Home Moto & Scooter Guerra ai simil Vespa: Piaggio fa sequestrare il Kumpan

Guerra ai simil Vespa: Piaggio fa sequestrare il Kumpan

8
CONDIVIDI

Troppe le imitazioni della Vespa elettrica: Piaggio si ribella e in piena Eicma fa sequestrare gli scooter simil Vespa del concorrente tedesco Kumpan Electric.

La Vespa elettrica domina la scena di Eicma, la più importante esposizione mondiale del ciclo e motociclo in corso al quartiere fieristico di Rho Fiera a Milano, che chiuderà i battenti domenica.

Il presidente di Piaggio Roberto Colaninno presenta Vespa Elettrica a Eicma 2018

E non solo per i due modelli in mostra nello stand della Piaggio (il full electric e la versione X ibrida con range extender). Anche per le imitazioni, anzi i veri e propri cloni visti qua e là in tanti piccoli stand di scooter made in China; e non solo in quelli.

Denuncia, sequestro e stand vuoto 

Tanto che all’apertura del 6 novembre, i legali del gruppo Piaggio avevano già sporto denuncia nei confronti di tre espositori accusati di contraffazione. Clamoroso il caso dello scooter 1954 Ri Sport della Kumpan Electric, sfociato poi nel sequestro che ha svuotato lo stand del costruttore tedesco. Ora si aprirà una guerra legale tre le due case. Kumpan, in un comunicato, sostiene che non ci sono somiglianze significative nella progettazione, costruzione, funzionalità e prestazioni e pertanto appellarsi al design è solo un modo per screditare un concorrente evidentemente temuto.

Il Kumpan 1954 RI Sport immortalato nello stand poco prima del sequestro.

Non solo Kumpan Electric

Ma intanto i tedeschi sono stati costretti ad annullare la conferenza stampa di presentazione e riempire i buchi lasciati sui piedistalli con i suoi monopattini elettrici e i modelli di espositori vicini, come il MySchwalbe dell’altro costruttore tedesco Goveces.

MySchwalbe, riproduzione elettrica di uno storico scooter prodotto nella Germania dell’Est

Vagabondando per i padiglioni di Eicma, comunque, gli scooter elettrici simil Vespa si vedono un po’ dappertutto. E non solo fra i cinesi, maestri di imitazioni con nomi tipo Vispa, Vespe e via dicando; anche qualche modello di costruttori blasonati, tipo il Kymco Like, non brilla proprio per fantasia nel design.

 

Il Like della Kymco

Il re dei cloni ha la targa turca

La turca Volta ostenta un clone di Vespa anni 70 e un secondo modello, il VS8 che si ispira, diciamo così, ai prodotti Piaggio più recenti.

Sta creando una rete di distributori per arrivare in Italia nei prossimi mesi. Nella categoria val la pena di citare anche lo scooter Super Soco CUX della cinese Xiaomi importato dalla tedesca Etropolis e i modelli Mai e Angla della svizzera emobi.

Lo scooter Anglia della emobi

E infine l’e.Virid della taiwanese Sym Scooter.

Il taiwanese e.Virid della SYM Scooters
Lo scooter CUX della Super Soco

Parliamo di veicoli assimilati ai ciclomotori, quindi con velocità limitate a 45 km/h e autonomia attorno ai 100 chilometri, spesso classificati “made in Europe” perché assemblati nell’Ue, ma quasi totalmente prodotti con componenti cinesi o taiwanesi. E i prezzi lo dimostrano: circa la metà dei 6.340 euro della Vespa elettrica.

 

Giornalista economico presso Il Sole 24 Ore, caporedattore economia Quotidiano Nazionale QN, coordinatore Corriere Imprese Emilia Romagna. degliesposti@vaielettrico.it

8 COMMENTI

  1. Pazienza i cinesi che si sa… Non hanno idee.
    Ma i tedeschi! Che vergogna.
    Pontedera alla riscossa. E viva la Vespa, con la V maiuscola

    • Anche le imitazioni dimostrano che la Vespa resta il punto di riferimento per gli scooteristi di tutto il mondo. Possiamo esserne orgogliosi

    • Lei, Salvatore, fa bene. Ma il mondo è bello se è vario e la libertà di scelta garantita. Vespa o cinese poco importa, purché sia elettrico.

  2. Secondo me Piaggio ha fatto togliere semplicemente un concorrente scomodo. Ho visitato la fiera e tutte le “presunte” copie erano regolarmente presenti tranne il Kumpan, che guarda caso e’ l’unico con dati tecnici superiori alla Vespa elettrica…

  3. Secondo me e’ solo una manovra di Piaggio per fare fuori un concorrente scomodo. Ho controllato i dati tecnici e il Kumpan e’ superiore su tutto. Per quanto riguarda essere una copia, beh, allora il 50% degli scooter sono fatti allo stesso modo…

    • Non sarei così categorico, Andrea. Piaggio ha segnalato quello che secondo lei era un plagio e se la GdF ha effettuato il sequestro avrà evidentemente riscontrato che la denuncia non era immotivata. Dobbiamo anche capire l’esasperazione dell’azienda che da quarant’anni si vede copiare il suo modello di punta sul quale ha investito tanti soldi in ricerca, commercializzazione, promozione. Non entro nel merito dei dati tecnici: sono cifre scritte sulla carta che hanno poco senso finché non si prova uno scooter sulla strada. E io purtroppo non ho provato né Vespa né Kumpan. A proposito di copie: tu e Alessandro siete cloni, gemelli, o la stessa persona?

Comments are closed.