Home Vaielettrico risponde Brutta sorpresa alla colonnina con la Leaf

Brutta sorpresa alla colonnina con la Leaf

29
La foto che ci ha inviato Stefano, con la colonnina del supermercato modificata.
Charxcontrol

Brutta sorpresa alla colonnina con una Nissan Leaf: la racconta Stefano, un lettore che si è trovato in difficoltà per l’impossibilità di ricaricare. Vaielettrico risponde. Ricordiamo che i quesiti vanno inviati alla mail info@vaielettrico.it

Brutta sorpresa alla colonnina
La schermata della app inviata da Stefano: la presa CHAdeMO, in basso, risulta presente, ma in realtà è stata sostituita da un’altra CCS.

 

Brutta sorpresa alla colonnina: la presa Chademo non c’è più…

“Sono possessore di una Nissan Leaf e+N-Connecta con la quale ho percorso quasi 83.000 chilometri in 2 anni. Alla lista degli imprevisti che si possono avere alla colonnina, volevo segnalarvi quello che mi è successo lunedì di Pasquetta. Quando sono andato a ricaricare ad un supermercato vicino alla casa dei miei genitori. Non era la prima volta che andavo a questa colonnina, che per me è molto comoda. Sia perché si trova nel parcheggio di un supermercato, sia perché si trova in uno dei miei percorsi abituali. Ma questa volta ho avuto una spiacevole sorpresa, che mi ha lasciato molto perplesso. Quando sono andato a prendere la pistola di ricarica, ho trovato che la Chademo era stata sostituita con una CCS….

brutta sorpresa con una ricaricaIn viaggio non puoi ricaricare, perché non aggiornano le app?

Ma la sorpresa è diventata un brivido quando ho visto che sulla app non era stata riportata questa modifica. E mi sono immaginato un viaggio un po’ più lungo e magari notturno, con anche questo imprevisto in più. E magari trovarsi a dover chiamare il carroattrezzi non perché si è pianificato male, ma perché le informazioni non erano attendibili….Posso capire le logiche di mercato che portano i gestori a sostituire una Chademo con una CCS. Ma la cosa che trovo difficile da accettare è che la APP non venga aggiornata per tempo, esponendo un “viaggiatore elettrico” a questo imprevisto…. Altra considerazione è legata al fatto che ritengo la LEAF una buona macchina in grado di accompagnarmi per diversi chilometri…. Ma con questa spada di Damocle in più, risulta difficile pensare ad un lungo futuro ☹. Saluti“. Stefano.

Brutta sorpresa alla colonnina
La Nissan Leaf e+N-Connecta: batteria 62 kWh, 394 km di autonomia.

Brutta sorpresa alla colonnina: ma dove vai se l’app aggiornata non ce l’hai…

Risposta. Il problema è duplice. Da un lato c’è il fatto che lo standard Chademo è sempre meno diffuso nelle nostre colonnine, a tutto vantaggio del CCS. E questo crea una difficoltà oggettiva ai proprietari di Leaf, che potrebbe incidere sul valore dell’usato di queste auto. Anche se le colonnine che sta installando Free to X in autostrada al momento prevedono anche una presa Chademo. L’altro problema riguarda l’aggiornamento delle app, che sono la guida indispensabile per chi affronta un viaggio in auto elettrica. Su questo vorremmo accendere un faro. Perché con una situazione che cambia ogni giorno (le nuove installazioni si susseguono a ritmo sostenuto), disporre di una app aggiornata è fondamentale. Si possono evitare soste inutili per ricariche che si potrebbero fare in location molto più comode. E soprattutto evitare brutte sorprese come quella capitata a Stefano Come sempre, contiamo sulle segnalazioni dei lettori per valutare le app migliori. Anche per tempestività.

— Leggi anche: app e colonnine, di chi mi posso fidare? E iscriviti alla newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico, per restare  sempre aggiornato con articoli e video — 

Apri commenti

29 COMMENTI

  1. Leaf grande auto. Da due anni ci viaggio e non la cambierei con nessun’altra auto. Free to X, Enel X ed altri continuano a ora a montare la CHAdeMO su nuove installazioni.
    Be Charge non le monta più e le sta togliendo da quelle vecchie. Per almeno altri 5 anni non ci sono problemi, dopo se sarà il caso tutti ad Amsterdam a sostituire la tipo 2:con una CCS.

  2. In mancanza di una legislazione sensata siamo in balia di una giungla. Le grandi case come Nissan dovrebbero farsi carico del problema e offrire un retrofit adeguato. E anche Renault sarebbe bello facilitasse un retrofit CCS 2 su spring e twingo sprovviste. Per non parlare di Citroen con la Ami almeno per lo standard AC tipo2. W Tesla tutta la vita, gli altri dietro anni luce.

  3. Come già suggerito da qualcuno, esistono gli adattatori e se dovessi fare un viaggio ne metterei uno nel baule…
    …e se poi la colonnina proprio non si trova io attacco il termico, poi ci si chiede il senso delle phev.

  4. Ottimo!
    Tra poco comprerò una seconda auto elettrica e una Leaf usata superdeprezzata farà sicuramente al caso mio.

