Home Nautica Un Taxi Boat elettrico a Sirmione, targato Repower

Un Taxi Boat elettrico a Sirmione, targato Repower

0
CONDIVIDI

Dall’esposizione nella vetrina nazionale del Salone Nautico di Genova (guarda) fino, nei giorni scorsi, in acqua a Sirmione, località turistica del Lago di Garda. Stiamo parlando di Repower E voluta dall’omonimo gruppo energetico. Si tratta di un piccolo battello che porta 21 persone nella versione cabinata. Il prezzo? Sui 330 mila euro, ma ci sono diverse versioni.

In origine era Become, un taxi elettrico, entrato in servizio due anni fa, e gestito dall’agenzia Bertoldi Boats. L’evoluzione corre veloce e ora in acqua, in quelle incantevoli del Lago di Garda a Sirmione, è arrivato, nei giorni scorsi, Repower E. Un’evoluzione tecnologica e più mirata alle esigenze turistiche e di trasporto acqueo locale.

Dal Basic alla versione Luxury

Nella scheda tecnica fornita dal proprietario, il fornitore di energia Repower, si notano tre versioni: Basic, quella Business con il pacco batterie raddoppiato, frigorifero, monitoraggio in remoto, sistema Wi-Fi. Infine il Luxury con tutti gli optional della versione Business, più: “I vantaggi dell’infusione sottovuoto, elevata tecnologia, minor peso e maggiore capacità di carico”, fanno sapere da Repower.

Repower con motori da 22 kW 

Ma vediamo alcuni numeri: lunghezza 10,50 metri; peso a vuoto 3500 kg; peso a pieno carico 4.900 kg. Lo scafo è in vetroresina, la propulsione full electric mentre la velocità massima a vuoto varia dai 9 nodi (modello basic) ai 12 (modello luxury), quella a pieno carico dagli 8,5 ai 10,5. La potenza è data da due motori da 11 kW nella versione base e 2 da 20 kW in quelle Business e Luxury mentre per le batterie si va dai 20 ai 40 kWh. L’autonomia varia notevolmente perché è possibile estendere la capacità del pacco batterie fino a 100 kWh. Il cabinato porta fino a 21 persone, contro i 30 della versione open.

Il prezzo: il cabinato oltre 300mila euro

Il prezzo è variabile a seconda del modello. Per la versione cabinata e per chi acquista anche i pacchi batterie si va dai 327 mila euro del Basic, poi i 379 mila del Business, per finire con i 467 mila del top di gamma. Senza batterie i prezzi sono rispettivamente questi: 277 mila; 315 mila; 403.000 mila.

Bitta e Palina per ricaricare

Per Repower investire sulla nautica significa valorizzare il suo sistema di ricarica. In particolare BITTA e PALINA, gli strumenti già testati nell’automotive e compatibili con la nautica dove finora ci si è sempre basati sulle classiche colonnine di erogazione di energia presenti nel posto barca.

Palina di Repower

 

L’azienda punta su silenziosità, assenza di vibrazioni, di puzza e naturalmente: “La sostenibilità è evidentemente connessa all’assenza di emissioni inquinanti e climalteranti – si legge in un comunicato stampa -. Grazie a queste caratteristiche rappresenta un perfetto mezzo da lavoro, rivolgendosi a tutte quelle aziende che vogliono fare della sostenibilità una leva per potenziare il proprio business”.

Un servizio per gli hotel  

Il riferimento è al turismo: “Non è un caso che il tour abbia previsto una tappa presso il Grand Hotel Terme, il cinque stelle di Terme di Sirmione, una eccellenza della ricettività del lago di Garda, che anche grazie alla presenza di un molo di proprietà rappresenta un business case ideale su come introdurre le soluzioni di mobilità elettrica nella propria attività”.

“La mobilità elettrica ha già saputo contaminare il mercato automotive, facendo convergere competenze di settori diversi quali energy e ICT verso nuove soluzioni di mobilità – ha dichiarato Fabio Bocchiola, Country Manager Repower Italia. Oggi la nautica rappresenta una nuova frontiera in questo campo,  e Repower è pronta a dare il suo contributo, presentando la sua visione di sostenibilità a 360°”. Dalla strada all’acqua.