i problemi che ha avuto dal software in poi, che cosa si sarebbe detto?

      • Io credo Mauro che in realta’ sono proprio i problemi software (iniziali… e successivi) che hanno gettato un’ombra sulla ID.3. Che se ne parli o meno hanno inciso parecchio…

      • Bella domanda direttore, bella domanda, tutti pronti a difendere vw ad oltranza, danno piuttosto la colpa ai clienti o alla rete ma mai a vw…poi sputano sull’industria italiana, gente che se va all’estero non riesce nemmeno a chiedere un caffè in inglese ma sputa sul proprio paese.

    • Giorgio è la tua prima elettrica o meno (chiedo per sapere se hai un riferimento riguardo alla perdita d’autonomia invernale, che c’è sempre)? Ho sentito parecchia gente lamentarsi dell’autonomia invernale dell’ id3, ma bisogna considerare che la pompa di calore (almeno qui in Gran Bretagna) è un optional caro e pochi l’hanno presa. Io ho una Zoe del 2016, quindi autonomia scarsa visti i 22kWh di batteria, ma la pompa di calore è di serie. Mi chiedo se la pompa avrebbe fatto la differenza. Saluti

      • Per esperienza diretta, seppure non con VW, ma con Tesla, ti posso dire che nel mio caso tra modello senza PdC e modello con PdC “ballano” mediamente 20 Wh/km, che pochi non sono, ma non credo giustifichino un consumo raddoppiato.

    • Beh, da proprietario di una ID 3…. io sto pensando di sostituire anche la secomda auto con un’altra ID 3, se proprio non le vuole nessuno fra un po’ potrebbero esserci occasioni sul mercato deĺl’usato…. Comunque dopo 15.000 km, scricchiolii 0, della curva di ricarica non mi lamento proprio, gli interni li avevo visti prima di acquistarla e l’abitabilità è imparagonabile a quella della 500. E in inverno, con pompa di calore, l’autonomia cala di un 20-30 % ma credo sia un problema di tutte le EV. In famiglia abbiamo 3 automobili ma ci litighiamo la ID 3, forse perchè è l’unica che troviamo sempre con il serbatoio pieno!

      • La tengo d’occhio anche io come usato per la stessa ragione!
        La macchina di mia moglie ha ormai 10 anni, fra un paio di anni ci saranno tante ID.3 che avranno terminato i 3 anni di NLT sul mercato, credo che in generale sarà un buon periodo.

  13. Buongiorno Direttore.
    2 note rapide:
    -Ottimo secondo posto della “vecchietta” ma innovativa i3 che BMW vuole pensionare per far posto a una i4 tradizionale nella linea e poco efficiente.
    -Noi italiani dovremmo però piangerci addosso per aver assassinato marchi come Lancia ed Alfa Romeo con auto non all’altezza. Che oggi sarebbero potuti avere un modello nella Top 10 Aprile insieme alla 500 Elettrica.

    • Certo, ma resta stupefacente vedere che in Germania per ogni ID.3 venduta (e parliamo dell’erede della Golf) si vendono quattro 500e. Poi: il management francese di Stellantis non ha nessuna voglia di celebrare questi successi, anche perché la Peugeot e-208 vende meno della metà del Cinquino.

    • Francesco c’è la 500e italiana in cima alla classifica tedesca ma tu invece di essere contento cosa fai? Ti lamenti che ci voleva un altro modello di un altro marchio….

      • Marco, intendevo dire che se non avessimo buttato al vento 2 marchi unici come Alfa Romeo e Lancia, forse avremmo magari 3 vetture della Top 10. Benissimo la 500e ma dispiace che sia l’unica auto italiana competitiva. Tutto qui.

        • Concordo, e dico anche che la Panda dovrebbero farla in Italia e non in Polonia ( mi sembra non son sicuro, so che la produranno fuori confini )
          Io resto del idea che le tedesche a suo tempo si son fatte il nome e da allora viaggiano negli allori , il problema è che i nuovi clienti guardano più alla sostanza che al nome, soprattutto in casa. Basta guardare il nostro mercato interno le italiane ” prodotte in Italia ” sono snobbate, e sì che noi lavoriamo in Italia e la maggior parte produce prodotti italiani 🤷 capisco chi lavora per i produttori tedeschi, e non mi venite a dire che gli stipendi non lo permettono, chi non si può permettere un auto nuova non ci pensa neanche lontanamente ad una nuova neanche con gli incentivi dello scorso anno.

  14. Le belle notizie arrivano sempre oltre confine, ma va bene così fino a quando non impareremo che noi italiani siamo bravi e fare i prodotti di qualità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome