Home Auto Una terribile americanata: ecco il nuovo Hummer

Una terribile americanata: ecco il nuovo Hummer

33
CONDIVIDI

Una terribile americanata, nel senso peggiore del termine. Ecco il nuovo Hummer solo elettrico, by General Motors, ordinabile subito, in consegna tra un anno.

Una terribile americanata da mille cavalli

Mentre tutto il mondo (Europa in testa) si arrabatta per capire come contenere le emissioni, l’America sembra continuare a vivere su un altro pianeta. Qui si parla del problema dei Suv, che anche in elettrico consumano un sacco di energia, come evidenziato da un recente report di Jato Dynamics. Mentre dall’altra arte dell’Oceano si continuano a produrre macchinoni sempre più grandi. Non più assetati e gas-guzzler (divoratori di carburante), ma comunque tutt’altro che ecologici. Per esempio perché dotati di enormi batterie, per produrre le quali si emette un bel po’ di CO2.

una terribile americanataEd ecco dunque il nuovo Hummer GMC, riproposizione in elettrico del veicolo che in origine era stato creato per l’esercito Usa. Con tre motori che producono una potenza totale di 735 kW (1.000 Cv). Un bestione che utilizza un sistema a 800 volt che consentirà la ricarica DC fino a 350 kW. Autonomia di oltre 350 miglia (563 chilometri).

una terribile americanata

— Altre info dal sito ufficiale

Un bestione venduto negli Usa a 112 mila dollari

una terribile americanataIl prezzo di partenza è di 112.595 dollari (oltre 95 mila euro), ma la General Motors prevede poi di realizzare tre versioni più “economiche”, meno potenti e capaci. Con prezzi rispettivamente di 79 mila, 89 mila e 99 mila dollari. Durante la presentazione non è stata specificata la capacità dei tre pacchi-batteria sistemati sull’Hummer. Si sa solo che in 10 minuti potranno ricevere l’energia necessaria a percorrere 161 km.

Il dettaglio tecnico più interessante è che il gigantesco pick-up sarà il primo veicolo GM a utilizzare la nuova piattaforma Ultium, associata a una nuova generazione di batterie modulari ultra-piatte. L’Hummer viene presentato come un veicolo che non teme il fuoristrada: con quattro ruote sterzanti che possono essere girate nella stessa direzione. Pare che la versione di lancio, la Edition 1, sia andata esaurita in poche ore: non avevamo dubbi che una terribile americanata come questa sarebbe piaciuta…

 

 

 

 

33 COMMENTI

  1. Penso che dovremmo farci l’abitudine con queste potenze esuberanti dei powertrain elettrici. Dopotutto anche la Lucid Air appena presentata ha un motore da 1000 cavalli e fischia e a cui a me piace tanto, più della model S di Tesla.
    Quindi non mi impressionano tanto i numero di KW di potenza, ma quanto le sue dimensioni XXL della carrozzeria che mai saranno ben accertati in Europa. In termini di stile però devo dire che hanno più gusto quelli di GMC, più bella della Cubertruck lo è di sicuro.
    Cordiali saluti.

  2. In ogni caso in USA lo avrebbero comprato ugualmente a benzina … tanto vale darglielo elettrico; se poi è bello robusto e dura 30 anni potrebbe ammortizzare nel tempo l’impatto ambientale delle batterie.

  3. Mi scoccia fare il difensore di ufficio di un veicolo del genere, ma lo faccio per amore di coerenza.
    faccio notare come sono tutti a lodare la Porsche Taycan, veicolo altrettanto assurdo con 560 kw (761 Cv) giusto perchè è prodotta dal gruppo VW, mentre è uno scandalo produrre un Hummer, prodotto ancor più di nicchia della Taycan e rivolto ad un mercato diversissimo come quello dei SUV di super ultra lusso, adeguato a posti come il west americano e canadese, il sud america delle pampas, i deserti dei sultanati e degli emirati dove le Taycan passeggiano a Dubai ma poi se vuoi muoverti da Jedda a la Mecca usi un Hummer. Trovo il doppio (o triplo) standard usato abbastanza meschino.
    Americano=cattivo
    Tedesco=buono
    Cinese= top del top
    Ovviamente l’Hummer EV ha una funzione ed un uso che la ID3 non può avere.
    Se viaggi per le highways e vuoi arrivare a Vail da Denver, o a Billings in Montana, ci vai con l’Hummer, visto che con la ID3 o ID4 al massimo arrivi a Boulder.
    Poi rimango basito a vedere scrivere “Mentre dall’altra parte dell’Oceano si continuano a produrre macchinoni sempre più grandi. Non più assetati e gas-guzzler (divoratori di carburante), ma comunque tutt’altro che ecologici. Per esempio perché dotati di enormi batterie, per produrre le quali si emette un bel po’ di CO2.”
    Che differenza c’è fra produrre 8 batterie da 90 kw ed una da 735 kw? nessuna si suppone, anzi forse produrne una inquina meno, soprattutto se il sito produttivo dell’Ultium è in Michigan e va ad energia nucleare, mentre le batterie della CATL sono prodotte consumando il carbone e la lignite in Cina.
    Direi che l’ipocrisia di noi italiani, che produciamo mostri nella motor valley emiliana per gli straricchi del pianeta con motori assurdi ed inaccettabili e con l’unico scopo di esibire lo status symbol, fa parecchia ombra ad un Hummer che semplicemente pretende di sostituire un fratello a benzina o a gasolio. Ferrari e Lamborghini chi sostituiscono, la bianchina di Fantozzi?

    • Che differenza c’è, chiede Lei. È abbastanza semplice: sugli Hummer si vede quasi sempre una persona sola, che porta a spasso una batteria che basterebbero ad almeno 5 citycar con altrettante persone.

      • Per la prima volta mi trovo d’accordo con il Sig. Bortolozzi, dovremmo essere tutti più coerenti e imparziali, se critichiamo General Motors lo dobbiamo fare anche con gli altri che adottano gli stessi principi (massa, potenza e capacità delle batterie non da city car).

        • Grazie, senza contare l’ipocrisia di vedere solo una persona sugli Hummer rispetto alle “famiglie” che usano le Lamborghini o le Ferrari, mostri di inquinamento e di opulenza. Ipocrisia allo stato puro

    • Guarda che per arrivare a Vail da Denver c’è l’autostrada, ci arrivi anche con una Toyota Corolla…

      • Io ci sono andato guidando una normalissima Chevrolet nel 1999, sulla Highways. Arrivato a Vail, però, per raggiungere il lodge fra i boschi è stato necessario un bel pick-up rialzato, un percorso che con l’Hummer si può fare, o con un Rivian ad esempio, ma una berlina no, e rimani in valle a goderti gli hotel di Vail ma non i boschi e le foreste. Per questo ho fatto l’esempio sopra.

  4. Sono daccordo: se suv deve essere, che almeno sia elettrico. Purtroppo la cultura extra big americana, non si cambia in un clic. Tutto ciò che è grande consuma di più: pensate e riscaldare una villetta di 5 locali rispetto ad un appartamento di 2 locali… eppure nessuno si lamenta con chi ha una villetta 🙂

  5. Anch’io trovo irrispettoso il tono con cui si critica questo modello che invece, guardacaso, è uno dei pochi veicoli elettrici che mi piace. E provo a spiegare perché:
    – CONVENIENZA, ovvero il costo di un cavallo: con 95000 euro ti porti a casa un veicolo da 1000 cv. Non solo siamo a meno di 100 euro per cavallo (un valore che nessuna auto europea a benzina raggiunge oggi), ma soprattutto siamo nella nicchia delle iperprestazioni, dove è ancora più difficile ottenere un buon rapporto prestazioni/prezzo. Dal punto di vista della CONVENIENZA è un “affare”. In pratica un 1000 cv elettrico costa meno di un 1000 cv a benzina (negli USA) mentre in Italia gridiamo all’affare se una 500e da 118 CV costa a listino 33700 euro (285 euro a cavallo, ovvero il triplo rispetto all’Hummer)
    – FUORI DALLA NICCHIA (ed è un bene): come evidenziato mesi fa da Jalopnik (se non sapete cosa sia non è colpa mia e fatevi un esame di coscienza), già alla presentazione dei primi teaser, un veicolo del genere fa uscire l’auto elettrica dalla solita nicchia in cui è stata confinata per parlare ad un target diverso. Questo significa che chi oggi acquista un grosso SUV con un motore enorme ed inquinante (vuoi per necessità, vuoi per moda) domani camminerà in elettrico. Non solo: finalmente l’auto elettrica si scrolla di dosso il vestitino di sfigata-ambientalista-fissata per abbracciare il concetto di Divertimento (quello con la D maiuscola, quindi è un termine brevettato che non ammette declinazioni di fantasia)
    – Autonomia: 563 km di autonomia non sono pochi e dopo tale percorrenza una pausa ci sta. Difficile lamentarsi per un’autonomia come questa
    – Tecnologia: ottimo il ricorso alle batterie Ultium, una valida alternativa alle CATL la cui affidabilità è stata messa fortemente in discussione di recente

    E infine: a coloro che criticano tanto i “bestioni” vorrei ricordarvi che le “automobiline” in caso di incidente (anche se hanno 5 stelle Euro’N’Cap) saranno sempre molto meno sicure rispetto ai “bestioni” (a meno che questi non siano progettati coi piedi), trovo legittimo che chi acquista un’auto si preoccupi anche di questo aspetto (diversamente saremmo tutti a sfrecciare su qualche motocicletta, no?).

    • Concordo in parte. Rimane il fatto che un auto con quelle caratteristiche serve a ben poco, almeno qui in Europa. Sono il primo a dire che non mi fanno impressione le potenze di kw dei motori elettrici(vedi il mio primo commento), ma le sue dimensione della carrozzeria in taglia XXXL non ben accettate nel maggior parte dei comuni italiani. Ricordo bene anni fa le polemiche di alcuni Hummer in versione civile che circolavano e circolano ancora qui in Italia per la sua stazza ingombrante. Che poi non sono mancate anche per la Cybertruck di Elon Musk, tanto che verrà “ridimensionata” per il mercato europeo.
      Poi i 350 kwh di batteria mi sembrano eccessivi: la Lucid Air ad esempio, ha un’autonomia di ben 517 miglia (832 km) a ricarica piena, con soli 113 kwh di batteria e potenza dell’ordine di 1.095 cv del powertrain.
      Questo dimostra che la Hummer elettrica è esageratamente pesante e i suoi costruttori non si sono sforzati minimamente ad ottimizzare i consumi come invece hanno fatto gli ingegneri di Lucid Motors.
      Per il suo design può passare, certam più gradevole del suo concorrente Cybertruck.

      • Non tutti vivono a Milano. Ci sono metropoli con strade enormi così come c’è tanta periferia dove lo spazio non manca. Usciamo fuori dal provincialismo delle strade strette del comune dove viviamo, guardiamo al mondo: non solo gli USA, non solo l’Europa ma anche parte dell’Italia. Dove vivo io, ad esempio, potrei circolare tranquillamente.

        E quindi quando si giudica una vettura è “sciocco” (lo dico senza offesa) guardare a questo: è come se gli americani dicessero “ridicola la 500, è troppo piccola per le nostre città” oppure gli islandesi che si lamentano “ridicole le spider, a che serve un tetto che si apre?”. Quello è un suv grosso, va da sé che non è adatto al 100% delle strade e dei comuni, sentirlo ripetere ogni volta mi fa venire la pelle d’oca.

        • È un veicolo ideato secondo le specifiche militari dell’esercito Americano e Marines, poi adattato per la versione civile con la sigla H1, H2 e l’attuale H3. Si discosta poco tra loro a parte la motorizzazione e l’allestimento interno.
          Per cui… Vorrei sapere da lei quante Hummer vede in giro per le strade cittadine italiane ed europee. Io ne vedo pochi in giro vettura di questa stazza nonostante ci sia una sorta di moda sei SUV. Questo dovrebbe farle capire che tuttavia, a noi europei, la scelta di un Suv compatto per ogni esigenza è senz’altro meglio di un Hummer che occupa una careggiata o 2 posti auto. I numeri parlano… i desideri sono tutt’altra cosa…
          buona giornata…

          • Infatti nessuno ti impone di comprarla, meno che mai Hummer, visto che GM non le commercializza in Europa. Quindi di cosa stai parlando?

          • Lei sembra ignorare che l’Hummer fallì perché vendeva quei veicoli. Questi non c’entrano nulla con quelli, se non per le dimensioni, non sono concepiti come veicoli militari ma come veicoli civici. Il mondo va avanti, se ne faccia una ragione. Inoltre non comprendo perché l’Hummer sarebbe una americanata mentre la Lamborghini Urus o la Ferrari Purosangue, entrambe a petrolio, sarebbero italianissime … almeno l’Hummer è elettrico!

      • Non sono 350kWh di batteria, ma (si stima) 200-220kWh. 350kW è la potenza di ricarica, quando i due pacchi batteria a 400V vengono messi in serie e ricaricati a 800V.

        Nota di colore: GM ha ammesso che non ha nessun esemplare di Hummer EV reale e marciante, al momento.

        • kwh più, kwh meno di batteria, non cambia di una virgola il mio pensiero: L’HUMMER è un inutile ed ingombrante Suv! Per i miei gusti e per i gusti di molti cittadini europei..
          Saluti…

        • Un bel miglioramento rispetto al modello a benzina!

          200-220 kWh di batteria corrisponderebbero a un serbatoio di 23-25 litri.

          Perfino la Panda con i suoi 35-38 litri sfigura in efficienza di fronte all’Hummer elettrico…

  6. Gli americani sono così : grande e grosso…. Devono compensare la carenza cerebrale.
    Sul design potevano fare molto meglio di questa carrozza in stile anni 70.

    • Ehi comunista, il 90% delle scoperte innovative nel mondo, vengono dagli USA. Sia tecnologiche, sia farmacologiche, sia sociologiche, sia sia sia…
      Ti senti all’altezza tu, di affermare che gli americani sono carenti nel cervello? Ne sei certo, con prove alla mano? E tu chi saresti per fare simile affermazione?

  7. Ma perche’ usare questi aggettivi terribili? Solo perche’ e’ Grande e’ terribile?mha!
    Invece e’ molto bella ed e’ elettrica per cui che problemi vi devono fare? La comprerei anche io se avessi i soldi e le strade larghe, ma visto che in italia le nostre strade sono state progettate per passarci al massimo una 500 per noi e’ quasi impossible

  8. che poi l’America è quella della Tesla, che ha costretto i costruttori europei a svoltare sull’elettrico…

    • Esattamente, parlano per invidia. Vorrebbero che almeno uno dei veicolibprodotti in Europa fosse almeno vagamente competitivo con Tesla, ma finora hanno fallito tutti miseramente

  9. Insomma come al solito l’invidia è sempre padrona di chi non riesce a fare le cose perché bloccato mentalmente e dalla burocrazia. Ogni cosa che fanno gli americani da quando c’è l ultimo presidente nn va mai bene….e’incredibile dover convivere con questa cosa!!!!

  10. Lunga vita all’America e ai suoi veicoli, tutto il resto sono chiacchiere di chi è invidioso e preferisce farsi abbindolare dai tedeschi, che ci fottono con i loro prodotti sopravvalutati e ci costringono a sottostare alle regole imposte dalla loro UE….

  11. Secondo me è un’operazione utile elettrificare questo tipo di auto perché far girare un 8 cilindri da 5-6 litri di cilindrata anche quando sta erogando poca potenza comporta un bel dispendio di carburante. Un motore elettrico in grado di sviluppare tantissimi cavalli “spreca” ben poco quando la richiesta di potenza è poca.

Comments are closed.