Home Auto La Ioniq 6 arriva con autonomia 610

La Ioniq 6 arriva con autonomia 610

11
CONDIVIDI
La Ioniq 6: si potrà scegliere tra due batterie, una da 77,4 kWh e una da 53.

La Ioniq 6 arriva con un’autonomia fino a 610 km, nella versione con batteria top, da 77,4 kWh. Questo e gli altri dati tecnici svelati dalla Hyundai.

la ioni 6 arriva

La Ioniq 6 arriva con due pacchi batterie: 53 o 77 kWh

La Casa coreana raddoppia l’offerta nel mercato premium con un’auto ben più efficiente della Ioniq 5, che con la stessa batteria si ferma a 507 km. Un risultato ottenuto in virtù soprattutto di un coefficiente di penetrazione aerodinamica di tutto rispetto, 0,21. L’omologazione oltre i 600 km è comunque limitata alla versione con trazione posteriore e cerchi da 18 pollici, con un motore da 168 kW. Sarà poi disponibili, con un’autonomia comunque ben oltre i 500 km, anche una versione a trazione integrale, con un secondo motore elettrico sull’asse anteriore. Qui si arriva a 239 kW di potenza del sistema, con 605 Nm di coppia e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in  5,1 secondi. Come la Ioniq 5, anche la 6 godrà del sistema di ricarica a 800 volt sviluppato su tutta la gamma basata sulla piattaforma E-GMP. Nelle stazioni super-fast, si potrà rifornire dal 10 all’80% in 18 minuti, con picchi di 240 kW.

la hyundai 6 arriva
Interni squadrati e minimalisti, in stile coreano.

Sfida la Tesla Model 3? “Nessun concorrente diretto”

Accanto alla 77,4 kWh, sarà disponibile una versione base con batteria da 53 kWh, con un’autonomia vicina ai 400 km e un consumo molto contenuto, 14 kWh/100 km. Anche questa versione potrà essere ricaricata dal 10 all’80% (ovviamente a potenze più basse) in 18 minuti. Sulla carta sembra di essere davanti a un’auto destinata a misurarsi con la Tesla Model 3, disponibile con due pacchi batterie assai simili: 53 e 79 kWh. Ma Thomas Schemera, capo del marketing Hyundai, si smarca dal confronto: “Non voglio essere arrogante nel dire che non c’è nessun concorrente. Dal punto di vista del cliente, ci sono ovviamente altre e-limousine. Ma guardando design, gamma e concept del veicolo con un focus sull’efficienza, non vediamo concorrenti diretti“. La Ioniq 6 sarà lanciata in Europa a fine anno.

arriva la Ioniq 6

la Ioniq 6 arriva

Iscriviti gratuitamente alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico

Apri commenti

11 COMMENTI

  1. Ma come si fa a dichiarare “Nessun concorrente diretto”, senza parlare di prezzi e con prestazioni (accelerazione, velocità, autonomia ) , inferiori alla Tesla Model 3 Dual Motor ?

    • Beh, loro la buttano sul confort, si autodefiniscono “limousine” e quanto a finiture e confort una Model 3 non è esattamente raffinata, è funzionale e minimalista e ha tutti gli accessori che servono (a parte i sedili ventilati) ma non fa certamente del confort il suo punto di forza.

      • Secondo me non bisogna confrontare solo le auto ma, in prospettiva, anche le reti “proprietarie” di ricarica : non ho capito se la piattaforma E-GMP è prevista anche in Europa e in questo caso se sará paragonabile a quella di Tesla.

  2. In Asia non so, ma qui in Europa non mi aspetto grandi vendite. La “banana”, come in molti secondo me finiranno per soprannominarla, ha un aspetto più che divisivo semplicemente brutto. È iscritta al partito “dobbiamo farla strana per differenziarla dalle versioni a benzina” e già questo la penalizza, ma poi è anche brutta. A occhio, inoltre, mi sembra troppo lunga per l’Europa.

    Di questo modello hanno annunciato anche la versione sportiva N, ma siccome è brutta anche così non la compreranno in molti.

    • si è lunga ma è più lunga di 2 cm di una model 3
      2 più lunga di 1 cm di una model 3

      per le form de gustibus

      il capo designer del gruppo Kia Hyundai è un certo Peter Schreyer da molti anni
      con la ioniq 5 hanno voluto dare un tributo a Giugiaro (che ha disegnato la pony)
      con questa ioniq 6 cita se stesso
      dato che è stato uno dei designer dell’audi TT
      in USA mi sa che questa andrà a sostituire nel prossimo decennio la Sonata
      e li le berline ( sedan ) sono molto più apprezzate che da noi

      • Guarda, ho preso le misure ad occhio, ora ho Googlato e ho trovato:
        Model 3: 4.694 mm
        Model Y: 4.751 mm
        Ioniq 6: 4.855 mm

        Sono oltre 16 cm di differenza con la Model 3 e oltre 10 cm di differenza con la Model Y. In un paese che non fa più tanti figli, berline che arrivano a sfiorare i 5 metri non so a chi possono servire (capisco il suv che nel bagagliaio ci metti il cane, ma un’auto così forse serve solo a una famiglia di persone altissime). Auto così hai difficoltà a parcheggiarle pure al supermercato, comunque è pure vero che qualunque le vuole lunghe, a me queste auto mi fanno venire in mente le limousine, se proprio deve essere lunga almeno che sia affascinante (come una Excalibur Phaeton V).

        • hai ragione , mi sono mangiato una cifra decimale
          comunque è più corta della model S
          e della serie 6 gt bmw
          se avesse il portellone come la serie 6 gt e degli allestimenti simili ..

    • I coreani sognano.
      Sognano dai tempi di Chung Ju-yung, il coreano che non voleva fare il povero contadino.
      Fanno anche strani sogni all’idrogeno.
      Idrogeno e fuel cell: RN22e e N Vision 74.
      Immaginazione e coraggio non mancano.
      Lo abbiamo visto nel WRC dove la sconfitta ad opera di Toyota è costata la testa di Andrea Adamo.
      I coreani ci stanno mettendo tutto il loro savoir-faire per primeggiare realizzando i loro sogni.
      Sono inarrestabili.
      Tutti guardano a Tesla e ai tedeschi. Qualcuno Toyota.
      Loro sono lì e non sono dietro l’angolo.
      Abbiamo visto la Veloster N ETCR per il turismo elettrico. Ora è il momento di spingere sulla ricerca e sviluppo delle fuel cell all’idrogeno e il WRC ibrido dove vogliono battere Toyota.
      I truck XCIENT fuel cell sono già in strada presto sarà il momento delle vetture.

      https://www.youtube.com/watch?v=JQV_DEqgEvs

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome