Home Auto Quanto è affidabile una Tesla? Ecco una classifica

Quanto è affidabile una Tesla? Ecco una classifica

10
CONDIVIDI
Per migliorare l'assistenza, Tesla di serve anche di tecnici che si spostano a domicilio.

Quanto è affidabile una Tesla? Una risposta arriva dall’Associazione motoristica danese (FDM), con l’indagine annuale condotta su tutte le marche di auto.

Quanto è affidabile una Tesla? Voti buoni e voti cattivi

Difficile dubitare che le auto di Elon Musk siano eccitanti da guidare. Ma molti ancora si chiedono se a lungo andare anche la qualità è all’altezza di un prodotto premium, piuttosto costoso. La cosa migliore è che a parlare siano gli automobilisti che già le Tesla le usano tutti i giorni. In tutto al The Motor AutoIndex 2020 hanno contribuito con le loro risposte 23 mila proprietari di vetture di 23 diversi modelli. Tesla è presente prima volta nell’indagine, avendo raggiunto un numero di veicoli immatricolati tale da essere statisticamente significativo.

—————– La top ten dell’affidabilità complessiva ——————-

quanto è affidabile una Tesla

Il risultato? È in chiaroscuro (anzi, più chiaro che scuro), come forse ci si poteva aspettare. Questa sopra in particolare è la top ten della classifica generale, in cui Tesla si piazza al sesto posto, tratta dal sito FDM.dk (qui il report completo)Per la cronaca nella graduatoria seguono nell’ordine: Suzuki, Hyundai, Kia, Peugeot, Nissan Ford, Seat, Opel, Dacia, Renault, Citroen, Mitsubishi e Fiat.

— Leggi anche: indagine-qualità su quasi 5 mila Tesla Model 3 —

Bene: la qualità delle auto promossa a pieni voti

Ovviamente la classifica generale è frutto di una media tra i voti che i partecipanti al The Motor AutoIndex 2020 danno nel giudicare i vari aspetti di una vettura. Tesla si piazza benissimo in due pagelle molto importanti. Ovvero la qualità delle vetture (è al quarto posto, dietro a BMW, Mercedes e Volvo e davanti ad Audi, Toyota e Volkswagen). E l’attaccamento al marchio (è seconda assoluta, dietro alla solita BMW e davanti a  Mercedes, Volvo, Audi, Toyota e Volkswagen). quanto è affidabile una TeslaDove invece i proprietari di Tesla danno un voto molto basso è nel giudicare il Servizio e la Rete dei concessionari, che peraltro la Casa non ha, dato che molte vendite avvengono on-line. E quando c’è qualche problema all’auto, l’assistenza Tesla fatica a prendersene carico in tempi rapidi. Come ha spiegato Søren W. Rasmussen di Motor, una delle riviste che prendono parte all’indagine: “Tesla fatica a prendersi carico di tanti clienti, se si verifica un problema i tempi di attesa per la riparazione sono lunghi. Chi compra auto costose è abituato ad avere un buon servizio, ma Tesla in questo delude e si piazza male in questo giudizio dell’AutoIndex”.

Male: i timori per i i tempi lunghi dell’assistenza

quanto è affidabile una TeslaIl timore, messo in luce dai responsabili dell’indagine, è che Tesla rimanga vittima del suo stesso successo. Che nel momento in cui le vendite dovessero ulteriormente aumentare, il livello dell’assistenza ai clienti non sia all’altezza del prodotto, giudicato in modo eccellente. Come si difende Tesla? Con una mail inviata da Maria Lantz, communications manager per i Paesi Nordici. “Negli ultimi mesi abbiamo dimezzato i tempi di attesa per gli interventi di assistenza, in parte grazie a nuovi service centers a Hillerød e a Vejle, e allo stesso tempo ampliando la nostra capacità di intervenire con tecnici sulle unità mobili. Lavoriamo costantemente per migliorare ogni aspetto della customer experience e naturalmente approfondiremo i risultati dell’AutoIndex, in cui troviamo indicazioni rilevanti sugli aspetti da ottimizzare”.

 

10 COMMENTI

  1. Questa classifica mi lascia perplesso. Ritengo che la voce assistenza non debba rientrare nel giudizio di affidabilità. Anche l’attaccamento al marchio ha poco senso se l’auto ti lascia in panne. In autostrada vedo solo Audi, VW, BMW e Mercedes ferme in attesa dell’assistenza, rarissimo vedere una Alfa Romeo, una Maserati, una Jeep, un Land Rover o una Jaguar….
    Credo che Tesla, grazie al sistema OTA, sia in grado di prevenire i problemi per cui è più affidabile della concorrenza.

  2. Il sistema di diagnostica aiuta, ma la grossa differenza è che le auto elettriche hanno molte meno parti. Il motore elettrico è molto più affidabile di quello a combustione e l’elettronica se di alta qualità tende ad essere affidabile al giorno d’oggi.

  3. In effetti il numero di Mercedes ferme a bordo strada è imbarazzante, e me l’ha confermato anche il carro attrezzi. Forse in questi sondaggi sull’affidabilità andrebbe valutato anche il costo e la frequenza dei tagliandi

    • Non sono pro Mercedes, ma probabilmente sono più ferme a bordo strada semplicemente perché ce ne sono tante e quindi apparentemente sembrano molte rispetto alle altre. Bisognerebbe capire in percentuale sul parco viaggiante quanto incide quel numero così “imbarazzante”. Ovvio che se mediamente durante un viaggio effettuato in autostrada vedo 2-3 Tesla, sarà molto più difficile vederle a bordo strada rispetto a tutte le altre che incontro e che sono centinaia per ogni costruttore.

      • Queste indagini vengono effettuate con questionari rivolti a un numero omogeneo di proprietari di vetture di una certa marca. Non a caso è specificato che nel report danese Tesla è inclusa per la prima volta nel 2020, perché prima il campione non era statisticamente significativo.

  4. E vero che il motore elettrico ha meno componenti che si possono rompere però é anche vero che i componenti sono molto più fragili

      • Infatti non è assolutamente vero. È vero che un motore elettrico può essere sottodimensionato o costruito con componenti di bassa qualità. Ma la stessa cosa si può dire di un motore endotermico o di una turbina di un turbocompressore. Alla fine vince il produttore più affidabile, vedi Garrett. Intrinsecamente il motore elettrico, data l’enorme semplicità meccanica e costruttiva, è inevitabilmente più affidabile di un endotermico.

Comments are closed.