Home Auto Bollinger va di fretta col suo fuoristrada

Bollinger va di fretta col suo fuoristrada

0
CONDIVIDI

Anche i piu’ scettici nei confronti dell’elettrico devono ammettere che almeno una cosa positiva c’e: la sfida fa scendere in campo nuovi attori, certi di potere lottare alla pari con i marchi storici dell’auto. Non tutti ce la faranno, ma e’ sicuramente una bella ventata di aria fresca.
Tra questi coraggiosi (o incoscienti?) sfidanti c’e’ Robert Bollinger, un designer che nulla ha a che fare con l’omonimo champagne e proviene addirittura dal mondo dei profumi. L’uomo si e’ messo in testa di costruire un fuoristrada completamente elettrico, il B1, e giura che tra due anni sara’ in grado di consegnarlo alle migliaia di clienti che l’hanno platonicamente prenotato, senza pero’ sganciare ancora un dollaro. La sede dell’azienda e’ a Hobart, nello Stato di New York e gli americani gia’ considerano la Bollinger la risposta dell’East Coast alla californiana Tesla: un sogno tenuto vivo dai filmati che periodicamente vengono postati su Youtube, l’ultimo (che vedete sopra) in questi giorni.

Pur avendo dimensioni contenute (e’ lungo poco piu’ di 3 metri e 80, ovvero 45 cm meno di una Golf), il B1 si annuncia come un vero off road, potente e scattante: la trazione e’ naturalmente integrale, con i due motori elettrici posti uno sull’asse anteriore e uno sul posteriore: il tutto garantisce 360 cavalli di potenza e un’autonomia dichiarata di almeno 200 km. Anche se l’accelerazione (dichiarata, sempre) e’ da supercar (0-100 in 4 secondi e mezzo con 640Nm di coppia massima),  la Bollinger e’ stata progettata come un vero fuoristrada, con sospensioni indipendenti idropneumatiche con un’escursione di quasi 25cm. La velocita’ massima supera comunque i 200 all’ora.

Chissa’ che un giorno i reali d’Inghilterra per attraversare la foresta nella quale e’ immersa la loro tenuta di Balmoral non usino questo mezzo, talmente silenzioso da non disturbare gli splendidi animali che vivono in quel paradiso. Per ora piu’ che ai Windsor mister Bollinger pensa ai clienti delle campagne americane  e mostra la facilita’ con cui il B1 si converte in un pick-up. Al momento nulla si sa del prezzo, ne’ e’ dato sapere se gia’ nel 2019 lo si potra’ acquistare anche in Europa. Di certo di qui ad allora la concorrenza ‘storica’ sull’elettrico non stara’ a guardare. A cominciare proprio da quella Land Rover che e’ cosi cara alla corona d’Inghilterra.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome