Home Aziende e flotte British Gas ordina mille Vivaro elettrici

British Gas ordina mille Vivaro elettrici

0
CONDIVIDI

British Gas ordina mille Vivaro elettrici . È la più importante commessa di furgoni a emissioni zero mai realizzata nel Regno Unito. Con un grande valore economico e simbolico, visto il ramo d’attività del committente.

British Gas vuole elettrificare tutta la flotta

Ce la vedete in Italia la Snam che ordina una flotta di furgoni elettrici? In Inghilterra, invece, una commessa del genere rientra nella normalità. I Vivaro-e portano sul cofano il marchio Vauxall, ovvero il brand che la Opel utilizza ancora nel Regno Unito. Ma non finisce qui: Centrica, la società che controlla British Gas, ha fatto sapere che intende elettrificare tutta la sua flotta di 12 mila veicoli commerciali entro il 2030.

British Gas
Il Vivaro-e è disponibile in due versioni, con autonomia di 230 o 330 km.

Ma perché i furgoni elettrici in British Gas? Matthew Bateman, Managing Director dell’azienda, spiega: “I nostri tecnici e i loro furgoni sono parte delle comunità locali che  servono. È importante ridurre le emissioni dei nostri van per contribuire a migliorare la qualità dell’aria nelle nostre zone. E lavoreremo con Vauxall anche il futuro per altre soluzioni elettriche”.

Disponibile in due versioni, da 230 o da 330 km

British Gas
Un Vivaro elettrico in ricarica: il furgone Opel-Vauxall può rifornire fino a 100 kW di potenza.

Il Vivaro-e è il primo furgone elettrico di Opel-Vauxall (il prossimo, il Combo-e, arriverà nel 2021). È disponibile in tre diverse lunghezze e con molte varianti di carrozzeria, con 1.275 kg di carico utile, non di molto inferiore alla versione Van 2 litri diesel. Si può scegliere tra due pacchi-batterie: da 75kWh, per un massimo di 330 km, o da 50kWh, con un range fino a 230 km. Le batterie sono composte rispettivamente da 27 e 18 moduli, posizionati sotto il vano di carico. Utilizzando una stazione di ricarica da 100 kW in corrente continua, la ricarica della batteria da 50 kWh all’80% richiede 30 minuti circa (circa 45 minuti per la batteria da 75 kWh). Il furgone è equipaggiato con un  caricatore trifase da 11kW o con un monofase da 7,4 kW. Dal telefonino si può controllare lo stato di carica della batteria o programmare i tempi di ricarica e condizionamento dell’aria.

— Leggi anche: i numeri del Ducato elettrico a confronto con la concorrenza