Home Aziende e flotte Mauro l’oste di Modena che fa il catering in elettrico

Mauro l’oste di Modena che fa il catering in elettrico

0
CONDIVIDI
Le due Nissan, al centro Mauro Benati

A Modena l’oste viaggia in elettrico. Si chiama Mauro Benati ed è il titolare dell’Osteria e della Rosticceria del Pozzo. Nell’ultimo mese ha preso (noleggio a lungo termine)  due furgoni Nissan NV 200 per le consegne ed il catering a zero emissioni.

Mauro è diventato da tempo  un convinto sostenitore dell’elettrico. Lo abbiamo conosciuto durante la presentazione del progetto del team universitario Impulse Modena Racing (guarda). Un evento che ha sponsorizzato perché crede nella mobilità elettrica: “Nei giorni scorsi ho conosciuto uno scrittore che fa le presentazioni del suo libro viaggiando e spostandosi con una moto elettrica Zero, magari presto lo presenteremo  anche qui”.

Furgoni e anche monopattino

Mauro con il monopattino davanti all'Osteria
Mauro con il monopattino davanti all’Osteria del Pozzo

Mauro lavora tanto con i vicini ovvero il confinante Policlinico di Modena. Per spostarsi usa il monopattino elettrico: “Il mezzo ideale in questo contesto perché silenzioso e a zero emissioni. Sta pensando di comprarne degli altri con maggiore autonomia”. Dal monopattino ai due furgoni. “Il primo mi è arrivato un mese fa, il secondo l’altro giorno”. Come va? “Decisamente sprintoso, va bene per la guida. Sui consumi ho notato dei risparmi notevoli. Si associano ad un maggior rispetto dell’ambiente sia per le emissioni sia per tutto l’olio che non serve più. Qualcuno se lo cambia in garage e possiamo immaginare come lo smaltisce”. Per quanto riguarda i costi del noleggio?”Sui 500 euro al mese con cambio gomme, bollo, assistenza e Kasko”.

Mauro chiede più colonnine

La presentazione del progetto UNIMORE
La presentazione del progetto della moto elettrica all’Osteria del Pozzo

 Mauro sottolinea spesso, durante la nostra conversazione, che c’è un problema di infrastrutture. “Per fare una prova sulla distanza il mio cuoco è andato al mare col furgone. Come immaginavo c’è un problema di carenza di colonnine. Lui si è fermato in un centro commerciale di Forlì per la ricarica. Abbiamo notato che quasi tutti questi centri hanno le colonnine, ma non bastano”.

Con i due Nissan il catering sarà elettrico

Chiede più investimenti Mauro: “Anche a Modena ne servono altre. Ad esempio qui al parcheggio dell’ospedale dove ci stanno 500 auto, se ne potrebbero installare diverse. I Comuni, visto che da ottobre entreranno in vigore i limiti alla circolazione per gli euro 4, devono cercare di creare alternative per i cittadini agevolandoli nel passaggio del combustibile fossile alla propulsione elettrica ”. Mauro fa la sua parte con i due Nissan acquistati: “Sono ottimi sia per le consegne sia per il catering e tutti i trasferimenti di lavoro dalla rosticceria all’osteria”.

LEGGI ANCHE: Toyota e Mercedes, piccole grandi consegne in elettrico