Home Scenari Vertice BIP sull’auto del futuro: elettrica o…?

Vertice BIP sull’auto del futuro: elettrica o…?

8
Webinar

Vertice BIP sull’auto del futuro con 9 top manager

Gran consulto BIP sull’auto del futuro. La società di consulenza mette a confronto i vertici dei brand automotive e delle reti di ricarica per capire dove andrà il mercato. Elettrico, e-fuel o…? Appuntamento a Milano mercoledì 19 luglio dalle 10 e 30 nella sede di BIP nella Liberty Tower, a un passo dal Duomo. Per seguire la diretta streaming è sufficiente registrarsi aquesto link. L’appuntamento fa parte del programma diffuso Il Verde e il Blu organizzato da BIP. 

vertice bipVertice BIP: sarà tutto elettrico? E gli e e-fuel…?

Il titolo della mattinata è Automotive Towards 2035 e il focus sarà sui trend e le sfide di mercato. Oltre che sulla situazione delle infrastrutture a servizio delle innovazioni in corso e in arrivo, a partire ovviamente dalle reti di ricarica per l’auto elettrica. Si partirà con saluto del capogruppo della Lega alla Camera, on. Riccardo Molinari che, in quanto esponente della maggioranza di governo condividerà la visione di indirizzo politico sull’industry e la filiera”. Seguirà l’apertura di Andrea Ingallinera, Equity partner di BIP. La mattinata si articolerà poi su due confronti. Il primo sarà dedicato ai trend generali, con 5 top manager dell’auto. Sono Gerardo Altieri di DR  Automobiles, Fabrizio Faltoni di Ford Italia, Luigi Lucà di Toyota Italia, Massimo Nordio, presidente di Motus-e, e Marco Saltalamacchia di Koelliker. I 5 relatori discuteranno sui Main Trend illustrati da Fabrizio Arena e Gerardo Ferracane di BIP, con la moderazione di Mauro Tedeschini di Vaielettrico. Seguirà un confronto più incentrato sull’elettrico con Federico Caleno di Enel X Way, Andrea Cardinali dell’Unrae, Fabio Pressi di A2A E-mobility e Federico Testa di ACEA.

Le grandi domande a cui risponderanno i nove top manager: previsioni, cose da fare e sfide cruciali

  • Come sarà il mercato automotive del futuro?

gran consulto BIP

  • Parco circolante in Italia: caratteristiche, trend e confronto con l’Europa
  • Dimensioni del mercato (attuali e prospettiche) ed impatto sul rinnovo del parco
  • Fenomeni che influenzeranno lo sviluppo del mercato (focus su prezzi delle vetture vs potere d’acquisto, MaaS / mobilità condivisa, ownership vs usership)
  •  Evoluzione delle motorizzazioni: sarà effettivamente solo elettrico o ci sarà spazio per alternative (es. e-fuel)?
  • Da sinistra: Federico Caleno, Andrea Cardinali, Fabio Pressi e Federico Testa.

    Se il futuro sarà full electric, quali condizioni vanno create per supportarne lo sviluppo?

  • Produzione/approvvigionamento di energia elettrica per supportare l’incremento dei consumi
  • Adeguamento della rete energetica per gestire l’aumento dei volumi ed i picchi
  • Rete di ricarica privata: possibilità di sviluppo e ostacoli da superare
  • Rete di ricarica pubblica: sviluppo necessario, piani pubblici e piani dei CPO

– Iscriviti a Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico

Phoenix
Vesper
Apri commenti

8 COMMENTI

  1. MEGLIO UN’APERITIVO A SOTTOMARINA…
    Ok,, .. fate il vertice… salvo poi metabolizzare che quello che partorirete sarà praticamente ignorato dal governo in carica che fa spallucce a tutto quello che è green e odia quello che è nelle tonalità black (a parte l’abbronzatura) e pure yellow.
    Casomai vi avanzasse qualche secondo nel meeting provate a fare una call alla Meloni chiedendole dove piffero sono finiti i decreti attuativi della legge Draghi dell’agosto 2022 sulle wallbox.
    Tanto per capire se si allacciano le scarpe al trentanovesimo kilometro di una maratona (avendo fatto tutta la maratona con le scarpe slacciate in pratica) oppure se fanno proprio la maratona con i moonboots e ne vanno pure fieri.
    NO.. perché vedo che molti altri provvedimenti li hanno fatti passare alla velocità della luce mentre questi sembra proprio che non li considerino partendo dal presupposto che noi Italiani “speciali” si possa credere alle favole installando una wallbox in fiducia. seeeee … in fiducia….. ah ah ah.

    PER IL IL RESTO..
    ABBIATE FEDE…. Finché ci sono questi le auto elettriche le si vende solo all’estero. Per 5 anni restiamo impalati al 4% con grande felicità di chi va a ricaricare e trova sempre la colonnina libera.

  2. Nessuno di Motus-E e un solo politico della Lega? Prevedo un pippone a senso quasi unico per gli e-fuel… 👎

    • Buonasera Eugenio, veramente di Motus-E interverrà il presidente Massimo Nordio. In ogni caso sarà un confronto aperto e un tavolo di discussione in cui tutti potranno esprimere il proprio punto di vista. Noi come BIP analizziamo il mercato e i trend dell’auto e della mobilità, l’obiettivo è proprio quello di capire cosa ancora manca e cosa serve per una mobilità realmente sostenibile. Spero Lei abbia modo di partecipare

      • da appassionato di tecnologia, la rivoluzione elettrica è già in atto e MATURA da almeno 1 lustro
        (introduzione css combo 2 )
        se andrà come la TV a colori e i cellulari ..
        il mercato Italiano arriverà con almeno 10 anni di ritardo rispetto ai paesi “avanzati”..
        ma poi ne compreremo due a testa

        “peccato” che le infrastrutture per le EV, ci serviranno prima,SUBITO
        altrimenti penalizzeremo una delle poche fonti di entrata che tengono in piedi questo decadente paese ..
        IL TURISMO DEL NORD EUROPA !

  3. In lombardo/veneto adesso la disponibilta’ di bio e’ buona, in futuro efuel piu’ diffusi, il full electric tra qualche anno. Cosi’ e’ fatto.

Rispondi