Home Agenda eventi Domani (23 novembre) a Rimini e Riccione via a Metromare

Domani (23 novembre) a Rimini e Riccione via a Metromare

0
CONDIVIDI
Il bus

S’inaugura domani – sabato 23 novembre –  Metromare. Il nuovo collegamento tra Rimini e Riccione a emissioni zero. Per ritardi nella consegna del sistema elettrico  però si parte con autobus a metano. Le istituzioni assicurano   che tra qualche mese ci sarà il passaggio all’elettrico. 

L’appuntamento è per  domani alle 13.30, con la prima parte in programma al capolinea Metromare in corrispondenza della stazione ferroviaria di Riccione, dove ci sarà il taglio del nastro che avvierà ufficialmente il servizio. Alle 14,30 trasferimento a Rimini. Sul piazzale antistante il Bike Park dove è in programma la seconda parte del programma inaugurale con gli interventi delle autorità e il tradizionale brindisi.

Partecipa la ministra De Micheli e il presidente Bonaccini

Alla cerimonia saranno presenti la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, insieme al presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. Poi il presidente della Provincia di Rimini Riziero Santi, dei sindaci di Riccione Renata Tosi e di Rimini Andrea Gnassi, dell’amministratore unico di PMR Massimo Paganelli e del presidente di Start Romagna Roberto Sacchetti.

Questo fine settimana non si paga 

un dettaglio
Il veicolo con cui si inaugura il servizio

In attesa del sistema elettrico il servizio del Metromare sarà assicurato dai bus alimentati a metano ed Euro 6. Per tutto il fine settimana il servizio sarà gratuito.

Si attendono i veicoli elettrici

preparazione
Preparazione del veicolo

Quando il Metromare in versione finale entrerà in funzione il sistema potrà contare su veicoli da 18 metri alimentati con energia elettrica, con la possibilità di ricaricare il proprio dispositivo mobile attraverso prese elettriche o di utilizzare il wifi gratuito. Le istituzioni coinvolti sottolineano i benefici ambientali dell’opera: “Un’infrastruttura destinata a facilitare notevolmente gli spostamenti, a produrre forti risparmi di tempo e dell’impatto ambientale generato dalla sottrazione di mezzi privati dalle direttrici tradizionali che corrono parallelamente al mare”.

LEGGI ANCHE: Riviera elettrica, da Rimini a Riccione con gli e-filobus Exquicity