Home Auto Voglio un’elettrica, ma compro o noleggio?

Voglio un’elettrica, ma compro o noleggio?

0
CONDIVIDI

Meglio il noleggio o l’acquisto? Per chi è deciso a comprarsi un’elettrica, è meglio un contratto di tre-quattro anni, con anticipo e canone mensile, piuttosto che comprare? Fatti i conti della serva, proviamo a fare qualche raffronto.

Per la Zoe tre anni di noleggio a 17.760 euro

Prendiamo uno dei modelli più venduti, la Renault Zoe. E proviamo a comparare l’offerta di noleggio a tre anni di una primaria società come ALD con la soluzione dell’acquisto. La macchina in questione, nella versione Intens R90 Flex, costa su strada circa 34 mila euro, batterie incluse. E-go, la struttura che ALD ha creato con Enel per la mobilità a emissioni zero, la propone a 359 o 410 euro al mese (Iva inclusa), più 3 mila euro di anticipo. Fanno, nella soluzione più cara (probabilmente riferita al modello da 41 kWh)  17.760 complessivi. Una cifra che può apparire improponibile. Ma proviamo a farci qualche domanda. Tipo: quanto varrà nell’usato quella macchina dopo tre anni? E quali spese (e noie burocratiche) vengono sostenute dalla società di noleggio, senza ricadere sull’automobilista?  Partiamo dall’usato: dopo tre anni il valore residuo difficilmente potrà essere superiore ai 15-16 mila euro. Basta scorrere  le offerte di usato fresco che si trovano su portali come Autoscout.24 per verificarlo. Ma il noleggio include voci come l’assicurazione-kasko e la manutenzione, oltre alla riparazione e al soccorso gratuito in caso di guasto. E’ vero che il chilometraggio non deve superare i 30 mila km (nei tre anni), oltre i quali scatta una penalizzazione. Ma è vero anche che raramente si acquista un’auto di questo genere per continui lunghi spostamenti. Tenendo conto poi che in media gli italiani percorrono 7-8 mila km all’anno. Dunque: 17.760 euro più 15 mila porta a un valore inferiore al prezzo di listino di cui sopra. In pratica è come acquistare la Zoe con 36 rate mensili, ma con l’intenzione di liberarsene dopo tre anni. Sapendo già quale sarà il valore dell’usato, al momento di disfarsene. E comunque la società di noleggio offre solitamente un’opzione sull’acquisto a fine contratto a un prezzo che resta competitivo.

La Volkswagen e-Up si affitta anche solo per due anni

Aggiungiamo che la tecnologia dell’elettrico è in piena fase di sviluppo. E nel 2021, molto probabilmente, saranno disponibili modelli con batterie più capaci. E quindi con più autonomia di percorrenza e prezzi più vicini a quelli delle auto tradizionali. Insomma, ognuno deve fare i conti con la le proprie tasche e la propria situazione.

La Volkswagen e-Up si può noleggiare anche solo per due anni

Tenendo presente anche che, nel caso in cui il raffronto sia un’auto a benzina o a gasolio, il costo dell’energia elettrica a parità di percorrenza è assai inferiore. Ecco comunque il costo del noleggio di alcune automobili elettriche, tra le più popolari, sempre  dal sito E-go:

 

Citroen C-Zero: 369 euro mese+2.500 euro d’anticipo, tre anni con massimo 30mila km Nissan Leaf: 580 euro al mese+3mila di anticipo, tre anni con massimo  40 mila km Hyundai Ioniq: 510 euro al mese+3.500 di anticipo, tre anni con massimo 45 mila km Volkswagen e-Up: 560 euro mese+2.000 di anticipo, due anni con massimo 20 mila km Volkswagen e-Golf: 610 euro mese+5.000 d’anticipo, tre anni con massimo 30 mila km Tesla Model S 75: 1.340 euro mese+20.000 d’anticipo, tre anni, massimo 45 mila km

La Tesla Model S: a noleggio 1.340 euro al mese per tre anni, più 20 mila euro d’anticipo.

Ovviamente non c’è solo ALD: tra grandi e piccole l’offerta è ormai vastissima e vanno confrontati i vari preventivi. Anche perché capita che un noleggiatore abbia l’occasione di acquistare un lotto di vetture a un prezzo molto competitivo. E, a sua volta, le noleggi con canoni convenienti. Tra le altre che si stanno specializzando vi segnaliamo, per esempio,   la modenese AutomobilityGreen (guarda) e Netrent (guarda). Che ne pensate, dunque? Il noleggio vi sembra un’alternativa praticabile?