Home Sharing Vola lo sharing dei monopattini elettrici, Telepass entra nel giro

Vola lo sharing dei monopattini elettrici, Telepass entra nel giro

0
CONDIVIDI
monopattini elettrici

I servizi di sharing dei monopattini elettrici sono in continua crescita. Non ultima, Telepass abbraccia la mobilità condivisa di Reby in dieci città italiane. Mentre Voi aggiorna la sua flotta a Milano.

Se il mercato dei monopattini elettrici (leggi) è in costante ascesa in Italia questo lo si deve in buona parte ad un aumento considerevole dei servizi di sharing nelle nostre città. La “condivisione” pubblica dei monopattini, infatti, è una realtà che si sta diffondendo in molte città italiane (un po’ come è successo negli ultimi anni per gli scooter) avvicinando così le persone al mezzo principe della micro-mobilità urbana.

Semplicità d’uso, praticità di guida, rapidità negli spostamenti. Sono queste le caratteristiche peculiari del monopattino elettrico. Un mezzo molto usato, soprattutto dalle nuove generazioni, per gli spostamenti brevi casa-scuola o casa-lavoro.

Un utilizzo che con la bella stagione in arrivo si potrebbe moltiplicare. E i gestori di sharing mobility non stanno certo con le mani in mano, ma provano a cavalcare il trend del momento.

Telepass apre allo sharing elettrico di Reby

Una delle novità più interessanti giunge da Telepass, che ormai da tempo sta allargando le proprie competenze da semplice operatore di pedaggi autostradali a possibile nuovo protagonista della green mobility.
L’azienda italiana ha infatti deciso di ampliare le proposte di sharing mobility introducendo nel proprio sistema il noleggio di monopattini e scooter elettrici di Reby Italia. Reby è una società spagnola che produce e distribuisce veicoli elettrici, già presente in diverse città italiane (Firenze, Grosseto, Gaeta, Minturno, Ponza, Benevento, Caserta, Napoli, Lecce e Bergamo). Ora è possibile noleggiare la sua flotta anche attraverso l’app Telepass Pay (oltre a quella specifica di Reby).

Telepass Pay è l’applicazione gratuita – scaricabile su smartphone Android e iOS – che permette il pagamento di numerosi e variegati servizi integrati di mobilità, utilizzando solo il proprio cellulare. Dal pagamento del parcheggio, del taxi e del treno all’acquisto dello skipass o di polizze assicurative, fino al noleggio di mezzi di spostamento alternativo. Come, appunto, i monopattini e gli scooter elettrici Reby (ma anche di Zig Zag e MiMoto).

Reby, monopattini elettrici sostenibili

Reby è un operatore molto attivo in Spagna e nel nostro Paese. Produce veicoli elettrici ecosostenibili, realizzati per il 95% con materiali riciclabili. Non difettano nemmeno in tecnologia: gli scooter sono infatti dotati di un sensore atmosferico in grado di generare suggerimenti di percorso in tempo reale, indirizzando gli utenti verso percorsi più sicuri ma anche più puliti.

Voi cambia la flotta a Milano: ecco l’innovativo V5

Reby però non è ancora attiva a Milano, la città italiana che vanta il maggior numero di servizi di sharing per monopattini elettrici. All’ombra della Madonnina si dividono le strade ben sette operatori del settore. Tra questi c’è Voi, azienda svedese leader in Europa nella micro-mobilità, che ha da poco annunciato il rinnovo della sua flotta.

Voi Technology ha infatti completato la distribuzione del suo nuovo modello di monopattino elettrico a Milano, il Voiager 5 (V5). Si tratta del prodotto più innovativo della gamma proposta dagli svedesi, progettato con il contributo non marginale degli utenti.

Voi, monopattini elettrici con tecnologia IoT

Il nuovo monopattino adotta alcune migliorie tecniche “richieste” direttamente dai milanesi attraverso un sondaggio. In particolare, in termini di sicurezza: ruote più grandi, pedana più larga, sospensioni più sensibili e frecce a spegnimento automatico per evitare distrazioni alle guida.

monopattini elettrici

Il V5 è stato reso più comodo ed ergonomico e ha anche un doppio cavalletto per evitare la caduta in sosta. Migliorato anche il percorso di tracciamento del mezzo. Grazie alla recente tecnologia Internet of Things (IoT), i conducenti sono in grado di completare i loro viaggi nei luoghi di parcheggio designati con una precisione inferiore al metro. Questo permette un parcheggio più preciso e quindi maggiore sicurezza per gli altri utenti della strada, garantendo l’ordine urbano.

Di fatto, il V5 sostituisce nella flotta milanese il precedente modello V4, una tipologia di monopattino che sarà comunque ricollocata in altre città dove la domanda del servizio Voi sta crescendo.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome