Home Auto Vendite di marzo: in Italia il Model 3 stacca tutti

Vendite di marzo: in Italia il Model 3 stacca tutti

0
CONDIVIDI
Un camion Semi della Tesla (ancora fuori commercio) carico di Model 3 da consegnare.

Il Model 3 Tesla stacca tutti anche a marzo nella classifica delle elettriche più vendute in Italia. Ne sono state vendute 232, contro le 96 Leaf e le 68 Zoe.

AGGIORNAMENTO SUL MODEL 3. Abbiamo ricevuto alcune richieste di chiarimenti sul Model 3: rientra negli incentivi governativi? La risposta è positiva solo se si acquista la versione AWD Long Range nell’allestimento base (per es. vernice e interni neri). Su strada in questo caso il prezzo tutto compreso è di 58.800 euro, quindi entro i 61 mila consentiti. Se si aggiunge l’Autopilot, si esce dal range. Ma il software del pilota automatico può essere aggiunto anche in un secondo momento, con 3.500 euro.  (3 aprile ’19)

Mercato fermo aspettando gli incentivi

fonte della tabella: Unrae.it

No incentivi, no party, si potrebbe dire. Perché il mancato arrivo dello sconto governativo (doveva partire dal 1° marzo, guarda) non ha consentito al mercato delle di iniziare a decollare.  In tutto se ne sono vendute 621, contro le 437 del marzo 2018. Nei primi tre mesi dell’anno si è passati da 941 a 1.115 elettriche immatricolate. Il progresso è tutto dovuto al Model 3 Tesla, che in un mese e mezzo ha messo a segno già 312 consegne. Un bel risultato, anche se inferiore a quello registrato negli altri mercati europei.

La consegna di un Model 3 a un cliente.

Restano al palo, invece, le auto dal prezzo più abbordabile, per le quali la spinta degli incentivi è fondamentale. Molte sono state già ordinate, ma si aspetta per l’immatricolazione lo sconto di 4 mila euro (6 mila se si rottama una vettura fino a Euro 4). La Nissan Leaf, per esempio, è scesa da 195 a 96 auto vendute, la Renault Zoe da 147 a 68. Ancora peggio fa la Smart EQ Fortwo, da 147 a 25 consegne. Da segnalare che nella top ten di marzo fa capolino per la prima volta l’Audi e-tron, con 39 immatricolazioni, che supera la concorrente Jaguar I-Pace (29). In calo anche le due ammiraglie della Tesla, con il Model X a quota 19 e il Model S a 18 unità.

Male diesel e metano, bene benzina, gol e ibride

In generale il mercato dell’auto è calato a marzo del 9,6%, con 193.662 unità (contro le 214.250) del marzo 2018. Secondo l’analisi dell’Unrae (guarda) continua a flettere in modo vertiginoso la vendita di diesel, in calo a marzo di oltre un quarto dei volumi. Nel  trimestre la flessione è del 26,1%, scendendo al 43,9% di quota. Ad appena 4 punti di distanza dal gasolio si posizionano le immatricolazioni di vetture a benzina (41,2% del totale, in crescita in del 10%). Nel cumulato gennaio-marzo la quota della benzina è del 42,9% (+10 punti rispetto al 2018). Il Gpl segna un leggero incremento in marzo (+2,7%). Le ibride, invece, evidenziano una crescita del 35,1% nel mese, arrivando al 5,3% di quota di mercato. Ancora in netto calo il metano, sia nel mese sia nel trimestre: ormai rappresenta solo l’1,4% del mercato.

In Germania Tesla vende quasi quanto Porsche

I costruttori tedeschi cominciano a sentire il fiato sul collo di Tesla anche in casa, dopo il rovescio registrato l’anno scorso negli Stati Uniti. In marzo sono stati venduti 2.367 veicoli del costruttore californiano, in larghissima parte Model 3 (più di 2 mila). Non impressiona tanto l’aumento sul marzo 2018 (+453%, ma l’anno scorso il Model 3 non c’era), quanto la quota di mercato, arrivata allo 0,7% in un mercato di solito molto fedele al prodotto nazionale. Da notare che in Germania ormai la Tesla vende quasi quanto la Porsche, che si è fermata a 2.367 consegne, nonostante una gamma molto più ampia (Suv compresi) e una rete commerciale capillare.

Model 3 boom in Norvegia, Svizzera, Francia e Svezia

Ma il boom vero del Model 3 si è registrato nel nord europa. In Norvegia, il paradiso dell’auto elettrica, ne sono stati venduti in marzo ben 5.315. In Svizzera il Model 3 è stato addirittura il modello più venduto in assoluto, con 1.094 immatricolazioni. Ma impressiona anche il dato della Francia, paese notoriamente sciovinista per quel che riguarda l’acquisto dell’auto. Ebbene i Model 3 venduti sono stati 1.153 e ormai la più piccola delle Tesla contende il primato nelle elettriche alla popolarissima Renault Zoe. Grande risultato anche in Svezia, con 1.005 Model 3.

La “piccola Tesla” prima anche in Spagna

Il Model 3 Tesla stravince in marzo tra le elettriche anche in Spagna, con 396 immatricolazioni. Seguono la Nissan Leaf (278) e la BMW i3 (118). In tutto sono stati consegnati nel mese 1.302 veicoli elettrici, con un incremento del 192% sul marzo 2018. Il che fa salire a 2.759 auto elettriche vendute il totale del primo trimestre di quest’anno. Da notare che anche in Spagna sono le aziende a fare la parte del leone negli acquisti, con 757 unità, contro le 463 immatricolate da privati. In questo momento il mercato spagnolo delle elettriche vale due volte e mezzo quello italiano, ma si sa che quest’ultimo è congelato in attesa degli incentivi. Altre info qui su Hibridosyelectricos.com