  5. La stessa cosa accaduta a Stefano l’ho vissuta anche io con la mia Leaf circa 20 giorni fa presso una Fast Becharge lungo la E45 (tratto romagnolo): mi ero già fermato altre volte perchè mi risultava comoda per un rabbocco veloce durante il viaggio tra Toscana e Romagna ma con mia grande meraviglia non ho trovato più il connettore CHADEMO, al posto del quale era stata montata una seconda CCS. Il fatto grave è che questa sostituzione non era segnalata sulla APP ed a tuttoggi ancora risulta presente il CHADEMO. Ho fatto poco fa la segnalazione all’assistenza clienti Becharge, mi hanno confermato che avevano altre segnalazioni del genere. No comment…

  6. Caro Stefano,
    se il tuo viaggiare in serenità deve dipendere da una presa di corrente o – peggio ancora – dall’aggiornamento di una app, è il caso di aprire quanto meno ad una riflessione.
    D’altronde, non è che pur di viaggiare in elettrico, si possono PRETENDERE gli investimenti del Governo sugli incentivi, gli investimenti delle compagnie sulle colonnine, gli investimenti dei costruttori sulle batterie, le app aggiornate, i parcheggi riservati, le tariffe degli abbonamenti abbordabili…..nient’altro?!?!
    Se la “minestra” non vi piace, ordinate un altro piatto.
    Altrimenti, fatevela piacere senza troppe lamentazioni, in attesa di tempi migliori.

    • Gerry, lei ha presente cosa sono le prese ChaDeMo, le loro limitazioni di interoperabilità, quali auto le hanno? O ha capito per bene qual’è stato il problema di Stefano? Perchè non ha niente a che vedere con l’elenco lamentoso che ha scritto.

      Ah, non esistono i posteggi riservati per le elettriche, quelli sono per i disabili. Esistono aree per la ricarica, esattamente come le pompe di benzina. A lei verrebbe da parcheggiare a un distributore e andarsene, bloccando una pompa a tutti gli altri utenti?

      L’unica cosa che pretendiamo è civiltà e rispetto, come per tutti gli altri utenti della strada. L’ultima cosa che ci aspettiamo sono investimenti del Governo, specie di questo.

  7. Purtroppo con le nuove tecnologie non riescono mai a mettersi d’accordo da subito.

    Vi ricordate Video 2000, Betamax ecc.. poi fu VHS.

  8. ma sbaglio o la chademo non è compatibile neanche con le tipo2 AC?

    se avessi io un auto chademo ed il produttore non mi offrisse neanche a pagamento il passaggio a tipo2 o ccs2 farei un macello.

    è una cosa inaccettabile

    • OKKIO la CHAdeMO carica in SOLO in DC quindi al massimo e compatibile con CCS.
      Può ricaricare in AC ma solo fino a 7, kW !

  9. caro Stefano, mi spiace molto che l’app non fosse aggiornata !
    Purtroppo molti importanti operatori se ne fregano dei clienti che, pur pagando, non riescono a ricaricare per problemi con le app.
    Ad essere onesti devo evidenziare 2 altri aspetti:
    -Tu hai comprato una auto ormai OBSOLETA visto che il connettore CHAdeMO in Europa lo è da più di 2 anni.
    -Nissan se ne frega di tutte le Leaf vendute NON proponendo un aggiornamento a CCS, con buona pace del valore dell’usato.
    PS Tesla non essendo un produttore legacy, offre l’aggiornamento del connettore di ricarica per le vecchie Model S & X a meno di 300€

  10. Il destino a sparire della presa ChadeMo è segnato già da diversi anni. Le Leaf usate vedranno calare il loro valore, rispetto ad altre vetture equivalenti, proprio per l’assenza della presa CCS.
    Adattatori non ce ne sono al momento.

      • Andrea, in che senso vietati?
        Perchè in vendita ci sono. E non costano neppure una follia.
        Sempre meno che tenersi l’auto sempre più obsoleta.

        • Ho provato a cercarlo senza successo. Se nei conosci uno e puoi gentilmente indicare il link ti sarei molto grato.
          Grazie

          • Scusatemi. Avete assolutamente ragione. In vendita ci sono a prezzi folli perchè serve un pezzo di HW che vada a colmare le lacune di handshaking. (ho visto quelli che parevano kit da 2 a 4 mila euro).
            Mi sono confuso per via dell’esistenza dell’adattatore chademo / tesla. che però serve/serviva nel verso opposto.
            Scusate.

        • Da normativa sono vietati adattatori con la ricarica modo4, ovvero con presa sul veicolo e colonnina con cavo ed alimentatore incorporato, ovvero DC.

  11. TERRORE…
    E’ uno dei motivi per cui non ho preso una leaf.
    La chademo .. secondo me… sarà abbandonata e dunque cavoli amari sia per la ricarica che per gli usati.
    Speriamo che Nissan faccia del suo meglio per cambiare presto le prese delle leaf.

  12. Mi spiace per la disavventura di Stefano.
    Per quanto riguarda invece la presa chademo, due anni fa mentre sceglievamo quale auto prendere abbiamo scartato la Leaf – tra le altre ragioni – anche per la presa di ricarica. Fosse la mia auto senza fretta o ansia inizierei a progettare la sua sostituzione per non restare “col cerino in mano” visto che lo standard de facto ormai è il CCS2.

Rispondi