Home Auto Un bel pieno di sole per ricaricare la Corsa-e di Riccardo

Un bel pieno di sole per ricaricare la Corsa-e di Riccardo

6
CONDIVIDI
terna
La Opel Corsa-e del nostro lettore in ricarica con l'energia prodotta dal tetto fotovoltaico.

un bel pieno di soleUn bel pieno di sole, ovvero di energia auto-prodotta col fotovoltaico. L’invito è  a raccontarci come vi siete organizzati per “fare in casa” l’elettricità che serve alla vostra auto. Inizia Riccardo, imprenditore bolognese, con la Opel Corsa-e. L’indirizzo mail a cui scrivere è  info@vaielettrico.it .

                               di Riccardo Giovannini

“Ho una Opel Corsa elettrica con batteria da 50 kWh, da circa un anno. La macchina va molto bene, da quando l’ho tirata fuori dalla concessionaria non ho mai avuto un problema. Mi costa 350 euro al mese tutto incluso, con un contratto noleggio a lungo termine di 4 anni che prevede 15.000 km annui. Senza più distributori di benzina.

un bel pieno di sole
Il tetto fotovoltaico con cui Riccardo alimenta le attrezzature aziendali e anche la sua Corsa-e.

Un bel pieno di sole col fotovoltaico dell’azienda

un bel pieno di soleLa ricarico con una wall- box collegata a un impianto fotovoltaico da circa 30 kW quando sono in azienda. Il mio è un laboratorio di abbigliamento personalizzato, l’energia prodotta serve anzitutto per le macchine ricamatrici e per la stampa. Ricarico 20 km di autonomia ogni ora. In alternativa posso ricaricarla quando sono a casa con presa domestica da 6 kW (8 km all’ora). Sia di notte con l’energia a basso costo, oppure di giorno con i pannelli solari, pure a casa a costo zero. L’unico piccolo neo delle batterie attuali è che hanno una diversa durata tra inverno ed estate. Quando fa molto freddo, l’autonomia può arrivare a soli 220/230 km, mentre quando fa caldo arriva a 330/370 km. In futuro è previsto di sostituire anche due furgoni aziendali con furgoni nuovi elettrici. Sempre alimentati da pannelli solari, a cui aggiungeremo batterie di accumulo.

— Leggi anche: Massimiliano e la sua VW e-Up /Un bel pieno di sole -2

“Un peccato sprecare tanta energia prodotta dal sole”

L’auto elettrica la consiglio vivamente a tutti, perché alla lunga fa risparmiare tantissimo in termini di CO2 e ambiente, in silenzio, e anche come costi. Tenete in considerazione che non si pagano parcheggi, si può entrare in moltissime ZTL, hai il parcheggio anche quando trovi tutto pieno, perché il posto di ricarica c’è quasi sempre. Questo attualmente, in futuro forse saranno più occupati perché le vendite di auto elettriche aumentano molto.un bel pieno di sole Stanno studiando degli incentivi per ridurre i costi in autostrada, e ci sarà un incentivo di dare energia gratuita di notte per 6 kW a chi ha un’auto elettrica, dal primo di giugno o di luglio, non mi ricordo bene (in realtà l’incentivo, sperimentale, riguarda la possibilità di avere un aumento della potenza comtrattuale fino a 6 kW, senza aggravio dei costi fissi n.d.r.). Insomma la consiglio a tutti, chi può. Soprattutto con la ricarica dai pannelli solari ed energie rinnovabili, in quanto è un peccato sprecare tanta energia prodotta dal sole. Penso comunque che, a partire già dalle macchine che stanno uscendo ora, le batterie saranno sempre più leggere e con autonomie sempre maggiori. ….Ci sono già sul mercato“.

P.S. Vi allego alcune foto che ho intitolato ” anche oggi un bel pieno di sole” e che hanno avuto un buon successo sui social e sul web.

— Leggi anche: dal 2022 sulle Volkswagen arriva la ricarica bi-direzionale, anche per non sprecare l’energia prodotta con le rinnovabili —

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

Apri commenti

6 COMMENTI

  1. Anche io ho Opel corsa presa dicembre scorso come la tua ricarico con pannelli ho Wall box con 3 modalità di ricarica fast fino fino a 6.5 eco carica max 1.3 metto la notte e ecoplus che ricarica solo con energia dei pannelli e come te ho notato la grosso differenza della performance della batteria tra inverno fa circa 200 con il freddo e primavera adesso va ben oltre i 350 con circa 15 20 gradi

    • Ingresso in ZTL e parcheggi gratis. In quanti comuni d’Italia? Anzi: in quali regioni d’Italia?

      350 euro al mese sono 4200 euro l’anno, dopo 10 anni sono 42000 euro. Il tutto incluso è un vantaggio minimo per una elettrica, viste le agevolazioni su bollo, RCA e manutenzione. Ma chiaramente ci sono altre leve finanziare per cui il noleggio a lungo termine ha un suo perché.

  2. Un’altra imprecisione: pannelli solari solitamente identificano apparati che convertono l’irraggiamento solare in calore, mentre quelli fotovoltaici generano energia elettrica…

  3. Mentre attendo con ansia l’arrivo della Mokka-E vorrei fare un appello. Fate mettere le wallbox o colonnine nelle aziende! Dovrebbero diventare obbligatorie. Poi glieli pago i kWh che consumo, ma per un pendolare diventa fondamentale avere 2 punti di ricarica anziché uno solo (casa). Dove lavoro io hanno installato 480 kW di fv e neanche una wallbox. Che senso ha?!

  4. Attenzione che c’è una imprecisione. Quando Riccardo dice “ ci sarà un incentivo di dare energia gratuita di notte per 6 kW a chi ha un’auto elettrica” non è esatto! Non si pagherà l’aumento contrattuale di potenza ma l’elettricità consumata… quella di paga!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome