Home Vaielettrico risponde Una Tesla in Romania a €35 mila: come acquistarla?

Una Tesla in Romania a €35 mila: come acquistarla?

18
Una Tesla in Romania (Model 3) costa veramente 35mila euro come si legge? E, se sì, come acquistarla? È la domanda di Pietro, un lettore. Vaielettrico risponde. Ricordiamo che i vostri quesiti vanno inviati alla mail info@vaielettrico.it.

Una Tesla in Romania Una Tesla in Romania a un super-prezzo?

Ho appena letto un articolo in cui si dice che la Tesla Model 3  in Romania viene venduta ad un prezzo che si aggira intorno ai 35.000 euro. Chiedo se e come è possibile acquistarla dall’Italia. Grazie per la Vostra attenzione. Pietro D’Onofrio
una Tesla in Romania
L’incipit della guida dell’ACI all’importazione di un veicolo dall’estero.

All’estero le auto costano meno, ma poi trasferirle…

Risposta. Non solo Tesla e non solo Romania: in molti Paesi europei, Francia e Germania comprese, le auto costano a meno, grazie a una tassazione IVA più favorevole. Una situazione che ha dato vita nel tempo a un cospicuo giro di auto acquistate all’estero e poi re-immatricolate in Italia. Con la Guardia di Finanza a monitorare attentamente il fenomeno, dato che in alcuni casi l’IVA non veniva pagata né nel Paese di origine né in Italia. Attenzione quindi a seguire con scrupolo la normativa, descritta in ogni dettaglio dall’ACI in un’apposita sezione. Con i passaggi e le spese da sostenere per targare poi il veicolo in Italia. Quanto alla convenienza dell’acquistare proprio in Romania, il prezzo ufficiale non farebbe pensare a un grande affare: siamo a 41.990 euro, contro 41.490 in Italia . Onestamente non sappiamo se gli incentivi locali siano così generosi da superare il prezzo finale in Italia (da noi il bonus è 5 mila euro con rottamazione, 3 mila senza rottamazione). Ma abbiamo seri dubbi che il gioco valga la candela, vista anche la costosa trafila burocratica da seguire.
———————————————
— Quel che ancora (forse) non sapete della ricarica: guarda il nuovo VIDEO di Paolo Mariano

Phoenix
Vesper
Apri commenti

18 COMMENTI

  1. “Ciao, mi chiamo Evaristo.
    Approfitto dell’articolo per raccontarvi la mia storia e chiedervi un parere perchè il mio caso è simile.

    Avevo una bellissima Tesla Model 3 standard range che purtroppo sei mesi fa mi è stata rubata.
    Dopo il primo sconforto ed essere stato liquidato del furto, ho cercato di capire se potevo trovarne un’altra.

    Gira gira, credo proprio di aver avuto un colpo di fortuna e alla fine anche io su internet ne ho trovata una in Romania, vicino al confine con la Moldavia.
    Pensate, una cosa da non crederci! praticamente identica alla mia!
    Stesso colore, stessi interni… anche il chilometraggio è solo di poco superiore.
    Addirittura nelle foto, pensate un po’ il destino, mi sembra di vedere che c’è pure un piccolo segnetto sul parafango del tutto simile a quello che inavvertitamente ho fatto anch’io in manovra qualche tempo fa.
    L’unica differenza notevole è che questa monta anche il gancio di traino. Tutto sommato un optional interessante!

    Il venditore, un signore gentilissimo, mi ha mandato diverse foto della vettura, che sembra essere tenuta molto bene.
    Immagino che questa persona sia il titolare di un campeggio o di una struttura simile, perchè sullo sfondo delle fotografie che mi ha mandato si vedono diverse roulottes e anche quelli che mi sembrano essere dei caratteristici bungalow.

    Il prezzo sarebbe molto interessante, perchè lui vuole 25.000 euro.
    L’unica perplessità, peraltro in parte condivisibile visto che verrei da così lontano, è che il tizio mi ha detto abbastaza chiaramente che preferirebbe di gran lunga essere pagato in contanti. Mi aveva anche prospettato la possibilità di portargli l’equivalente in rame o (se preferivo) in oro, ma non ho capito bene dove volesse arrivare e quindi ho lasciato perdere.

    In ogni caso gli vanno benissimo anche i contanti, anche se trovo la cosa un po’ irrituale.

    Però il tizio mi sembra molto cordiale, mi ha anche detto di presentarmi quando voglio con i soldi e di non preoccuparmi per la burocrazia perchè tutto è a posto e con la motorizzazione ci pensa lui che tra l’altro ha delle conoscenze… E che quando arrivo non mancheranno di organizzarmi una bella festa al campeggio.

    Che dite? c’è da fidarsi? A me sembra simpatico.”

  2. L’anno scorso, 2022, esisteva in Romania il programma Rabla che a fronte di una rottamazione offriva uno sconto sull’acquisto di 10.000,00 euro. Ora nel 2023, invece, lo sconto Rabla si è fortemente ridotto (circa 1.500,00 euro).

    • Gli incentivi del programma Rabla sono espressi in euro o in lei ? Per avere un’idea degli importi, un lei vale circa un quinto dell’euro. Fra l’altro con il Rabla si puó scegliere fra incentivo “classico” o finanziamento.

  3. È da anni che acquisto all’estero non è così complicato come vogliono farti intendere, esistono molte agenzie che ti supportano nel disbrigo delle pratiche e puoi fare affari d’oro ; esempio pick up GMC immatricolato con 15000miglia meno di due anni di vita prezzo di vendita nuovo Italia da 110k€ prezzo Usa usato 45k$ perché soggetto anche a sgravi fiscali. . trasporto via nave verso Germania + pratiche doganali, immatricolazione tedesca e regolarizzazione documenti tramite TUV, targa zoll per export e re immatricolazione Italia totale altri 15k€, , se non è risparmio questo. Il discorso ovviamente non vale in presenza di incentivi dedicati che non si potrebbero usare

    • Certo che se parti confrontabili il prezzo del nuovo con l’usato di 2 anni dichiarando il risparmio per merito dell’importazione qualcosa non quadra…
      Alla fine hai pagato 60K un usato di 2 anni su nuovo che costava 110K… cioè hai pagato un usato di 2 anni con svalutazione del 45% rispetto al nuovo… non credo che a comprare direttamente lo stesso usato (se si trova) quindi Italia avresti speso mokto di più …

      • assolutamente no perché sono modelli che non hanno quella svalutazione
        uno Yukon Denali d’importazione nuovo parte da 114k euro in Italia, negli Usa parte da 74K usd ; il mercato dell’usato negli states mantiene un valore molto alto anche nel mercato EU trovi mezzi usati di 5-6 anni con oltre 100k km a cifre che si aggirano tra i 70 ed i 90k eur

  4. non so come la pensa il governo rumeno…. io che ho acquistato la mia M3 LR con sconto 10mila governo+2mila tesla +3mila provincia TN ho firmato un documento dove autocertificavo di utilizzare l’auto personalmente (no esercizio d’impresa) che sono residente fiscale in italia e che mi impegnavo a non vendere l’auto all’estero per 3 anni.

      • Certo, volevo rimarcare che anche senza andare a chiedere in giro, è abbastanza facile collegarsi al sito rumeno per verificare il prezzo.
        Comunque conoscendo qualche furbacchione, non escludo che possano fare il giochetto dell’iva, ai danni di chi acquista.

  5. Do al lettore uno scoop: in Italia una Tesla si compra anche con meno di 35K €….
    Ovviamente non dappertutto, non in tutti i casi e non tutte le Tesla… come sicuramente sarà anche in Romania…
    Ma chi abita in Lombardia ed ha un auto da rottamare una Tesla M3 SR+ se la può portare a acaza con meno di 35K… Infatti al prezO di listino di 41490 € vanno detratti ben 9000 € (5000 per l’incentivo statale e 4000 per quello regionale) arrivando così ad un prezzo di 32490 €.

    Ma la disinformazione italiana che dipinge sempre Tesla come “le auto per ricchi” fa pensare che qui da noi servano 60-70K € per riuscire ad acquistare l’entry level Tesla e quindi di riflesso fa pensare che serva andare ad acquistarla in Romania.

    • Chiedo per ignoranza (ossia: non so le cose e le chiedo a chi ne sa più di me):
      I due incentivi sono applicati direttamente dal concessionario? Oppure devo fare una trafila documentale che corrisponde alla vincita della lotteria?

      • “La procedura è gestita direttamente dal venditore/concessionario sulla piattaforma telematica Bandi online. Il cittadino riceve il contributo regionale in forma di anticipo dal venditore/concessionario, il quale riceverà poi il rimborso da Regione” così recita testualmente il bando della regione Lombardia riguardo l’incentivo in questione.. Lo stesso vale per quello statale…
        Quindi l’acquirente non deve fare proprio nulla, entrambi gli incentivi gli arrivano come sconto diretto all’acquisto

Rispondi