Home Auto Che chic la vecchia Mini messa in elettrico

Che chic la vecchia Mini messa in elettrico

0
CONDIVIDI
La ricarica della vecchia Mini,messa a nuovo in elettrico (Credit foto: Swindon).

La vecchia Mini si fa elettrica. In Inghilterra, naturalmente. E…batte sul tempo la Nuova Mini by BMW, che arriverà in versione a emissioni zero solo a fine anno.

Costerà 90 mila euro, motore da 108 cavalli

Chissà che cosa ne direbbe sir Alec Issigonis, il geniale designer che nel 1959 creò la prima Mini. Dimostrando al mondo che anche una piccola macchina poteva essere chic. E cambiando così non solo la storia dell’auto, ma anche quella del costume. La Mini diventò l’auto ufficiale della swinging London, quella dei Beatles e di Mary Quant. E ora a farla rinascere con un cuore elettrico è proprio un’azienda londinese, la Swindon (qui il sito) Che venderà una piccola serie (solo 100 pezzi) di questa vettura, denominata Swind E Classic Mini. Con un motore elettrico sviluppato in casa da 80 kW (108 cavalli) di potenza massima.

Range di 200 km

L’autonomia dichiarata è di 200 km, con un pacco-batterie da 24 kWh di capacità massima. La ricarica richiede 4 ore, ma è disponibile anche un cavo per la ricarica rapida. Velocità massima 130 km/h, accelerazione in 9.2 secondi. Il peso è di poco superiore ai 7 quintali. Il prezzo è da serie limitata: 79 mila sterline o 90 mila euro, con possibilità di scegliere tra guida a destra e a sinistra. Raphaille Caillé, numero uno di Swindon, è convinto che sarà un successo: “Il mondo va verso l’elettrico, c’è già stato chi ha trasformato in elettrico la vecchia Mini, ma erano modelli unici, one-off. Noi abbiamo creato una piccola serie di un’auto mitica, ideale per la città e da guidare con il sorriso

— Leggi anche: la Mini e le altre, le 10 novità elettriche 2019. E guarda anchehai una vecchia Jaguar? Te la trasformano in elettrico. E qui: resurrezione di vecchi macinini, come la Fiat 500