Home Tecnologia & Industria Made in Italy elettrico: a Tikehau il 30% di Euro Group

Made in Italy elettrico: a Tikehau il 30% di Euro Group

0
CONDIVIDI
(illustrazione dal sito web di Euro Group Laminations)

Made in Italy elettrico: Tikehau Capital nuovo socio di Euro Group Laminations, leader mondiale nella produzione di statori e rotori per motori e di generatori.

Made in Italy elettrico
Sergio Iori di Euro Group

Made in Italy: Euro Group ha commesse per 1,6 miliardi

Tikehau Capital(qui il sito web) acquisirà una quota del 30%, con un aumento di capitale, che sosterrà dell’ulteriore espansione nel segmento E.V. in Italia e all’estero. Già oggi Euro Group è una delle realtà più dinamiche nel panorama mondiale della componentistica hi-tech per motori elettrici. La sede è a Baranzate (Milano), con 7 stabilimenti in Italia e 5 extraeuropei (Messico, Tunisia, USA, Cina, Russia). L’organico è di 2.000 addetti, con un fatturato 2019 di oltre 404 milioni, ma già ora l’azienda lombarda ha commesse per oltre 1,6 miliardi da realizzare entro il 2025. La prospettiva che il mercato cresca tumultuosamente nei prossimi anni ha indotto la proprietà a trovare un partner che irrobustisse la base finanziaria. Non sono state rivelate cifre sull’importo che verrà pagato da Tikehau. Il presidente di Euro Group, Sergio Iori, si è limitato a dirsi “orgoglioso di quest’operazione, che sotto la guida del CEO Marco Arduini e del CFO Isidoro Guardalà in due anni diventa realtà. Questa apertura a nuovi capitali, permetterà a Euro Group, nata 53 anni fa, di raggiungere nuovi e importanti traguardi”.

Tikehau entra con l’Energy Transition Fund

Made in Italy elettrico
Jean Marc Gales

Tikehau Capital è un gruppo di alternative asset management e di investimento indipendente, con oltre 25 miliardi di Euro in gestione. Quello in Euro Group Laminations è il terzo investimento di private equity in Italia, dopo Dovevivo e Assiteca. Ed è anche la prima operazione realizzata nel nostro Paese attraverso il fondo Energy Transition Fund, che finora era entrato in altre quattro realtà europee. Si tratta di Green Yellow e Groupe Rougnon, in Francia, di Crowley Carbon in Irlanda e di Enso in Spagna.A conclusione dell’operazione, per Tikehau entreranno nel consiglio di Euro Group Laminations Roberto Quagliuolo e Jean-Marc Gales. Quest’ultimo è un manager con una forte esperienza in ruoli apicali nel settore dell’automotive. Tra questi: CEO di Lotus, Presidente di Peugeot e Citroën, e senior director in Daimler, GM, Volkswagen e FCA.

— LEGGI ANCHE: Euro Group Laminations, rotori e statori per tutto il mondo, con un’intervista a Sergio Iori.