Home Incentivi Buono mobilità: su 215 milioni ben 44 non sono stati spesi

Buono mobilità: su 215 milioni ben 44 non sono stati spesi

82
CONDIVIDI
e bike

Buono mobilità: è andata bene. Sono da 600 a 700 mila i mezzi elettrici in più sulle strade. Ma poteva andare anche meglio. Su 215 milioni a disposizione per buoni da spendere in bici, e-bike e monopattini, hoverbord e monoruota i beneficiari ne hanno spesi 154; e 44 milioni ritornano nelle casse del ministero. Eppure bastava poco per spenderli tutti. La lista d’ attesa di chi o per colpa della Spid di alcuni fornitori andata in tilt, fatto gravissimo, o per incapacità tecnologica non hanno potuto generare il buono è lunghissima.

e-bikeCon i 44 milioni rimasti si potevano incentivare acquisti per altri 100 mila mezzi (a parte i soldi non spesi perché si è chiesto 500 e usato 300). Ma attenzione, niente è perduto: sono decine di migliaia le persone che hanno già acquistato bici, e-bike e monopattini che dal 9 novembre stanno caricando fatture e scontrini sulla piattaforma Buono Mobilità (clicca qui) che resterà aperta fino alle 23.59 di mercoledì 9 dicembre. Non sono nuovi buoni (e sono stati messi a disposizione ulteriori fondi)  ma i rimborsi per chi ha acquistato tra il 4 maggio 2020 e il 2 novembre 2020.

I rimborsi? Finora pagati a 249.884 beneficiari su 300 mila

buono mobilità
Uno dei buoni generati dal sistema

Ancora oggi si legge  di chi non ha ricevuto il rimborso e chiede spiegazioni – su Facebook sono nati quattro gruppi dedicati e noi abbiamo ricevuto centinaia e centinaia di mail  – ma i numeri del ministero sono abbastanza chiari: “Sono pari a 249.884 i rimborsi effettuati verso i cittadini, per un importo di 83,45 milioni, mentre agli esercenti sono stati già effettuati 43.643 rimborsi, per un totale di di 16,68 milioni“. Chi sta impazzendo a controllare ogni giorno il conto corrente può tranquillizzarsi, a questo ritmo entro pochi giorni saranno liquidati tutti i 300 mila beneficiari.

Spesi 154 milioni, altri 44 tornano al ministero

sergio costa
Sergio Costa

In trenta giorni sono stati spesi oltre 198 mila buoni, 100 mila nelle prime 48 ore dopo il click day, per un valore di circa 71,13 milioni di euro. Se a questi si sommano gli 83 milioni dei rimborsi ad oggi sono stati spesi in totale 154 milioni. Ne restano da spendere circa 17 e 44 milioni torneranno nelle casse statali. Ma ci sono decine di milioni di euro da pagare a chi aveva diritto al rimborso e ha perso il treno del click day.

La filiera in tilt: difficile trovare e-mountain bike

Moutain Bike elettricaLo abbiamo scritto in due articoli (leggi qui e qui) durante il mese di validità del buono: la scelta dopo i primi giorni era limitata. Noi abbiamo fatto la prova generando il buono e poi acquistando la bici, a meno di una settimana dalla scadenza, e la disponibilità c’era. Ma come ci hanno raccontato gli esercenti è diventato difficile trovare mountain bike elettriche ad un prezzo popolare.

Ha inciso anche la chiusura degli ordini, il 27 di novembre, delle vendite on-line di grandi rivenditori come Amazon. Chi ha aspettato fino alla fine ha dovuto rinunciare. In tanti si sono lamentati nel nostro forum e sui social.

Un nuovo buono nel 2021, ma con rottamazione

Resta l’amarezza per coloro che hanno tentato e non sono riusciti a generare il buono. Bastava creare una lista d’attesa, il click day si è chiuso una volta esauriti i fondi, da cui ora si poteva attingere per far rientrare in gioco altri beneficiari. Fino al 9 dicembre c’è la possibilità di richiedere il rimborso per chi ha speso fino al 2 novembre e dal 2021 dal ministero promettono un nuovo buono, ma sarà necessario rottamare un veicolo inquinante.

—–Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube——

82 COMMENTI

  1. Non è giusto! Bisognerebbe dare fiducia e rimborsare anche e soprattutto quelli in possesso di fattura che con problemi di spi poste non sono riusciti a iscriversi prima del termine dei fondi ..ma sono in lista preregistrata questa sarebbe coerenza ….Grazie

    • Sul sito è scritto chiaramente che verranno rimborsati gli acquisti fatti prima del 2 novembre, quindi consiglio di caricare la fattura e fare richiesta sul sito del bonus.

  2. Ringrazio il min.Sergio Costa e suggerirei di rimettere in circolo i buoni che non sono stati usati entro i termini di scadenza e la somma rimasta a tutti coloro che sono rimasti fuori ma sono nelle liste preregistrata in possesso di regolare fattura ….fare una rottamazione a gennaio non mi sembra corretto per chi ha già acquistato anche perché la colpa della non iscrizione al click day è dipesa dalla negligenza di poste come è ben evidenziato da tutti .Grazie

    • Ivo grazie del suo contributo, per finanziare tutti quelli che hanno speso prima del 2 novembre e non sono riusciti a prenotare il rimborso nel click day c’è tempo fino al 9 dicembre per fare richiesta. Insomma chi ha già speso non dovrebbe avere problemi, se il ministro mantiene la promessa, mentre dal 2021 parte un altro progetto.
      Comunque così ho scritto: “Ma attenzione, niente è perduto: sono decine di migliaia le persone che hanno già acquistato bici, e-bike e monopattini che dal 9 novembre stanno caricando fatture e scontrini sulla piattaforma Buono Mobilità (clicca qui) che resterà aperta fino alle 23.59 di mercoledì 9 dicembre. Non sono nuovi buoni (e sono stati messi a disposizione ulteriori fondi) ma i rimborsi per chi ha acquistato tra il 4 maggio 2020 e il 2 novembre 2020”

      • Il primo mono è del novembre 2019 poi ne ho preso un altro a giugno del 2020 poi e arrivato il buono e credo di meritarmelo …….il problema è che sono in prelista ma non si riescono a mandare documenti in PDF(fattura e IBAN) hanno chiesto nominativo e importo ….quindi saremo ricontattati? con i mail ? Grazie complimenti per la pagina

        • Grazie a lei Ivo, le rispondo subito sul tecnico: in questo momento non serve la fattura. Fino al 9 dicembre si raccolgono i dati poi si fanno i conti ovvero quanti soldi servono e poi secondo quanto promesso dal ministro si rimborsano i beneficiari che hanno comprato bici, ebike e monopattino elettrico dal 4 maggio al 2 novembre. Quindi per il monopattino del 2020 ha diritto al buono.
          Buona serata

  3. Io sono riuscito a prendere un Mechane Kronos in extremis perchè per fortuna ne avevano ancora… però altrove era tutto finito.. mi sarebbe piaciuta una bici, ma era come cercare panettoni a pasqua..

    • I primi 100 mila buoni li hanno esauriti nelle prime 48 ore e nei primi giorni c’era ancora scelta – a livello generale poi su certi modelli no – comunque dipende dall’uso. io l’ho presa a fine novembre: una e-bike onesta e soprattutto a 700 euro.

      Andrea se ci vuole raccontare come usa il mezzo, le scrivo una mail.

  4. Scandaloso! Ho inserito tutto correttamente il 3 novembre alle ore 13. Ho tutti gli screen. Ancora non ho ricevuto nulla anche se ero tra i primi 100mila. Eppure hanno processato 250mila domande. Quindi la mia è sfuggita sicuramente, anche se il sistema mi dice “domanda correttamente eseguita”. Scriverò al Ministro da cittadino indignato.

    • Buongiorno Ignazio, abbia fede. Non esiste per forza un ordine cronologico nel processare le domande, se ha fatto tutto bene sarà rimborsato nei prossimi giorni con gli ultimi 50 mila beneficiari.

      • Io aspetto ancora il bonus bici è passato un mese dal 4 novembre. Chi sa se me lo danno.io pe so di no

    • Non inserisca i suoi dati personali su un portale pubblico, potrebbero essere utilizzati da malintenzionati.
      Si è registrato correttamente al portale del bonus mobilità entro il 4 novembre? In quel caso dovrebbe controllare sullo stesso sito se la pratica è stata presa in carico o se c’è stato qualche errore. Nel caso entro fine anno faranno i bonifici

  5. Io ho fatto la domanda e il sistema mi dice che la domanda e’ correttamente inserita.
    Qual ora nei prossimi giorni, non dovessi avere il bonifico, come ,a chi e dove posso rivolgergli?

  6. Anch’io come il signor Ignazio ho caricato tutto alla perfezione alle 11:00 am del giorno 3 novembre… Ancora nulla sul conto…boo! Chi ci capisce niente!

  7. E io non posso ricevere nulla perché il mio comune non ha 50000 abitanti
    Ma vi sembra giusto??? Sono anch’io un italiano e pago le tasse
    Molto deluso

    • Era un misura per ridurre l’inquinamento atmosferico da traffico che colpisce in particolare e in modo significativo i grandi centri metropolitani

      • Se tutti compriamo le bici elettriche i bus passano lo stesso le auto circolano lo stesso l’inquinamento dell’aria cala ma non di molto
        Se invece lo facciamo tutta Italia e prendiamo bici per l’uso quotidiano allora c’è la svolta
        Invece no io continuo ad accedere la mia euro 3 per andare a prendere il pane e ricordati che l’inquinamento atmosferico che provocò io lo mangi anche tu

        • Daniele la misura è stata presa per questioni epidemiologiche legate al Covid ovvero decongestionare metropolitane e autobus strapieni e il problema si sente soprattutto nelle grandi metropoli, mi sembra banale come spiegazione

          • Ma tu sai quanti ragazzi restano a casa ogni giorno da scuola perché gli autobus sono pieni?
            Ma credete perché voi vivete nelle grandi città avete questi problemi?
            Io non conosco niente del tuo paese e lo ammetto ma credo tu non conosca niente del mio
            Ripeto i problemi sono uguali per tutti!!
            Siamo tutti italiani e io sono del nord ma non importa se abito su giù dx o sx dovevano fare una legge per tutti
            P.s il Covid-19 c’è anche in Veneto e se guardi il telegiornale non è messo ne meglio ne tanto peggio degli altri

          • E il Veneto? Chi lo ha nominato? La matematica è chiara nell’indicare le priorità nel fronteggiare un’epidemia.

    • Pensi che io non posso ottenere esenzione ticket, borse di studio, bonus vacanze e chi più ne ha più ne metta, proprio perché ne pago tante di tasse. Non lamentiamoci di ogni misura, l’obiettivo del bonus mobilità non era comprarsi la bici nuova che fa figo, ma era ridurre la percentuale di utenti dei mezzi pubblici e autovetture nei grandi centri metropolitani, abitano in una cittadina di provincia dubito che subisca il traffico di Roma, Milano, Napoli ecc… Tra l’altro hanno incluso anche tutti i paesi delle città metropolitane, quindi in linea di massima la maggior parte dei pendolari diretti verso le grandi città

      • Cosa vuol dire?
        Se fai una riforma la fai per tutta Italia non solo per metà
        Io vengo da fuori città metropolitana e cosa vuoi dire? Devo aspettare che la mia aria sia irrespirabile prima di acquistare una bici elettrica intanto vado in giro con un scooter euro 1?
        Siamo nella svolta ambientale o lo facciamo tutti o non serve a molto
        Se non ti arrivano i soldi ti arrabbi con il sistema che non funziona, se non hai la possibilità di fare determinate detrazioni ti arrabbi perché non è giusto!!! però trovi giusto che io non posso chiedere il bonus perché la mia città non ha inquinato come la tua
        Questi discorsi vai a farli altrove che è meglio

        • Ma Daniele ma quale ragionamenti fa? E non si permetta più di usare questo tono con me, non è un mio problema se è incapace di fare un ragionamento sensato. Ci sono milioni di persone strette in metropolitana o negli autobus ma c’è la sua pretesa di avere i soldi del buono abitando in un piccolo paese. Ma stiamo scherzando? E come quello che arriva prima in pronto soccorso ma è solo un codice bianco e vuole avere la precedenza su uno rosso. Ci sono delle priorità e sono da seguire.

          • Guardi che non ho osato nessun tono con lei anzi mi sembra che lei si sente superiore alle righe
            L’esempio del pronto soccorso non ha nessun senso
            Se la sua città ha l’aria inquinata non vuole dire che la mia sia pulita
            Si ricordi che quando uno inquina ci rimettiamo tutti e non solo chi ha 50000 abitanti!!!la mia che ne ha 49000 non inquina anzi gli autobus emanano fiori dallo scarico 😱
            Si ricordi che se io fumo faccio male anche a chi mi sta vicino e non soli a me stesso
            Se vogliamo migliorare l’aria e l’inquinamento dobbiamo avere tutti la possibilità di acquistare la bici elettrica per uso comune e non per bellezza o moda come identifica lei
            Nessuno deve essere privilegiato
            L’Italia è una famiglia da nord a sud e come tale deve avere tutti gli stessi diritti.
            P.s.da quanto ho letto le grandi metropoli con i loro comuni hanno avanzato un sacco di soldi e allora perché non aprire la possibilità a tutti i comuni invece di continuare a restringerla solo per pochi?

          • Copio e incollo: “Questi discorsi vai a farli altrove che è meglio”, non mi sembra assolutamente un tono pacato e moderato. Non sono bastati i soldi per le grandi città figuriamoci estenderlo in tutta Italia. Il problema dell’inquinamento atmosferico riguarda non solo ma in particolare le grandi città dove non è un caso che blocchino il traffico. E le grandi masse di persone che si spostano sono nelle città e qui si è voluto agire per contenere il virus.. Mi sembra un discorso logico.

  8. Il lo comprato 28 agosto ma non mi hanno detto di fare lo spid e lo spid lo fatto il 4 novembre e attivato 16 novembre ho fatto tutto non mi fa inserire iban

    • Il rimborso sicuro è quello del click day, per gli altri che hanno fatto la pre registrazione bisogna aspettare cosa decide il ministero dopo il 9 dicembre e al momento non bisogna inserire IBAN

    • Lo spid si sapeva da quando hanno proposto il bonus, poi ogni sito specializzato ha sempre sottolineato la necessità di spid e fattura per ottenere il rimborso

      • Giusto Robert e la legge non ammette ignoranza. Ma parlo per esperienza diretta con le Poste ho perso 20 giorni tra agosto e settembre ed estenuato da un servizio di assistenza pessimo, si sono pure permessi di dire che era un servizio gratuito, mi sono rivolto al fornitore Lepida e ho risolto, senza neanche andare presso uno sportello fisico, in tre giorni.
        Detto questo c’è anche l’obbligo e il dovere di tenersi informati e se si perde il treno bisogna avere la consapevolezza di aver sbagliato e di ripetere il classico “Piove, governo ladro!”

  9. Buonasera
    Io non ho capito molto come funziona mio marito ha fatto la preiscrizione con i dati richiesti
    Verrà contattato direttamente con sms o email? Ho bisogna fare dell’altro?
    Grazie

    • Salve Claudia per chi chiede il rimborso dei soldi spesi prima del 2 novembre con la pre registrazione bisogna aspettare le decisioni del ministero.

  10. Io ho generato il bonus il 4 novembre, scadenza il 3 dicembre… Non ho trovato la bici che cercavo… Sarebbe stato corretto dare una scadenza più lunga per poter spendere il buono.

  11. Ho fatto la domanda. Solo che mi sono sbagliato mandare la foto, invece la foto della fattura avevo mandato il foto del ivan. Secondo vou arriverà anchora il bunos?

  12. Era un provvedimento per ridurre cosa ? L’inquinamento?
    Ma cerchiamo di non essere ridicoli !
    Tutti quelli che conosco , che hanno usufruito del bonus , si sono presi mtb elettriche da parecchi mila euro con le quali si spostano ovunque per fare percorsi diversi facendo molti kilometri…… ma in auto !
    Piacerebbe anche a me uno sconto per la bici nuova ma evidentemente noi che viviamo in paesi più piccoli non lo meritiamo , vabbè continueremo a pagare per non avere ne servizi ne ” Bonus ” ….

    • Moreno cosa impedisce di andare al lavoro con la e-mtb? Purtroppo i furbetti ci sono sempre, ma la misura giustamente era riservata ai centri urbani più inquinati. Ci sono programmi Ue – basti pensare ai LEADER – che finanziano solo i piccoli paesi.

  13. Per colpa dello Spid ad oggi nulla …….solo promesse tanta ciancia ma fatti niente sodi di rimborso..basta prenderci in giro

    • Caro Mario la Spid è fornita da operatori privati, se la prende con loro. Il buono nonostante diversi pasticci ha funzionato con decine di migliaia di veicoli alternativi a quelli termici in circolazione.

  14. Noi abitiamo in montagna e abbiamo acquistato una bici ma il nostro disagio di paese di montagna non ci permette di accedere al bonus. E mai possibile che solo e sempre agli stessi siano dati i privilegi? Chi fa le leggi dovrebbe venire a vedere come si vive dalle nostre parti e che valore aggiunto diamo al nostro territorio andando in bici, oltre al beneficio che diamo all’inquinamento! Grazie allo stato Italiano di averci comunque derubati del 22% oltre ad averci presi in giro

    • Grazie Massimo per il suo contributo, lo stesso discorso si potrebbe fare per il buono internet che, per esempio, a me non spetta perché abito in pianura e in molte regioni è riservato solo ai paesi di montagna.

      Detto questo: il buono mobilità non è per le passeggiate, poi ben vengano anche queste, ma per decongestionare le aree più inquinate e dove c’è un maggior rischio di malattie respiratorie. Per non parlare dell’emergenza COVID per limitare i contagi dando un’alternativa metro e bus. Ebbene da maggio ci sono in giro più di mezzo milione di mezzi alternativi, speriamo si utilizzino, che permettono di andare al lavoro e di fare altri giri senza inquinare e senza congestionare i mezzi pubblici che sono potenziali focali di contagi. Secondo me è stata una scelta giusta e nonostante i pasticci organizzativi (si potevano fare percorsi differenziati tra rimborsi e buoni più una lista di attesa per gli esclusi dal click day) e di comunicazione (bastava una call center anche via mail) l’iniziativa è riuscita pienamente.

      • A mio parere andavano imposti un tetto reddituale e soprattutto destinate la maggior parte delle risorse alla creazione e manutenzione di percorsi ciclopedonali. Senza di questi il bonus sembra più che altro un grosso favore alle aziende di settore in particolare a SEGWAY che di italiano attualmente ha solo i clienti. E anche senza il ninebot la gente avrebbe potuto utilizzarle.
        Si poteva limitare alle sole aziende italiane la possibilità di vedere scontati e venduto i propri prodotti col bonus, così è una dispersione di capitali e non solo solo ciò che voleva essere un espediente per distrarre noi cittadini dalle vicende attuali, politiche, economiche e sanitarie.

        • Ci sono tanti che hanno scritto di rinunciare a fare l’acquisto. Di solito quando si fanno bandi a sportello (vedi Regione Piemonte o Sardegna di cui ho scritto) si crea una lista d’attesa dove si recuperano i soldi non spesi. Per i rimborsi da effettuare c’erano già 100 milioni di euro. C’è l’amaro per chi ha partecipato al click day ed è rimasto fuori, ma i soldi si dovrebbero spendere tutti.

        • Sono in pieno disaccordo gentile Nino. Oggi ci sono circa 600 mila veicoli in più nelle strade delle nostre città metropolitane e questa è una bella notizia. Quando ci sono centinaia di migliaia di utenti è più facile pressione per ripensare il traffico in funzione non solo delle auto.

  15. Ragazzi purtroppo ho sbagliato a fare la pre-registrazione,non mi ero accorto che la data usciva in automatico il 2 Novembre massimo e inconscio sul fatto che era la data dello scontrino,ho continuato perché pensavo che era solo una prenotazione nel caso acquistassi una bici entro il 9 dicembre…ora vi chiedo come posso annullarla o modificarla per non incombere ad eventuali sanzioni?

  16. Io che inserito la mia fattura il 4 ancora non vedo un becco di un quattrino. Peraltro alle mail rispondono solo con un messaggio automatico…

  17. Io ho acquistato un monopattino elettrico e mia moglie una mountain bike con caricamento sul portale di 2 bonus intestati a me e miamoglie…il 4 novembre ancora ad oggi risulta sul portale richiesta inserita correttamente, ma ad ora nessun rimborso ne a me e ne mia moglie…colleghi miei fatto l inserimento anche dopo di me gia rimborsati…

  18. Anchio,..stessa situazione…prima vanno rimborsati chi ha gia anticipato dei soldi,poi se si puo ,si continua con gli incentivi

  19. C’è una cosa che non capisco dell’articolo.se Caio spende 400 sui €500 a lui previsti (e in toto) come tetto massimo al ministero ne tornano 100. Immaginiamo che per ognuno in media torno indietro €150 perché ovviamente non è costretto a prendere un mezzo che costi più di 800€.
    Ora perché vi meravigliate che siano avanzati al netto dei calcoli un po’ di soldi?
    A ciascuno sono state assegnate dapprima le cifre massime ma era normale questo ricalcolo, soldi che ora servono per i rimborsi ancora non effettuati. Correggetemi se mi sbaglio

    • Ci sono anche bonus mobilità richiesti e non usufruiti, ol ministero ha messo il vincolo di acquisto con consegna entro 30 giorni, essendo stati presi d’assalto tutti i rivenditori e svuotandosi i magazzini, molti non hanno trovato il pezzo che desideravano e hanno desistito dall’acquisto. Questi sono ulteriori fondi rientrati nelle disponibilità per intero

  20. Ma è possibile che ho inserito correttamente la richiesta il 3 nov. alle 16:00 è ancora non ho ricevuto niente ??? La gestione del sito è stata fatta con i piedi : oltre al gran casino per inserire la richiesta, non una mail di conferma, nessun aggiornamento, niente di niente. Inserisci i dati e non hai nessun feedback : e se fosse stata rigettata la richiesta ?

    • Ci sono 250 mila persone su 300 mila che hanno ricevuto il bonifico ad un mese dalla richiesta, non sono tempi per niente banali. Io la richiesta per il buono l’ho inserita in meno di un minuto e ha funzionato. Pur muovendomi con ritardo ho trovato la bici ad un prezzo accettabile. Ha ragione però sulla difficoltà ad avere un feedback. Le consiglio di controllare il conto corrente, entro questa settimana dovrebbero completare il pagamento di tutti i bonifici.

      • “I pagamenti dei rimborsi richiesti correttamente sono in esecuzione; ai sensi della norma di attuazione i bonifici sono processati secondo l’ordine di arrivo dei dati dalla Piattaforma “Buono Mobilità”. Considerato l’elevato numero di rimborsi non è possibile fornire date sull’esecuzione di singoli bonifici. Tutte le richieste in tal senso NON saranno riscontrate.”

        Questo è quello che ti rispondono con la mail no-reply… tra l’altro smentendosi perchè non è possibile che abbiano rispettato l’ordine di arrivo altrimenti chi ha inserito la richiesta dopo la mia non dovrebbe aver ricevuto nulla. Tra continui rinvii e malfunzionamenti sono passati 6 mesi dal mio acquisto.

        • Ecco quindi, possiamo anche non esserci capiti, ma la risposta c’è. Ne ho visto anche di diverse. Penso sia indifferente il pagamento secondo un ordine e un altro. Su 300 mila ne hanno pagato 250 mila, speriamo che al più presto sia pagato anche lei. Con questo ritmo dovrebbe essere in settimana. Ci faccia sapere.

  21. Inserendo la richiesta di assistenza per l’importo errato all’indirizzo email da voi suggeritomi, mi ritorna sempre indietro col srguente messaggio :

    Questa assistenza è riservata alla gestione di richieste relative alla fatturazione dei buoni da parte degli esercenti registrati alla Piattaforma http://www.buonomobilita.it

    Inoltre avendo controllato tramite web la correttezza del ‘indirizzo indicato mi si dice che il suddetto e inesistente, dunque una farsa. Controllate per credere.

    • Guardi Francesco abbiamo decine e decine di screen con le risposte del centro assistenza ai funzionari, funziona e l’ho anche provato personalmente per fugare ogni dubbio. Quindi questa cosa che scrive non sta in piedi oppure è particolarmente sfortunato (ma pensiamo di no visto la grande quantità di screen visti) oppure ha sbagliato qualcosa. Buona giornata.

  22. Io ho fatto richiesta del bonus dopo il 3 novembre per averlo x comprare una bicicletta DOPO la prima ondata. Be’ la risposta è stata che i fondi erano finiti!

    • Buongiorno Carlotta, grazie dell’intervento. Si tratta di una situazione normale, quando finiscono i soldi si chiude il bando. Peccato non aver differenziato tra rimborsi e buoni e oggi ci sono 44 milioni che ritornano nella disponibilità del ministero. Ma c’è la promessa di pagare i rimborsi dei tanti, solo quelli che hanno acquistato prima del 2 novembre, che non sono riusciti a presentare la domanda durante il click day.

  23. Buongiorno, dopo il 9 Novembre ho effettuato la pre-registrazione per poter avere il Bonus Mobilità con il nuovo anno.
    La videata finale diceva che il processo si era concluso correttamente ma a me non è arrivata nessuna email di conferma.
    A nessuno è arrivata una email di conferma della pre-registrazione ?
    Si sa se con il nuovo anno verremo ricontattati con una email oppure con ‘avviso pubblico sul sito’ ?

    Grazie.

    • Buongiorno Mauro non ci sono mail di conferma, devono fare i conti sul numero dei beneficiari e sui soldi da rimborsare poi comunicheranno

      • Grazie, dovremo stare quindi attenti ai prossimi avvisi del ministero sia sul sito bonusmobilità che da altre parti e ad eventuali email che potrebbero arrivare a procedura di rimborso stabilita.
        Confidiamo comunque anche sugli avvisi che giungeranno da lei su questo sito.
        Buona giornata.
        Mauro Cacciapaglia.

        • Grazie Mauro dopo il 9 dicembre conviene controllare le diverse fonti, noi di Vaielettrico seguiremo ancora la vicenda, anche la piattaforma dove ha creato il suo profilo, dove entra con la Spid, e speriamo ci siano anche delle comunicazioni dirette. Su questo punto il progetto lodevole ha più di una pecca.

          Buona giornata

  24. Buongiorno,
    io ho inserito la richiesta di rimborso il 3 novembre ma, ad oggi 10 dicembre, non ho ricevuto il bonifico. Nel sito del ministero mi dicono che “la domanda è stata correttamente inserita”. E’ normale? C’è qualche altro che, come me, ha inserito la richiesta il giorno del Click day e non ha ancora ricevuto i soldi?

    • Io ho inserito la domanda il giorno 3, alle 11.00 avevo già avuto accesso e la domanda risultava correttamente inserita. Fino ieri avevo perduto le speranze di riuscire ad avere il bonus, ma oggi il miracolo è avvenuto e come per magia l’ho ricevuto…😁😁 Abbiate pazienza e quanto prima lo ricevere anche voi. Saluti

      • Bene Guglielmo. Se poi vuole condividere la sua esperienza: cosa ha acquistato e come usa il suo mezzo, lieti di ospitarla in queste pagine.

        • Ho comprato la mia quarta bicicletta, una giant ciclocross , la uso principalmente per allenarmi nello sterrato ma la uso anche per andare al lavoro e in giro in città a passeggio. Ho scoperto il mondo della bici da appena 2 anni e mezzo, ne sono rimasto stregato per vari motivi: primo motivo, fa bene alla salute; secondo motivo fa bene all’economia; terzo motivo fa bene al nostro mondo… Potrei citarne almeno altri dieci di motivi, ma la cosa che più mi ha colpito è che l’attività ciclistica in genere a qualsiasi livello ,viene considerata da tantissimi esperti medici, associazioni competenti in maniera di salute, un vero e proprio farmaco naturale senza alcuna complicazione o effetto indesiderato. L’unica cosa negativa è la pericolosità legata al circolare in giro per le strade dissestate o a alcuni automobilisti diciamo disattenti. Viva la bici… Ciao a presto

  25. Ok grazie per la risposta Maurizio e Gianluca. Sopra tra i commenti ho visto che qualcuno ha scritto che dovrebbero rimborsare tutti entro dicembre. Io quindi aspetto fino a fine mese e vediamo cosa succede.

    • Salve signor… vedo sempre nomi diversi, e la quindicesima volta che ci scrive. A questo punto abbiamo diritto ad una foto del mezzo che ha acquistato visto quanta pazienza è costato

Comments are closed.