Home Batterie Freyr e 24M: in Norvegia 40 GWh di celle al litio a...

Freyr e 24M: in Norvegia 40 GWh di celle al litio a basse emissioni

0
CONDIVIDI
celle al litio emissioni

Con un impianto in Norvegia, dove potranno utilizzare energia quasi totalmente “green”, la norvegese Freyr e l’americana  24M produrranno celle al litio a basse emissioni per batterie auto e storage per un totale di 40GWh entro il 2025. Le due società hanno siglato un accordo basato sulla tecnologia SemiSolid di 24M nelle strutture pianificate di Freyr. Lo stabilimento sorgerà a Mo i Rana, nella Norvegia settentrionale.

Una Gigafactory a energia rinnovabile

celle litio emissioni
Lo stabilimento in costruzione nel nord della Norvegias

«24M ha radicalmente ridisegnato la tradizionale tecnologia delle celle LIB e la piattaforma di produzione, offrendo una maggiore densità di energia per batteria consentendo una riduzione sostanziale di Capex, costi operativi, emissioni di CO 2 e impatto fisico dell’impianto di produzione rispetto alle soluzioni convenzionali», ha affermato il Ceo di Freyr Battery Tom Jensen. «Combinando la piattaforma 24M con l’accesso a energia rinnovabile pulita e a basso costo e la forza lavoro ingegneristica altamente qualificata della Norvegia _ ha aggiunto _, raggiungeremo il nostro obiettivo di fornire batterie sicure e di alta qualità con il minor costo e contenuto di carbonio».

La tecnologia 24M arriva dal Mit di Boston

24M sostiene di aver ridotto il numero di passaggi necessari per produrre celle al litio a basse emissioni. Pur utilizzando ancora materie prime convenzionali, riduce le spese in conto capitale e i costi operativi e aumentando la produttività. L’azienda afferma che la sua piattaforma di produzione è flessibile, semplifica e consente maggiori opportunità di riciclaggio e può essere riattrezzata per batterie di varie dimensioni e chimiche catodiche e anodiche. Allo sviluppo ha collavorato il Mit di Boston.

«Siamo molto lieti di aver avviato questa partnership con Freyr. Siamo rimasti molto colpiti dal team, dal loro approccio e dai loro ambiziosi piani di crescita. Riteniamo che la nostra tecnologia sarà una parte importante della decarbonizzazione dei settori dell’energia e dei trasporti», ha affermato Naoki Ota, Presidente e CEO di 24M Technologies Inc.

L’accordo di licenza fornisce a Freyr i diritti per la produzione illimitata di celle al litio a basse emissioni per batterie  sulla base della tecnologia attuale e futura di 24M.

Freyr ha annunciato diversi ordini per celle di batteria nei segmenti navale e stazionario e per la fornitura a lungo termine di materiali per batterie e apparecchiature di produzione. Ha l’obiettivo di posizionarsi come uno dei maggiori fornitori di celle in Europa.

Ora 24M sviluppa celle ad altissima densità

Fondata e guidata da alcuni dei principali inventori, scienziati e imprenditori del settore delle batterie, 24M ha sede a Cambridge, Mass. Sfrutta le competenze maturate entro il MIT di Boston. Ha sviluppato celle agli ioni di litio ad alta densità di energia commercialmente praticabili. Utilizzando il suo nuovo design SemiSolid, 24M ha raggiunto densità di energia superiori a 250 Wh per chilogrammo. E’ un punto di riferimento nel settore delle EV, simile a quello delle celle Panasonic di Tesla. Ora sta sviluppando celle a doppio elettrolita in grado di fornire densità fino a 350 Wh/kg, migliorando la durata del ciclo, sicurezza e costi.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome