Home Moto & Scooter Veitis eV-Twin, la moto elettrica inglese “da barca”

Veitis eV-Twin, la moto elettrica inglese “da barca”

0
CONDIVIDI

Veitis presenta eV-Twin, moto elettrica inglese fatta a mano. Potenza di 11kW e 160 km di autonomia

Ora la eV-Twin di Veitis esiste. L’azienda inglese ha ha svelato i dati definitivi della moto elettrica già omologata per gli UK. Costruita completamente a mano in officina e solo con componenti inglesi. Ma il prezzo non è per tutti i portafogli. Ovviamente.

Da diverso tempo Veitis mostra foto di prototipi e lavori in officina. Finalmente durante il Motorcycle Live (l’evento di moto più grande nel Regno Unito) ha svelato il modello definitivo della eV-Twin. Si tratta di una due ruote elettrica dallo stile classico e con la batteria disposta in modo da riprodurre la forma tipica del bicilindrico a V. Nella stessa occasione sono stati svelati anche alcuni dettagli tecnici, nonché l’omologazione per la circolazione in UK.

EV-Twin: caratteristiche

Il modello eV-Twin raggiunge una velocità massima di 112 km/h (70 miglia), ha un’autonomia di circa 160 km (100 miglia) per carica. Una ricarica completa con batterie del tutto scariche dura circa 3 ore 45 minuti.

La potenza è di 11 kW, come una normale motocicletta da 125 centimetri cubici. Cosa utile ad allargare la platea perché non sono richieste patenti particolari almeno per le regole Uk. Ma la particolare conformazione del powertrain offre prestazioni superiori con una coppia pari a motori ben più potenti. Le batterie del motore sono della Panasonic. 

Il motore scelto da Veitis è prodotto da Ashwoods proprio nel Regno Unito ed è a magneti permanenti.

La qualità eV-Twin ha un prezzo

Il telaio è stato progettato e costruito dal team di progettazione Veitis che ha una vasta esperienza nella costruzione di telai da gara per motociclette classiche e componenti di Formula 1. Il telaio e il braccio oscillante posteriore della eV-Twin sono costruiti con la gamma di tubi 631 ad alta resistenza di Reynolds. Abbinati alle forcelle Ceriani con regolazione completa dello smorzamento. Con prestazioni superiori del telaio e della forcella con lo stile classico di Veitis.

 

La ricerca del dettaglio e delle migliori forniture ha un costo elevato. Parliamo di una moto praticamente artigianale che punta a essere prodotta in 50 esemplari nel 2019. La eV-Twin dovrebbe costare 40.000 sterline cioè 45mila euro. Sono cifre non fornite dalla stessa casa britannica, ma lo stesso attendibili.

La moto elettrica per non sporcare yacht

Pensare che l’idea di costruire una moto elettrica è venuta a Steve Smith per non sporcare di grasso e benzina il suo yacht. Infatti il fondatore della Veitis è un grande appassionato di moto e di barche. Il suo problema ero quello di sporcare lo yacht di famiglia. Così ebbe l’idea di prendere una BSA Bantam del 1953 e dotarla di un motore elettrico al posto di quello tradizionale. Andò così bene che oggi la cosa sta diventando un business. 

Lo ha raccontato Smith stesso a MCN: «Ho iniziato con un BSA a benzina circa tre anni e mezzo fa, ma ogni volta che la portavo a bordo dello yacht dovevo scaricare tutta la benzina e avvolgerla negli stracci per non farle gocciolare olio dappertutto. Iniziai a pensare ai veicoli elettrici, così ho comprato un telaio Bantam identico e un motore elettrico economico e ho realizzato il mio primo prototipo».

 

«Ha funzionato molto bene e ora continuo a ricevere richieste tramite Instagram. Ora riadatto anche vecchi telai». Aggiunge Smith a MCN: «Insieme a Malcolm Shepherson della Metal Malarkey, società di ingegneria, abbiamo progettato un nuovo telaio e abbiamo deciso come volevamo fare il motore».

Il resto è storia e, adesso, anche una moto molto bella e pulitissima per la barca e anche per l’ambiente.