Home Auto “Vi spiego come si produce una Porsche elettrica”

“Vi spiego come si produce una Porsche elettrica”

0
CONDIVIDI

Costruire la prima Porsche elettrica, la Taycan, non è un gioco da ragazzi. Il capo-produzione, Albrecht Reimold ne ha parlato ad Automotive News Europe.

Lavorare con l’alta tensione, questo è problema

Produrre una Taycan non è come lavorare a un modello tradizionale, come la 911 o a la Cayenne: “Costruire le strutture portanti, assemblare le varie parti insieme, dipingere i corpi finiti, tutto questo è lo stesso“, spiega Reimold. “È più un cambiamento evolutivo, con la sola grande differenza rispetto ad un’auto tradizionale che è il sistema elettrico ad essere ad alta tensione, per il quale i dipendenti devono essere preparati, spesso per diverse settimane. La batteria non è come un serbatoio di carburante, che può essere maneggiato in ogni momento. Non appena viene caricato il sistema, devono essere seguiti alcuni protocolli di sicurezza”.

Albrecht Reimold

C’è poi il forte richiamo del Gruppo Volkswagen, dopo il Dieselgate, a rendere sostenibile anche il processo produttivo:Pensiamo costantemente a rendere i nostri processi più environmentally friendly. Abbiamo iniziato con il  regenerative power e adesso stiamo cercando di rendere CO2 neutral la produzione della Taycan. Stiamo anche testando un rivestimento, per ricoprire i nostri edifici, che elimini gli ossidi di azoto nell’aria. La missione è una fabbrica ad impatto zero entro il 2025“.

A settembre via alla produzione, consegne nel 2020

IL posteriore della Taycan con Stefan Weckback, capo dello sviluppo.

Reimold ha spiegato che comunque ormai è tutto pronto: sta per iniziare la pre-produzione “serie zero” con i primi esemplari. È la fase finale prima che l’assemblaggio inizi per davvero, a settembre. “Stiamo tutti lavorando duramente per assicurare di rispettare la data di produzione. Per la fine dell’anno consegneremo i primi modelli. E per l’inizio del 2020 contiamo che il nostro stabilimento di Zuffenhausen funzioni a pieno regime per soddisfare la forte domanda“. Qualche settimana fa la Porsche ha fatto sapere (qui l’articolo) che visto il sorprendente andamento dei pre-ordini, a regime la produzione verrà raddoppiata, da 20 a 40 mila macchine. I prezzi dovrebbero partire da circa 85 mila euro, fino a un top di gamma a 115 mila. Ne sapremo di più alla presentazione ufficiale della Porsche elettrica, in corrispondenza con il Salone di Francoforte.

–Clicca qui per l’intervista integrale su Automotive News Europe