Home Due ruote Mercato elettrico due ruote. Marzo tenuto a galla dallo sharing

Mercato elettrico due ruote. Marzo tenuto a galla dallo sharing

2

Un grosso ordine di scooter per lo sharing risolleva il mercato elettrico a due ruote che a marzo segna un dignitoso -3%. 

I dati ANCMA sono rincuoranti, ma fino a un certo punto. È vero infatti che il mercato delle due ruote elettriche a marzo si ferma a un -3%, ma il dato non è realistico. Il merito della “rimonta” rispetto al -17% di febbraio è infatti da attribuire a un grosso ordine di ciclomotori elettrici fatto da un’azienda di sharing. Dopo l’annuncio di una decina di giorni fa, si potrebbe ipotizzare che si tratti dei 200 Askoll eS2 Sharing per Cooltra, ma senza ulteriori informazioni si tratta solo di una supposizione.

Il mercato di marzo nel dettaglio

Quello che è certo è che nel mese di marzo sono stati immatricolati 503 ciclomotori elettrici contro i 381 dello scorso anno. Numeri che portano a un +32%. Quello dei ciclomotori non è però l’unico dato positivo: anche le moto sono cresciute e con 44 veicoli targati segnano un +29,4%. Con segno meno invece gli scooter: 518 immatricolazioni, -24%.

Se si guarda al primo trimestre, il dato resta fortemente negativo (-25%) nonostante gli incentivi e l’avvicinarsi della bella stagione. D’altra parte marzo è stato un mese difficile per l’intero comparto due ruote che si è fermato complessivamente a -5%, ma che se si guarda al totale gennaio-marzo segna comunque un +3%.

– Iscriviti a newsletter e canale YouTube di Vaielettrico-

Apri commenti

2 COMMENTI

  1. In aumento le vendite di moto a 44 unità, “rimonta” dei ciclomotori grazie ad un ordine solo da 200 pezzi. Spiace ammetterlo ma il mercato delle 2 ruote a motore elettrico semplicemente non esiste o, quanto meno, è insignificante. E se Seat ha deciso di abbandonarlo vuol dire che non vi sono neanche prospettive di miglioramento a breve/medio termine

Rispondi