Home Alla ricarica Pirelli con Enel X: ricariche nei gommisti Driver

Pirelli con Enel X: ricariche nei gommisti Driver

3
CONDIVIDI
Augusto Raggi, Responsabile Enel X Italia, con Daniele Deambrogio, CEO Pirelli Italia ( a destra).

Pirelli con Enel X per installare ricariche per auto elettriche nella rete di gommisti Driver. La firma dell’accordo al MiMo, Milano–Monza Motor Show.

Pirelli con Enel XPirelli con Enel X: colonnine e da 22 a 50 kW

Il progetto coinvolgerà da subito numerose officine Pirelli in Italia, poi sarà la volta della Spagna e di altri paesi europei, con una road-map in definizione. La stazione di ricarica presso i centri Driver Pirelli sarà disponibile in diverse dimensioni, a seconda del territorio e del volume di traffico dell’officina. In particolare, Enel X metterà a disposizione dei dealer Driver caricatori fra i 22 KW e i 50 KW di potenza, capaci di rifornire anche più veicoli contemporaneamente. I Driver Pirelli che decideranno di rendere le colonnine accessibili a tutti saranno visibili sulle app di diversi Mobility Service Provider. Tra questi, ovviamente, JuicePass di Enel X, l’app che permette di cercare le stazioni di ricarica più vicine, prenotare e  pagare. Monitorando costantemente anche da remoto lo stato di ricarica del  veicolo.

pirelli con enel xNon solo pneumatici, si punta sulla e-mobility, con formazione

Questo progetto si inserisce nelle diverse attività che Pirelli realizza nel campo della sostenibilità.  E rappresenta un contributo per sostenere la diffusione delle auto elettriche, che oggi trova il primo limite nella mancanza di capillarità dell’infrastruttura di ricarica. La collaborazione tra le due aziende fa parte di un progetto europeo di sviluppo dei servizi Driver per la e-mobility. Si tratta di un segmento in costante crescita e a cui le officine Driver Pirelli dedicheranno sempre più attenzione nell’offerta di servizi. Non solo gomme, dunque. Il progetto prevede, oltre all’installazione della stazione di ricarica, anche un percorso di formazione specifica per il rivenditore. Ad oggi sono circa 13mila i punti di ricarica installati da Enel X sul territorio italiano.


pirelli con enel x— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

 

 

Apri commenti

3 COMMENTI

  1. Mi sembra un calcolo del tutto fantasioso. A parte il fatto che non conosco il prezzo al kW di aumento, ma facciamo finta che sia vero. 1540/70 fa…. 22 kW. Quindi secondo te il gommista lavora con la forza del pensiero invece che con la corrente. Deve avere una mente decisamente potente 😀
    Poi credo che come tutte le officine abbiano già la trifase, quindi almeno 6-10 kW li abbiano già a disposizione.
    Detto tutto questo, di solito Enel X e compagnia installano gratuitamente pagandosi anche l’allacciamento e la corrente stessa. “In capo al gommista” credo che resti solo la concessione dell’uso del terreno

    • Non apprezzo la sua mancanza di gentilezza, che è anche fuori posto perché non ha letto con attenzione. La prego di essere più rispettoso di chi commenta in questo sito

  2. Non male come idea .
    Da capire quali possono essere gli investimenti in capo ai gommisti:
    Considerato il che per aumentare la potenza impegnata (della fornitura del gommista) si spendono 70€ a kW una tantum: quindi per aggiungere una colonnina da 22 kW si pagano al distributore locale 1540 €
    ciao da Paolo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome