Home Alla ricarica Enel Group all’attacco: installazioni più veloci e più affidabili

Enel Group all’attacco: installazioni più veloci e più affidabili

0
CONDIVIDI
gruppo enel
Francesco Starace, amministratore delegato di Enel Group.

Enel Group spinge l’acceleratore sullo sviluppo e l’efficientamento della sua rete di ricarica per veicoli elettrici. La business unity Enel X ha affidato a Bureau Veritas l’incarico di verificare la filiera delle infrastrutture di ricarica elettrica. Dai produttori di componenti ai fornitori di servizi logistici, fino agli installatori. Intanto E-Distribuzione ha messo a punto un simulatore che consente di velocizzare la ricerca di siti idonei ad ospitare impianti di ricarica.

Enel Group
E-Distrubuzione è la società di Enel Group che gestisce la rete a bassa e media tensione, anche al servizio delle colonnine di ricarica

A Bureau Veritas il controllo qualità sugli impianti

Bureau Veritas verificherà le normative locali sulle infrastrutture di ricarica, la qualità dei fornitori di componenti, la logistica, l’installazione. Questo dovrebbe permettere di velocizzare le pratiche autorizzative e migliorare l’affidabilità degli impianti. Questo per  “fornire la migliore esperienza di utilizzo delle stazioni di ricarica elettriche agli utenti e quindi un network di stazioni attive h24“.

Supportare gli operatori nella scelta dei punti dove installare le infrastrutture di ricarica,  ottimizzare e semplifcare il processo di connessione alla rete è invece l’obiettivo della nuova piattaforma di E-Distribuzione. Consentirà di conoscere in anticipo la tipologia di lavori necessari per il collegamento alla rete. E-Distribuzione è la società di Enel Group  che gestisce le reti elettriche di media e bassa tensione.

Un simulatore accelera i tempi di connessione

La nuova piattaforma è a disposizione dei CPO (Charging Point Operator) e sarà accessibile tramite la sezione del sito dedicata. E’ stata sviluppata insieme ai principali player di servizi di ricarica e a Motus-e, la prima associazione in Italia costituita da operatori industriali per accelerare il cambiamento verso la mobilità elettrica.

autobus elettrico

«Con il nuovo simulatore di mobilità elettrica – commenta Vincenzo Ranieri, Amministratore Delegato di E-Distribuzione –  vogliamo andare incontro alle esigenze degli operatori del settore, che possono orientare meglio le proprie scelte, e dell’ambiente, contribuendo ad accelerare l’installazione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici, necessaria per una rapida diffusione della mobilità a zero emissioni in tutto il Paese».

Sulla base della potenza indicata e delle coordinate selezionate all’interno di una mappa geografica, il simulatore mostra la tipologia di lavori necessari per installare e connettere alla rete un’infrastruttura di ricarica in bassa tensione. La connessione alla rete è uno dei passaggi fondamentali per i gli operatori, poiché permette di attivare il servizio e renderlo disponibile a chi decide di utilizzare un veicolo elettrico. La rete di E-Distribuzione connette circa 7.400 comuni italiani.

—Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome