Home Incentivi Trasporti pesanti: la Lombardia finanzia le colonnine fast alle imprese

Trasporti pesanti: la Lombardia finanzia le colonnine fast alle imprese

0
CONDIVIDI
Enel x Oristano
La prima colonnina di ricarica fast in Sardegna

La Regione Lombardia finanzia le imprese per installare colonnine di ricarica fast da 150 e fino a 350 kW con un contributo a fondo perduto da 95 mila euro.  A disposizione ci sono 3 milioni e 750 mila euro.

L’iniziativa è molto interessante per i dipendenti, così come per i titolari delle piccole e medie imprese  che possono fare la ricarica quando l’auto è ferma.

Contributo al 50% a fondo perduto

L’impresa che partecipa al bando  ha diritto ad un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili  e come specificano dalla Regione “in ogni caso non può essere superiore a 150mila euro“.

Essenziale far controllare presa e impianto da un elettricista qualificato.

Come abbiamo visto anche in altri bandi regionali destinati alle colonnine non è prevista la cumulabilità con altri contributi regionali, statali e comunitari.Cosa finanzia la Regione? “Gli interventi di acquisto e installazione di nuovi dispositivi per la ricarica elettrica di veicoli di categoria M e  N (quindi trasporto merci)  e  le relative attività di progettazione e le opere edili, infrastrutturali ed interventi di adeguamento del sistema elettrico connessi all’installazione“. Quasi tutto.

Contributo anche alla colonnina da 350 kW 

 

contributi regione Lombardia
Il livello di contributo in base alla potenza erogata dal dispositivo

Bando a sportello: chi prima arriva…

Attenzione, quando uscirà il bando bisognerà essere veloci a presentare la domanda perché l’assegnazione del contributo avviene con procedura  “a sportello”, cioè secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda. Chi prima arriva… Lo sportello resterà aperto fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

Si partecipa online

Si parteciperà tramite bando, ma c’è da aspettare alla fine dell’estate per la pubblicazione. Le domande dovranno essere inviate tramite la piattaforma informatica regionale (qui).  Nel frattempo  si può partecipare al bando (leggi qui) che stanzia ben  30 milioni di euro per l’acquisto di un’auto elettrica. Parte delle risorse sono già impegnate con chi ha partecipato al primo bando del 2021 e si trova in lista d’attesa.

Ci sono poi ancora pochi giorni (scade il 30 di giugno) per presentare domande per chiedere l’incentivo destinato all’acquisto di un motociclo elettrico (leggi qui).

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube— 

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome