Home Nautica Zhongtiandianyun 001: nave elettrica cinese da 1000 tonnellate

Zhongtiandianyun 001: nave elettrica cinese da 1000 tonnellate

0
CONDIVIDI
Nave elettrica
Nave elettrica cinese: Zhongtiandianyun 001

Zhongtiandianyun 001 trasporta 1000 tonnellate di merce  via elettrico  sull’acqua. La notizia arriva dalla Cina dove nei giorni scorsi è stata collaudata la nave. Alimentata da una batteria con una capacità di 1.458 kWh.

Il progetto ha visto la partecipazione del colosso nazionale State Grid Corporation of China (SGCC) mentre il test di prova si è svolto su un tratto del fiume Yangtze, a Changzhou, nella provincia di Jiangsu, nella Cina orientale.

Energia equivalente a quella di 40 auto

Nave elettrica
Zhongtiandianyun 001 la nave elettrica cinese durante il collaudo

La notizia sulla nave da carico elettrica da 1000 tonnellate , diffusa dalla testata Xinhuanet è stata commentata da Li Yaohong, il direttore marketing della compagnia. Il manager ha sottolineato che la nave è alimentata da una batteria al litio e da un supercapacitore: “Equivalente a quella di 40 auto elettriche“.

Zhongtiandianyun 001: 26 miglia, ricarica in 2 ore e 30′

Vediamo l’autonomia di Zhongtiandianyun 001. Secondo l’azienda è possibile: “Percorrere 50 chilometri (circa 26 miglia marine), dopo una ricarica di 2 ore e mezza“. Ben presenti le stazioni di ricarica: la provincia del Jiangsu ne ha installate 4.918  in otto città lungo il fiume Yangtze.

Una rete che secondo i cinesi permette di erogare circa 57 milioni di chilowattora di energia elettrica ogni anno ed in questo modo si calcola di risparmiare più di 20.000 tonnellate di gasolio, riducendo le emissioni nocive locali di centinaia di tonnellate.

Una scelta ecologica obbligata

Nave elettrica
A bordo si produce energia rinnovabile con i pannelli

Questo tratto del fiume Yangtze è uno dei  più trafficati del mondo, dunque è chiara l’enorme pressione e lo stress sull’ecosistema. Dice tutto questo dato: oltre il 90% delle imbarcazioni navigano a propulsione diesel, e questo ne fa una delle principali fonti di inquinamento del territorio. L’elettrico, quindi, diventa  una scelta obbligata. Secondo Li Yaohong le strutture di ricarica contribuiranno a promuovere lo sviluppo delle navi elettriche e a ridurre in larga misura le emissioni nella zona.

I cinesi che montano i pannelli Solbian

Pannelli barca
Un esempio di pannelli Solbian montati su una barca

Oltre le auto, gli autobus e tutti gli altri veicoli elettrici terresti, anche la nautica in Cina si sta orientando verso la propulsione elettrica. Ne abbiamo scritto in passato (leggi qui), con il traghetto elettrico in servizio nel lago di Yundang a Xiamen, nella provincia di Fujian nella Cina del sud-est. Nave cinese, ma pannelli solari italiani. Quelli della Solbian di Giovanni Soldini.

LEGGI ANCHE: Picnic 20 la barca elettrica da 10 posti e 30 mila euro

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.