Home Nautica Vela e canottaggio, allenamenti con le barche elettriche

Vela e canottaggio, allenamenti con le barche elettriche

0
CONDIVIDI
barca a vela canottaggio

Giovani atleti e non, che si allenano per andare a vela o fare canottaggio con coach boats elettriche. Un dato importante perché si parla spesso di specchi d’acqua vicini a centri urbani – pensiamo ai canottieri di Torino che si alleano sul Po – e quindi sensibili alle emissioni nocive e gli sversamenti di idrocarburi in acqua. Ci puntano i tedeschi di Torqeedo vista l’ampia platea mondiale di sportivi. Una ricca nicchia di business.

canottaggip
Una barca coach per il canottaggio

Dal centro velico di Berlino al costruttore ungherese

gommone
Il gommone che segue gli allenamenti

Torqeedo ha convinto dirigenti e velisti berlinesi di Verein Seglerhaus am Wannsee (VSaW), il secondo club velico più antico della Germania, all’elettrificazione delle barche usate d’appoggio. Secondo i test dell’azienda – sul modello VSR F10 del cantiere VSR – il sistema ha offerto una capacità sufficiente alle tipiche velocità di coaching durante una giornata. Il riferimento è a un pacco batterie agli ioni di litio da 10 kWh, composto da due unità Power 48-5000. Alla velocità massima di 14 nodi l’autonomia si ferma, invece,  a sessanta minuti. Questi motori sono stati poi adottati in altre scuole di vela.

Il motore elettrico promosso per il canottaggio

canottaggip
Allenamento con la barca elettrica

Per i produttori di motori elettrici è molto allettante il mercato mondiale delle scuole di canottaggio. Oltre a Torqeedo su questa scia si muove anche l’italiana Transfluid con i sui motori usati agli Europei (leggi).

Il costruttore ungherese Hi-Tech Plast ha equipaggiato una tipica barca da coaching con un cruise 10.0 – spiegano dall’azienda – e fatto un giro di prova insieme a due squadre con otto vogatori“.

canottaggioE’ andata bene? L’azienda fa parlare Thomas Kohler, il distributore tedesco di Hi-Tech Plast: “Una normale giornata di allenamento è suddivisa in diverse sezioni che rispondono a diversi livelli di esperienza dei vogatori. Dopo il singolo, il doppio, il quadruplo e l’otto. Una sessione dura da un’ora a un’ora e mezza, ma con diverse fermate in cui si affrontano i dettagli dell’allenamento”.

Utile per allenamenti nelle aree protette

Un dato interessante è la possibilità di utilizzare le barche in tutti i siti, anche in quelli dove sono vietati i motori termici. Sul fronte ecologico Kohler, infatti,  evidenzia: “I maggiori vantaggi sono la bassa rumorosità, l’assenza di emissioni, la maneggevolezza e i bassi costi di ricarica e assistenza. I club possono utilizzare una barca elettrica anche in aree  protette“.

 Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratis alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube 

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome