Home Alla ricarica Zerova ricarica a 480 kW: in dieci minuti un “pieno” da...

Zerova ricarica a 480 kW: in dieci minuti un “pieno” da 75 kWh

4
CONDIVIDI
ricarica 480 kW

Zerova Technologies, azienda del gruppo Phihong con sede a Taiwan, ha esposto a eMove360° Europe di Berlino un prototipo di colonnina che permette la ricarica a 480 kW. Permette di caricare una batteria da 75 kWh da 0 al 100%  in appena 10 minuti e in metà tempo di incamerare un rabbocco per 160 km di autonomia.

Ogni colonnina può ricaricare contemporaneamente quattro autivetture. Si chiama infatti Four Gun Charger. E’ al momento l’impianto di ricarica per auto elettriche più veloce sul mercato.

Anche il design è stato curato con particolare attenzione, per ridurre l’ingombro e permettere di ricaricare le quattro vetture nel minimo spazio. I cavi della lunghezza di 5 metri sono collocati sui due lati, sia davanti che dietro, facilitanto la logistica degli stalli di ricarica. Supporta tutti gli standard CCS e CHadeMO.

ricarica 480 kW

La corsa alla ricarica più veloce del mondo

La corsa a dispositivi di ricarica sempre più veloci, con tempi di sosta sempre più vicini a quelli del rifornimento di carburante,  è in pieno svolgimento. Un anno fa la  svizzera ABB aveva presentato il suo Terra 360 a quattro veicoli a sua volta definendolo “il caricabatterie più veloce del mondo”. E’ in grado di effettuare un “pieno” in 15 minuti, e in tre minuti di rabboccare 100 km di autonomia. In collaborazione con Shell ha lanciato un progetto per installare 200 caricabatterie Terra 360 in Germania entro il prossimo anno.

Anche la cinese GAC Aion ha presentato il progetto di un caricabatterie da 480 kW, stidiato però in funzione delle sue batterie al grafene a ricarica super rapida. Le ricaricherebbe da 0 all’80% in 8 minuti e in 5 minuti aggiungerebbe 200 km di autonomia. Anche Xpeng ha un progetto di caricabatterie da 480 kW. E NIO ne ha preannunciato uno addirittura da 500 kW, senza però fornire dettagli.

Ma nessuna auto, per ora, ricarica a 480 kW

Va da se che nessuna auto elettrica al momento ha batteria e hardware di bordo in grado di supportare una ricarica così veloce. Ma Zerova Technologies metterà sul mercato i suoi Four Car Charger solo alla fine del 2023 e per quella data, forse, arriverà anche un costruttore con un modello aggiornato per queste ricariche ad altissima potenza.

Alla Fiera eMove36 Zerova ha esposto anche il prototipo di una variante del Four Car Charger a potenza ridotta di 360 kW. Sarà quesrto secondo, probabilmente, a debuttare per primo sul mercato e sulle strade.

– Iscriviti a Newsletter e YouTube di Vaielettrico —

 

Apri commenti

4 COMMENTI

  1. Non è esatto che non ci sono auto capaci di ricaricare a quella velocità. La GAC Aion LX Plus Thousand Miles Edition, già in vendita in Cina da inizio anno e con una autonomia da 1008 km e batteria da 144.4 kWh (prezzo: $72,000), ad esempio si ricarica a 480 kW (carica l’80% in 8 minuti) e si vocifera che anche le Nio ET7 ed ET5 con batteria da 150 kWh (queste destinate anche al mercato europeo) potrebbero ricaricare a velocità simili.

    Da Dicembre vedremo circolare per strada i Tesla Semi. Tesla ha già attiva almeno una stazione a Frito-Lay, in California, capace di ricaricare a 1.5 MW di potenza.

    Le batterie hanno un limite teorico di 500 kW in ricarica (più realisticamente 400) alle colonnine. Per superare questo limite e garantire ricariche a 1.5/1.6 MW di potenza, ciò che ha fatto Tesla presumibilmente è avvalersi di 4 batterie capaci ognuna di accettare fino a 400 kW: così facendo non deve battere le leggi della fisica e può ottenere una ricarica fino a 1.6 MW.

    A parte i megacharger, è presumibile che Tesla in futuro decida di spostarsi su architetture a 800 o 900 volt. Secondo Drive Tesla, i supercharger V4 arriverebbero infatti a 500 kW di potenza a 900V.

    Ad ogni modo in fatto di colonnine l’evoluzione arriva, oltre che dai battery swap di Nio (già 6 attivi in Europa …), anche dalle ricariche wireless. Citerei ad esempio Wave, azienda che ha annunciato la ricarica a 1 Mw per i Tesla Semi in modalità wireless.

    • /// la GAC Aion LX Plus Thousand Miles Edition, già in vendita in Cina da inizio anno e con una autonomia da 1008 km e batteria da 144.4 kWh (prezzo: $72,000), ad esempio si ricarica a 480 kW (carica l’80% in 8 minuti) e si vocifera che anche le Nio ET7 ed ET5 con batteria da 150 kWh (queste destinate anche al mercato europeo) potrebbero ricaricare a velocità simili \\\ Chissá quante volte le batterie GAC e Nio possono accettare queste ricariche senza degradarsi in modo significativo..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome