Home Moto & Scooter Una Triumph elettrica? Due anni di studio per stupire

Una Triumph elettrica? Due anni di studio per stupire

0
CONDIVIDI

Tempo due anni, e avremo anche una Triumph elettrica. Sarà il risultato di un programma lanciato ieri con la sigla TE-1. Una moto assolutamente innovativa, assicurano da quartier generale.

Dopo Harley Davidson, un’altra icona del motociclismo mondiale ha deciso di imboccare la via dell’elettrico. Si tratta della britannica Triumph che ha annunciato il lancio del progetto TE-1, la sua prima moto “alla spina”. L’orizzonte temporale è ancor abbastanza lontano _ sarà in strada fra un paio di anni _ ma l’ambizione è quella di mettere in campo un mezzo d’avanguardia.

TE-1, un laboratorio su due ruote

ntrare sul mercato da protagonista, infatti, la casa britannica ha stretto accordi con  Williams Advanced Engineering (che già fornisce tecnologia alla circuito della Formula E), con la società specializzata in motori e inverter Integral Powertrain, un team di ricercatori della Warwick University e l’ente britannico per l’innovazione Innovate UK. L’obiettivo è andare oltre le tecnologie esistenti, troppo penalizzanti per le due ruote sportive,  e realizzare un mezzo più leggero e prestazionale. Svilupperà quindi una piattaforma elettrica integrata di motore e batteria utilizzabile su una intera gamma di nuovi modelli.

La mitica Triumph Trident
Triumph Trident

All’inizio dell’anno Triumph aveva fatto circolare fra dealer e clienti l’idea di rispolverare lo storico nome Trident _ prima superbike nella storia della casa, da tempo dimenticato in un cassetto _ , per una nuova serie di modelli, tra i quali anche uno elettrico. Una sorta di sondaggio di mercato, evidentemente conclusosi con successo. Ma il nome della nuova moto elettrica non sarà presumibilmente né Trident, né TE-1, visto che l’azienda ha specificato che anche il progetto varato ieri non ha un immediato risvolto commerciale, ma è piuttosto un laboratorio di sperimentazione e test di nuove tecnologie.

“Elettrica sì, ma sarà una vera Triumph”

Il Ceo Nick Bloor ha dichiarato infatti che Triumph e i partner del progetto TE-1 vogliono  «la leadeship nelle tecnologie di elettrificazione motociclistica» per offrire al mercato «le moto elettriche che i nostri clienti desiderano da una Triumph: il perfetto equilibrio fra maneggevolezza, prestazioni e usabilità».

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome