Home Auto Mehari, un po’ più ricca e scattante

Mehari, un po’ più ricca e scattante

0
CONDIVIDI

 

Un passettino in avanti per la Mehari: in Francia è stata lanciata una versione migliorata dentro e fuori, con più accelerazione e un filo più di autonomia.

C’è il tetto hard-top

Nuova plancia, nuovi sedili, più equipaggiamenti nella versione base, un tetto hard top come optional e un trattamento rinforzato per l’anticorrosione: così si presenta al pubblico transalpino la Mehari 2018, equipaggiata sempre con un pacco-batterie litio-polimeri fornito dal gruppo Bolloré, produttore della Bleucar e proprietario tra l’altro dell’italiana Telecom. La nuova versione è tratta dalla serie speciale ‘Style by Courréges’ presentata al Salone di Francoforte 2017: rispetto al modello in commercio anche in Italia (vedi la nostra scheda) la coppia massima è stata aumentata a 166Nm, mentre l’autonomia calcolata con lo standard NEFZ è di 195 chilometri. La Citroen sostiene che il pacco-batterie può essere interamente ricaricato in 10 ore e mezzo con un 16A fast-charge system, o in 16 ore e mezzo con una normale presa di casa.

Il super-incentivo taglia il prezzo

La velocità massima resta contenuta in 110 chilometri all’ora, così come gli altri dati tecnici. Non sono grandi prestazioni, ma è chiaro che la Citroen punta sull’immagine di auto-giocattolo che ha sempre contraddistinto la Mehari originale. In questo caso, poi, si punta anche sull’orgoglio nazionale, segnalando che è la prima auto elettrica “Origine France Guaranteed”, essendo assemblata a Rennes con batterie che arrivano dall’impianto di Bolloré in Bretagna. In effetti le altre Citroen, Peugeot e Renault attualmente in produzione vengono in tutto o in parte dal Far East. E lo slogan curiosamente ricorda quello che fu scelto dalla Chrysler per sottolineare la rinascita dell’auto americana contro lo strapotere giapponese: “Imported from Detroit“.  Per finire, i prezzi: 19.500 euro per la versione con tetto soft top, 20.700 euro per la versione Hard Top. Poco? Non fatevi ingannare: sono al netto dell’i incentivo di 6 mila euro previsto in Francia per l’acquisto di auto elettriche. Il filmato sotto è tratto dal  sito ufficiale Citroen Media.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome