Home Auto Noleggia una elettrica per le vacanze e vai gratis

Noleggia una elettrica per le vacanze e vai gratis

6
CONDIVIDI

Noleggia una elettrica, anche solo per poco tempo! Grazie all’innovativo servizio offerto da ALD Automotive Italia, oggi è un po’ più semplice. Il prodotto si chiama ALD Flex ed è ottimo ad esempio per la gestione delle vacanze.

noleggia una elettricaNoleggia una elettrica con una formula flessibile

Poiché consente di scegliere tra tutti i segmenti di auto sul mercato e di noleggiare ad esempio una full electric in tempi brevi senza investimenti iniziali e senza penali. Inoltre la formula ALD Flex include anche un voucher di 150 kW/h per ricaricare presso tutta la rete pubblica Enel X Way. “Quando si pianifica un impegno, è fondamentale poter contare su soluzioni di noleggio auto personalizzabili per il tempo necessario e senza vincoli”, spiega Antonio Stanisci, Commercial & Marketing Director di ALD Automotive Italia. “Per rispondere a questa esigenza è stato strategico immaginare formule contrattuali meno impegnative che permettano di gestire facilmente gli spostamenti, coniugando flessibilità e sostenibilità”.

Un’occasione per mettere alla prova l’auto a batterie

noleggia una elettrica

ALD Flex è un prodotto che prevede chilometraggio illimitatocopertura assicurativa completa, zero anticipo, restituzione libera e senza penali dopo 1 mese. Oltre alla consegna e la restituzione nel centro ALD più vicino, anche in una città diversa da quella di ritiro, manutenzione ordinaria e straordinaria, soccorso stradale. Ultimo ma non meno importante l’utilizzo per più driver senza costi ulteriori e customer care dedicato. Un prodotto che, almeno sulla carta, sembra rappresentare un’ottima opportunità. Magari per mettere alla prova un’auto a batterie proprio nella situazione che tanti additano come il motivo per il quale ancora non hanno il coraggio di passare all’elettrico. Ovvero il famigerato viaggio delle vacanze! Abbiamoverificato il costo per il noleggio di una Fiat 500e: 671 euro, tutto incluso (penalità incidenti: € 250 | Penalità Danni: € 500). Un prezzo decisamente competitivo se messo a confronto con le quotazioni medie del classico breve termine. Senza considerare il plus dei kWh omaggio.

Noleggia una elettrica (e non scordare i nostri consigli)

Come indicato in più occasioni, ci sono delle piccole regole da rispettare per viaggiare senza ansie in elettrico. Regole che potremmo riassumere in:

  • organizzazione (con quanto necessario per pagare le ricariche),
  • pianificazione (del viaggio e delle soste) e relax (quello che potrete sperimentare alla guida!).

E se desiderate supporto, scriveteci! Se il vostro viaggio può essere di interesse anche per gli altri lettori, cercheremo di rispondervi pubblicando i nostri consiglio su vaielettrico.it! L’indirizzo è info@vaielettrico.it

 

Apri commenti

6 COMMENTI

  1. Personalmente credo che il problema principale della vacanza in elettrico sia la disponibilità di colonnine o punti di ricarica nel luogo di villeggiatura. Penso a regioni come Sicilia, Calabria, Sardegna, Puglia. Siamo lontani ancora in termini di infrastrutture. In Friuli Venezia Giulia non c’è una colonnina in nessuna delle 6 stazioni sciistiche. Per fare un esempio opposto penso al Trentino Alto Adige in cui anche in inverno con temperature rigide e dislivelli importanti il problema della ricarica non esiste perché ci sono colonnine in ogni dove. A Sesto in Pusteria vai a sciare e lasci la macchina in carica in uno dei 4 stalli disponibili (ovviamente in AC così non serve neanche interrompere la sciata per andare a spostare l’auto perché si carica troppo in fretta). Cioè ma di cosa parliamo…

    • C’è chi è “oltre” e chi ancora non ha capito che il turismo è fatto anche di questo. Perchè, tra l’altro, non siamo tutti “itagliani”, ci sono anche gli stranieri. E se non spiccichi due parole di inglese o non offri una shuko, perdi sicuramente tu e col tempo anche i vicini, perchè ci si fa la fama del “luogo da evitare”.

  2. Buongiorno Paolo,
    c’è una frasetta presente sul sito ALD che però cambia tutto: “ALD in fase di prenotazione si impegna soltanto a confermare il gruppo e non lo specifico modello di autovettura che verrà fornita al cliente e di cui questi verrà reso edotto soltanto in lettera di offerta.”

    671€ al mese per una 500E sono molto interessanti, è davvero poco per un noleggio anche di un solo mese e senza limiti di chilometraggio o conducenti, per una Panda (finta) hybrid, NO!

    Oppure ho capito male? Cioè, io prenoto, loro mi offrono una Panda e io posso rifiutare? (ma a quel punto sono senza macchina…)

    • Io ho prenotato il noleggio di una Qashqai a Parigi per le vacanze. Nel contratto di noleggio è scritto più o meno la stessa cosa: “Nissan Qashqai o vettura dello stesso segmento “. Mi sono chiesto anch’io se almeno il tipo di alimentazione fosse garantito ma non ci sono clausole al riguardo che lo specifichino perciò potrei pure trovarmi un benzina da 10km/l.

      • Caro Daniele,
        In passato ho noleggiato auto elettriche presso 3 società che operano anche a Parigi. Descrivo qui di seguito la mia esperienza nel caso possa esserle utile.
        SIXT e Europcar offrono auto elettriche. Se utilizza i loro siti internet per la prenotazione, per ciascun modello elettrico c’è scritto che potrebbero darle un modello equivalente. È inteso che se lei prenota un modello elettrico anche l’equivalente sarà elettrico. Sulla pagina internet, ci potrebbe anche essere la frase disponibilità limitata. In questo caso, entro uno o due giorni lavorativi riceverà una email di conferma, o cancellazione della prenotazione.
        Presso la società SIXT, avevo prenotato una BMX i3 per una vacanza di 5 giorni a Bordeaux. Ma, il giorno del ritiro l’auto riservata a me aveva un problema tecnico e come sostituzione (senza costi aggiuntivi) ho ricevuto una Jaguar i-pace. Ammetto che è stato un gran colpo di fortuna.
        Una difficoltà che ho incontrato per i modelli che vengono costruti con batterie differenti (esempio Fiat 500 e Hyundai Kona) è capire la capacità della batteria. Sul loro sito internet SIXT indica l’autonomia in km e non la capacità della batteria, e pubblica un valore inferiore a quello dichiarato dai costruttori delle auto, probabilmente perchè preferiscono pubblicare valori realisti.
        A Parigi esiste anche la società di autonoleggio UFODRIVE che offre esclusivamente auto elettriche. Si tratta di un servizio tutto online. Anche il prelievo e la riconsegna dell’auto vengono gestiti tramite smartphone (per tutti i dettagli: http://www.ufodrive.com). Ho provato questo servizio a Bruxelles. Deve fare attenzione ad avere lo smart phone funzionante con la batteria carica, altrimenti non sarà in grado di aprire ed avviare l’auto. La comunicazione tra smartphone ed auto avviene tramite Bluetooth. Ma per le operazioni di inizio e termine del noleggio bisogna avere anche il collegamento 4G, o WiFi. Per questo motivo, i loro parcheggi sono anche equipaggiati con WiFi.
        Con le società che ho provato, il servizio è sempre stato ottimo, prenotazione senza difficoltà, modello del veicolo specificato sul sito internet, auto presa in consegna con batteria carica al 100% e restituita carica al 20% senza aumenti di costo. UFODRIVE in Belgio offer anche 2 carte prepagate per la stazioni di ricarica. Non so se offrono lo stesso servizio in Francia.
        Tenga presente che in Francia alcuni Tesla Ultrafast Chargers sono abilitati anche alle auto non Tesla.
        La stragrande maggioranza delle colonnine installate in Francia si possono pagare anche con le carte di credito (non bancomat). Per i Tesla Ultrafast Chargers serve la app Tesla.
        Infine le consiglio di fare attenzine alle tariffe degli untrafast chargers non Tesla. Fino a qualche mese fa, molti (inclusi quelli di Ionity) erano a tempo e stanno progressvamente passando alla tariffa a consumo + il tempo per l’occupazione della colonnina dopo il termine della carica. Il problema è che i cartelli potrebbero essere non aggiornati. Ovvero c’è ancora scritto tariffa a tempo, mentre la tariifa è a consumo.
        Buone vacanze in Francia.

    • Hai capito bene, Guido. Tuttavia, generalmente, se ci si accorda specificatamente per un’elettrica, questa viene riservata. Almeno questa è sempre stata la mia esperienza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome