Home Auto Un Model S Tesla finisce nel fiume: “accelerata anomala”

Un Model S Tesla finisce nel fiume: “accelerata anomala”

1
CONDIVIDI

Un Model S Tesla è finito in un fiume in Cina, vicino a Shangai. E il proprietario parla di “un’accelerata anomala”, che gli avrebbe fatto perdere il controllo.

Il conducente: io stavo frenando e…

È un altro caso controverso che ha per protagonista un’auto della Casa californiana. Ma qui ad essere sotto accusa non è l’Autopilot, come in altri casi (guarda questo articolo). Qui si parla di un’accelerazione improvvisa, che il conducente nega di avere creato. Accelerazione che gli avrebbe fatto perdere il controllo del veicolo, che si trovava vicino a un Supercharger  Tesla nel distretto di Qingpu. L’unica cosa certa, come testimoniano le immagini, è che l’auto è finita in acqua, con il proprietario, Xiao Chen, e la moglie sotto choc. Fortunatamente l’acqua del fiume in quel tratto è molto bassa e i due coniugi sono potuti scendere senza danni.

Erano diretti a un Supercharger vicino a Shangai

Un’immagine pubblicata dai media cinesi.

Il sito americano Electrek, sempre attento al mondo Tesla, ha tradotto quel che ha riportato la stampa cinese: “Quando i giornalisti hanno raggiunto la scena, Xiao Chen era appena stato salvato e tratto a riva. E la Tesla di colore grigio giaceva ancora nel fiume, immersa nell’acqua. L’uomo è ancora sotto choc, ai reporter ha detto: fin dall’inizio ho cominciato a pigiare sul freno e la macchina improvvisamente è sfuggita dal controllo. Si è saputo che Xiao e la moglie erano diretti a scuola la mattina dell’incidente. Dopo avere lasciato i figli, si sono diretti al Supercharger per una ricarica. Secondo il suo racconto, Xiao guidava molto piano, spesso toccando il pedale del freno, ma all’improvviso l’auto sarebbe sfuggita al suo controllo“. Che cosa è successo, in realtà? Electrek ha elencato altri casi di “accelerate anomale” denunciati da proprietari di Tesla. È chiaro che l’incidente andrà investigato. Il Model S Tesla ha un’accelerazione incredibile (in una versione da 0 a 100 in 2,6″), non facile da controllare per guidatori inesperti. Ma per giudicare servirebbero informazioni di cui al momento non disponiamo.

 

1 COMMENTO

  1. Mi pare che di tutti gli incidenti indagati da Tesla (tramite analisi dei dati della “scatola nera”) non sia mai risultato che le presunte accelerate anomale fossero poi risultate reali. Non ho mai letto di bug o altra ammissione di colpa da parte di Tesla… era sempre stato il conducente a premere inavvertitamente il pedale dell’acceleratore. Anche la stessa electrek dice nel titolo dell’articolo qui linkato “everything points to user error” 😉

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome