Home Incentivi Bonus Lombardia: per moto e scooter prezzi dimezzati

Bonus Lombardia: per moto e scooter prezzi dimezzati

0
CONDIVIDI
La Vespa elettrica: il prezzo è alto, ma con i doppi incentivi statali e regionali...

Bonus Lombardia: al via lunedì 1°marzo il bando della Regione per i contributi all’acquisto di veicoli a zero o bassissime emissioni. E per moto e scooter…

Bonus Lombardia: uno scooter da 3.050 euro a 1.480

bonus Lombardia
L’Askoll ES3, altro scooter elettrico italiano.

La misura da 36 milioni di euro (18 per il 2021 e altrettanti sul 2022) prevede anche una dotazione specifica dedicata ai soli veicoli elettrici della categoria L. vale a dire ciclomotori, scooter, motocicli, tricicli e quadricicli.  In una nota, Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori), plaude all’iniziativa del governo regionale. E sottolinea “l’importanza della misura per il valore ambientale e per consolidare il trend di crescita significativo delle due ruote elettriche registrato nel 2020”.  Ancma ricorda che i contributi di Regione Lombardia sono cumulabili a quelli statali. E fa un esempio pratico su uno scooter o un ciclomotore dal costo, IVA inclusa, di 3.050 euro. Con incentivo statale più quello regionale senza rottamazione verrebbe a costare 1.945 euro. Mentre il costo del veicolo con incentivo statale più quello regionale, con rottamazione di veicolo L, sarebbe invece di 1.480 euro. Prezzo più che dimezzato, quindi.

bonus Lombardia
Il logo scelto dalla Regione Lombardia per il bando.

A Milano boom per le due ruote elettriche: +680%

Il bando di Regione Lombardia (qui il testo) è destinato alle persone fisiche (no società) residenti in Lombardia e rimarrà aperto fino al 31 dicembre, salvo esaurimento del fondo. Gli incentivi coprono:

  • il 30% del prezzo di acquisto, IVA esclusa, fino a massimo 3.000 euro se si rottama un’auto
  • il 20% del prezzo di acquisto IVA esclusa fino a massimo 2.000 euro se si rottama veicolo categoria L (ciclomotori, scooter, motocicli, tricicli e quadricicli).
  •  il 10% del prezzo di acquisto IVA esclusa fino a max. 1.000 euro se non si ha nulla da rottamare.

ANCMA è convinta che si tratti di una ghiotta opportunità. Soprattutto per un settore “destinato a crescere proprio per l’importanza del ruolo che le due ruote giocano nel futuro della mobilità soprattutto in ambito urbano. E in particolare a Milano. Dove, anche grazie alla spinta della sharing mobility e degli incentivi statali, i veicoli elettrici a due ruote hanno registrato una crescita che supera il 680% sul 2019.

 

 

 

 

 

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome