Home Nautica A 30 nodi con Spirit 35 Foiler, più la vela di 30...

A 30 nodi con Spirit 35 Foiler, più la vela di 30 day sailor

0
CONDIVIDI
Spirit 30 yacth elettrico

Arriva 35 Foiler di Spirit Yachts, marchio famoso per aver fatto “sfrecciare” sull’acqua, nei film di James Bond, il mitico 007,  e che da tempo sperimenta l’elettrico (leggi qui). Ora vola con i foil. Grazie allo stesso armatore di Spirit 111, varata nel 2019, che punta sul foiling yacht. E sempre da Spirit arriva 30 day sailor, barca a vela con motore elettrico Torqeedo. 

Riduzione dell’inquinamento, velocità, grande eleganza e lavoro sull’estetica, poi qui ognuno coltiva i suoi gusti personali, sono i tasselli di questa nuova creatura che vede la collaborazione tecnologica con BAR Technologies.

Spirit 35 Foiler, si vola con i foil

barca elettrica
35 Foiler di Spirit Yachts in versione due posti

Il valore aggiunto della collaborazione con BAR Technologies grazie all’esperienza di progettazione e simulazione in Coppa America permetterà l’integrazione della tecnologia foil. In questo modo si riduce il contatto dello scafo con l’acqua e si migliora il comfort e l’efficienza. Vediamo alcuni dati, quelli comunicati al momento, a iniziare dalla lunghezza: 35 piedi (10,6 metri). La cabina di pilotaggio può essere aperta o convertita in una configurazione spider a due posti. Quanti ospiti a bordo? Fino a sei passeggeri.

Volerà fino ai 30 nodi

Interessanti le prestazioni. La nave “decolla” a 14 nodi e, una volta in volo, navigherà sull’acqua a 22 nodi (41 km/h) e “volerà” a una velocità massima di 30 nodi (56 km/h). E qui arriva la consueta domanda d’obbligo: per quanto tempo? L’autonomia annunciata è di circa 115 miglia (182 km) e fino a cinque ore di navigazione. Questi i dati della barca in fase di lavorazione nel cantiere di Spirit Yachts a Ipswich, sulla costa orientale del Regno Unito. Gli ultimi lavori prima di essere consegnata all’armatore. Insomma il primo ordine è già arrivato e il cliente riceverà Spirit 35 Foiler nel secondo trimestre 2022.

Arriva  la vela elettrica di 30 day sailor

spirti barca a vela
Spirit 30 Day

Spirit Yachts è un forziere di novità elettriche. Ha annunciato anche il lancio del suo nuovo yacht 30 day sailor. Lo Spirit 30 da 9,15 m è completamente elettrico e sul lato ecologico è il primo scafo Spirit ad avere un lay-up in lino e una bioresina incorporati nella sua costruzione.

Il video 

YouTube player

Le emissioni stanno conquistando spazio di mercato e il primo Spirit 30 è stato già consegnato al suo proprietario nel Regno Unito. Per gli appassionati lo yacht sarà in mostra al prossimo salone nautico di Düsseldorf dal 22 al 30 gennaio 2022. L’uso ideale, per il Ceo Sean McMillan? “Nella navigazione costiera o sul lago o per le regate competitive. Ha tutto lo stile e la bellezza degli Spirit più grandi, con il fattore divertimento di un velista diurno veloce e facile da maneggiare“.

Autonomia da 16 miglia con i pannelli solari

Per lo Spirit 30 il legno è certificato FSC* e fasciame in abete Douglas. Lo scafo è stato reso impermeabile utilizzando materiale di lino, posato sul legno e sigillato con la bioresina PRO-SET. Il motore? Torqeedo Cruise 4.0 FP alimentato da batterie agli ioni di litio e un caricabatterie Torqeedo da 650 W. L’autonomia? Circa 16 nm a 5 nodi. E’ possibile ottenere una maggiore autonomia con una capacità della batteria aggiuntiva opzionale. Le batterie vengono ricaricate tramite alimentazione da banchina o tramite pannelli solari montati sulla copertura del pozzetto.

Video dello Spirit 111 

YouTube player

Con 9,15 m di lunghezza con un dislocamento leggero di 1,7 tonnellate, lo Spirit 30 ha opzioni per chiglia e timone fissi o sollevabili. Lo yacht può anche essere trasportato su un rimorchio stradale. Durante la messa acqua con una velocità del vento di 18-20 nodi, Spirit Yachts ha registrato una velocità di bolina di 6,8 nodi e 10 nodi al largo.

LEGGI ANCHE: Candela Boats: raccolti 24 mln, anche da patron di TED Talks

Le parole del Ceo

Sean McMillan, Ceo e head of design di Spirit Yachts: “La tendenza manifestata da clienti lungimiranti e attenti all’ambiente ha portato a cambiamenti entusiasmanti nel mercato e siamo orgogliosi di lavorare con BAR Technologies. Il loro background nelle regate high-tech li ha resi il partner ideale per questo progetto, fondendo il patrimonio con la tecnologia per creare una nave sofisticata ma moderna“.

Sentiamo anche John Cooper, Ceo di BAR Technologies: “C’è una significativa domanda di mercato per imbarcazioni da diporto sostenibili, che trae innovazione dal più ampio settore marittimo, ed è un’entusiasmante opportunità per BAR di collaborare con i principali progettisti e costruttori di yacht del settore. Non vediamo l’ora di lavorare con loro per portare la tecnologia avanzata di foiling nel mondo degli yacht classici”.

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome