Home Scenari VW e Touring, Izera e Chery: settimana flash

VW e Touring, Izera e Chery: settimana flash

0
CONDIVIDI
Ancora problemi di produzione per le Volkswagen elettriche, ora senza pompa di calore.

VW e Touring, Izera e Chery: dal brand tedesco ancora in crisi di forniture alla nuova Guida d’Italia con le ricariche e altre notizie flash della settimana.

vw e

VW a corto di semiconduttori: niente pompe di calore sulle ID.

La crisi di forniture continua a colpire il settore dell’auto elettrica. Ne fa le spese anche il colosso Volkswagen, che attualmente produce i modelli elettrici ID. senza la pompa di calore, in genere opzionale. La ragione è la cronica carenza di semiconduttori, come ha confermato il produttore al sito tedesco Electrive. “A causa della continua carenza di semiconduttori, al momento non esiste un’offerta opzionale per la pompa di calore nella nostra serie ID. Stiamo monitorando molto attentamente questa situazione e speriamo di poter presto includere nuovamente la pompa di calore nella nostra gamma”, ha spiegato la Volkswagen. Non è chiaro se il problema riguarda anche Audi. Nel configuratore online la Casa di Ingolstadt sottolinea solo in termini generali che “a causa di colli di bottiglia nelle forniture globali potrebbero esserci tempi di consegna significativamente più lunghi per alcune varianti di modello e per alcuni optional“.

vw eVW e…/ La Guida Touring 2023 con le strutture in cui puoi ricaricare

È disponibile online, nei Punti Touring e in tutte le librerie la nuova guida “Alberghi e ristoranti d’Italia 2023 del Touring Club Italiano.Grande attenzione anche al tema della sostenibilità ambientale con una sezione dedicata, realizzata con Fondazione eV-Now! per la mobilità elettrica e Witaly, che evidenza l’impegno dei tanti operatori che stanno lavorando, già oggi, per un turismo più attento al territorio  dimostrando un ruolo attivo nella corsa all’elettrificazione finalmente intrapresa dal nostro Paese. Sono segnalate oltre 50 strutture certificate Electric Friendly (EF) che hanno investito in sostenibilità puntando sull’efficienza energetica, sulle rinnovabili. E mettendo a disposizione dei propri clienti colonnine di ricarica per veicoli elettrici.

vw eSlitta al 2025 la produzione della polacca Izera

Slitta la produzione della prima auto elettrica polacca. La società statale ElectroMobility Poland (EMP) conferma che la produzione del marchio Izera non inizierà prima di fine 2025, con un anno di ritardo sui progetti iniziali. Confermando che non bastano entusiasmo e buone idee (con relativi capitali) per portare sul mercato un’auto elettrica, come dimostrano i ripetuti rinvii della Sion. L’Izera verrà costruita in una nuova fabbrica a  Jaworzno, sulla base della piattaforma tecnica SEA del gruppo cinese Geely. L’accordo di licenza è stato annunciato nel novembre del 2022 e porta evidentemente a una serie di adeguamenti di progettazione che sono alla base del ritardo. Il management conferma comunque l’intenzione di puntare fortemente su “fornitori locali”, nel nome di un sovranismo industriale che sta prendendo piede in tutta Europa.

Alleanza elettrica tra Chery e CATL, colossi del made in Cina

Il made in China fa fronte comune per essere ancora più forte. Firmata un’alleanza strategica tra Chery Group e Contemporary Amperex Technology (CATL), il più grande produttore di batterie del mondo. Le due parti collaboreranno in vari campi: sul prodotto, sul fronte commerciale, su quello della promozione del mercato e dell’acquisizione delle risorse. Oltre alla fornitura di batterie e alla partnership tecnologica, Chery e CATL  condurranno ricerche per esplorare nuove opportunità nell’auto elettrica e nei trasporti in generale. Lavorando su tecnologie come il battery swap, invece della ricarica, applicata al trasporto pubblico locale, al trasporto pesante e anche al trasporto via mare. I due partner promuoveranno in tutto il mondo l’adozione di auto, bus, camion e navi elettriche.

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome