Home Bici Celestino, l’ebike che ricarichi pedalando al contrario

Celestino, l’ebike che ricarichi pedalando al contrario

0
CONDIVIDI

Celestino è una bicicletta a pedalata assistita che si ricarica quando il ciclista pedala al contrario. L’ha realizzata un imprenditore aquilano, Massimo Biancone.

Pesa 11 kg, l’accumulatore è dietro

Il nome è un omaggio a Celestino V, il papa del gran rifiuto, la cui storia è strettamente legata al capoluogo abruzzese. La società di Massimo, la Firmato Biancone S.r.l. (un’industrial design company, qui il sito) ha brevettato il sistema. Assicurando che:

1. Pesa circa 15 Kg in meno rispetto ad una ebike “tradizionale”. Peso circa 11 Kg.

2. Il sistema “all-in-one” situato nel posteriore prevede un accumulatore di energia non soggetta a memoria.

Celestino
Un’altra immagine della Celestino

3. la pedalata assistita è pressoché infinita e ha la possibilità di ricaricarsi anche con presa elettrica. Il ciclista, nel pedalare al contrario (per rigenerare accumulatore), attiva dei muscoli che, normalmente, non vengono usati.

4. rispetto ad una ebike “tradizionale”, la batteria non deve essere sostituita (proprio perché non ha memoria).

5. Il sistema elettrico da 250 W è permanente.… tutta la gestione viene effettuata per mezzo di APP dedicata realizzata dal fornitore del sistema all-in-one.

Dai droni al Corradino e al Celestino

CORRADINO
L’hoverboard elettrico Corradino

Biancone si è fatto un nome con la sua società di droni, la Eadrone, nata nel 2014 e ormai affermata nel settore. Il suo Miodrone è esposto al national Museum di Pechino quale simbolo del design italiano. Eadrone è detentori di brevetti, tra i quali quello della doppia ottica, utilissima anche in situazioni di ricerca persone scomparse. Nonché quella del drone anti-incendio per la prevenzione La Firmato Biancone è una diversificazione di questa prima attività e ha prodotto tra l’altro una sorta di hoverboard elettrico dedicato alla Vespa e al suo creatore, il geniale Corradino D’Ascanio (anche lui abruzzese). Il mezzo si chiama proprio Corradino e ora Massimo ne sta studiando una versione pieghevole.

Massimo Biancone
Massimo Biancone con le sue creature: un drone, l’ebike Celestino e l’hoverboard Corradino.

 

— Leggi anche: Leaos, l’e-bike dall’Alto Adige che fa il pieno di energia