Home Alla ricarica Volkswagen avanza ad alta potenza anche nella ricarica

Volkswagen avanza ad alta potenza anche nella ricarica

1
CONDIVIDI
Volkswagen ricarica alta potenza

Volkswagen contribuirà con i suoi partner ad installare 18.000 punti di ricarica ad alta potenza in Europa, per due terzi HPC, e altrettanti in Cina e in Nord America. E in collaborazione con Elli Group, svilupperà le funzionalità più avanzate di dialogo tra l’auto elettrica, la residentze, la rete.

Volkswagen ricarica alta potenza 

In Europa 18.000 colonnine, in Italia con l’Enel

L’offensiva della Volkswagen sulle batterie illustrata in occasione del Powar Day è accompagnata da un’espansione su larga scala della rete di ricarica ad alta potenza, che servirà a sviluppae la mobilità elettrica. Insieme ai suoi partner,  Enel in Italia, Iberdrola in Spagna e BP-Aral in Uk e Germania darà vita a una delle reti HPC più vaste de’Europa. I circa 18.000 punti di ricarica da installare entro il 2025 rappresentano un terzo della domanda totale prevista e cinque volte la dotazione attuale.

Per realizzare questo ambizioso programma Volgswagen si avvarrà di una serie di partner strategici. Qeusto in ggiunta alla joint venture IONITY che da sola realizzerà 400 stazioni in Europa, tutte HPC da 350 kW. Saranno alimentate da energia intermente da fonti rinnovabili per 31 GWh annui. In Italia, Volkswagen collaborerà con Enel per realizzare la rete di ricarica ad alta potenza lungo le autostrade e nelle aree urbane. Insieme a BP installerà circa 8.000 punti di ricarica rapida in tutta Europa. Avranno una potenza di ricarica di 150 kW. Sogeranno presso 4.000 stazioni di servizio BP e ARAL in Germania e Gran Bretagna. In collaborazione con Iberdrola, coprirà le principali rotte di traffico in Spagna. L’investimento sarà complessivamente di 400 milioni solo per il gruppo utomobilistico.

Giovanni Palazzo

Volkswagen sta espandendo la rete pubblica di ricarica rapida anche negli Stati Uniti e in Cina. Con Electrify America guidata dall’Italiano Giovanni Palazzo sta pianificando circa 3.500 punti di ricarica rapida in Nord America entro la fine dell’anno. In Cina, Volkswagen installerà un totale di 17.000 punti di ricarica rapida entro il 2025, attraverso la joint venture con operatori locali CAMS.

 

Con Elli reiventa gli impianti di ricarica

In partnership con il gruppo Energetico Elli ha messo a punto una gamma di innovativi strumenti per la ricarica. Dal robot di ricarica che può connettersi automaticamente alle auto parcheggiate, alla stazione con accumulo autonoma e non collegata in rete, alla wall box con accumulo domestico intelligente.

Dal 2022 tutti i viecoli del gruppo basati sulla piattaforma MEB saranno abilitati alla connessione bidirezionale. Potranno integrarsi alla rete domestica fornendo una riserva di energia accumulata, per ottimizzare lo sfruttamento degli impianti fotovoltaici. Elli e Volkswagen rilasceranno un sistema di ricarica bidirezionele rivolto alle aziende. Consentirà una analoga funzionalità ad intere flotte aziendali, in supporto ai consumi green delle industrie. Infine l’insieme dei veicoli elettrici a batteria, collegati alla rete, forniranno la scorta di energia per mantenerla in equilibrio anche quando l’energia proverrà in larga misura da fonti rinnovabili intermittenti e non programmabili.

Nella visione del futuro prossimo, insomma, l’auto elettrica sarà una tassello chiave della transizione energetica, abilitando la diffusione dell’elettricità a zero emissioni.

Volkswagen ricarica alta potenza
Elke Temme

Concludendo la presentazione, infatti, la responsabile del progetto Elke Temme ha rivelato che l’anno scorso solo in Germania sono andati perduti 6.500 GWh di energia da fonti rinnovabili, per mancanza di capacità di stoccaggio.

Questo è l’equivalente dell’energia consumata in un anno da 2,7 milioni di auto elettriche.

——Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube—–

Apri commenti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome