Home Camion, bus e mezzi da lavoro Una Leaf attrezzata per intervenire nelle zone di disastri

Una Leaf attrezzata per intervenire nelle zone di disastri

0
CONDIVIDI

Una Leaf attrezzata per intervenire nelle zone di disastri, il concept di un  veicolo di primo soccorso, in grado di fornire elettricità in caso di calamità naturali e disastri ambientali. Per vedere un video del concept in azione, clicca qui.

Una Leaf che fornisce energia in caso di black- out

una LeafDenominato RE-LEAF, il prototipo è stato adattato per viaggiare su strade ostruite da macerie e detriti per raggiungere le zone colpite dai disastri. È dotato di prese di corrente resistenti alle intemperie, montate direttamente sulla carrozzeria esterna. Consentono di alimentare, tramite la batteria agli ioni di litio, dispositivi da 110-230 V. Come apparecchiature mediche, di comunicazione, di illuminazione e di supporto vitale. L’idea nasce dalla constatazione che i disastri naturali sono la principale causa delle interruzioni di corrente. Secondo un rapporto della Banca Mondiale del 2019, le calamità naturali e i cambiamenti climatici hanno causato il 37% dei blackout in Europa tra il 2000 e il 2017. Quando si verifica un disastro, il tempo per il ripristino dell’alimentazione elettrica è in genere di 24-48 ore. In questo arco di tempo, le elettriche sono la soluzione per fornire un’alimentazione di emergenza “mobile”.

una Leaf
L’attrezzatura a disposizione dei soccorritori per fornire energia in attesa del ripristino della rete.

Cucine da campo, ventilatori…ecco che cosa può fare

RE-LEAF utilizza la tecnologia di ricarica bidirezionale, di serie sul modello sin dalla sua introduzione nel 2010. Non solo può assorbire energia per ricaricare la batteria, ma anche reimmetterla nella rete con il sistema V2G (Vehicle-to-Grid). O alimentare edifici con il V2H/V2B (Vehicle-to-Home/Vehicle-to-Building) o ricaricare dispositivi elettronici con la tecnologia V2X (Vehicle-to-everything). La LEAF e+(qui tutte le info)  è una piccola centrale energetica mobile: con la batteria da 62 kWh, può fornire sei giorni di elettricità a un’abitazione media.

una Leaf

Nelle operazioni di soccorso, RE-LEAF è in grado di alimentare contemporaneamente più dispositivi. Alcuni esempi di consumi a 230 V:

  • Martello pneumatico, 24 ore – 36 kWh
  • Apparecchio per ventilazione forzata, 24 ore – 21,6 kWh
  • Bollitore cucina da campo da 10 litri, 24 ore – 9,6 kWh
  • Ventilatore per terapia intensiva, 24 ore – 3kWh
  • Proiettore a LED da esterno 100 watt, 24 ore – 2,4 kWh

 

 

 

 

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome