Home Tecnologia Un altro studio: le elettriche inquinano meno, sempre

Un altro studio: le elettriche inquinano meno, sempre

3
CONDIVIDI
La Mercedes Classe C: emissioni di CO2 nel ciclo di vita rispetto alla Tesla Model 3.

Un altro studio (qui il link) conferma che le auto elettriche sono responsabili di emissioni di CO2 ben inferiori rispetto ai motori a combustione interna (ICE).

Un altro studio paragona Model 3 e Mercedes C 220d

un altro studio
La Tesla Model 3

Lo studio è stato svolto dal Politecnico di Eindhoven per conto del Partito dei Verdi al Bundestag, il Parlamento tedesco. Tenendo conto delle emissioni sia in fase di produzione che nell’uso dei veicoli. Una Tesla Model 3, ad esempio, produce 91 grammi di CO2 equivalente per km. Ovvero il 65% in meno rispetto ai 260 grammi di una Mercedes C 220d, auto delle stesse dimensioni. Secondo lo studio olandese, quindi, la Model 3 ha già compensato le maggiori emissioni di CO2 iniziali dovuti alla  produzione delle batterie dopo aver percorso 30 mila km. Per la precisione, lo studio quantifica il processo di produzione del Modello 3 a 51 grammi/km (di cui 23 g. per le batterie). Altri 40 grammi derivano dalla produzione di energia immessa nell’auto per farla viaggiare. La Mercedes diesel registra dati migliori in produzione, 32 grammi di CO2 equivalente. Ma poi, durante l’uso, rilascia 228 g. di CO2/km, con risultato complessivo ben peggiore della Tesla Model 3.

Persino la Taycan fa meglio dell’ibrida Prius

un altro studio
La Porsche elettrica, la Taycan, nel ciclo di vita emette meno di un’ibrida virtuosa come la Toyota Prius.

Alto confronto, questa volta con una ibrida, la più virtuosa. Tra produzione e uso su strada, la Volkswagen e-Golf arriva a 78 grammi di CO2 equivalente. La Toyota Prius arriva invece a 168 g./km, a causa delle emissioni di CO2 del motore a benzina. In questo caso bastano 28 mila km alla e-Golf per compensare le maggiori emissioni di CO2 nella fase di produzione. Persino un’elettrica potente come la Porsche Taycan fa meglio della Prius. La produzione richiede un’emissione di 36 grammi (di cui 28 per la batteria). Il valore durante l’uso della Porsche è calcolato invece in 76 grammi/km, il che portali totale della Taycan a 140 grammi. Ovvero 28 grammi in meno della ben meno performante Toyota.

Conclusione: le elettriche emettono meno della metà

Ma come calcolare il dato sulle emissione in fase di produzione delle batterie? Sulla base dei dati Tesla e di altre pubblicazioni, i ricercatori hanno stabilito un valore medio di 75 kg di CO2  per kWh di capacità. Un dato più contenuto rispetto a studi analoghi. Quanto alla durata delle batterie, gli scienziati di Eindhoven si aspettano una vita più lunga rispetto ai valori presi finora a riferimento. Studi precedenti si sono concentrati principalmente sui periodi di garanzia, in genere stabiliti dai produttori in 160 mila km.un altro studio “I dati empirici mostrano che le batterie moderne molto probabilmente avranno una durata di servizio di oltre 500.000 km“, affermano i ricercatori olandesi. Per questo, hanno preso a riferimento una vita utile di 250.000 km. La conclusione dello studio è che “i calcoli dimostrano che i veicoli elettrici emettono già meno della metà dei gas serra dei combustibili fossili“. La ricerca è firmata da Auke Hoekstra e Maart Steinbuch. Il primo è anche un “cacciatore di bufale” anti-elettrico. Tra l’altro ha smontato pezzo per pezzo una tendenziosa ricerca pro-diesel rilanciata dall’ADAC, l’Automobile club tedesco.

 

 

 

 

 

3 COMMENTI

  1. Interessante studio alternativo a quello ripreso dai media in precedenza. Ma mi chiedo: nel calcolo della produzione della CO2 da gasolio viene conteggiato anche l’inquinamento prodotto per la produzione, raffinazione, trasporto (con petroliera!)? Perché il petrolio ha una strada lunga da fare prima di arrivare alla pompa sotto forma di diesel o benzina… e lo stesso vale anche ovviamente per la filiera elettrica (che però é ben più corta anche nel caso del famigerato carbone)

    • Molto probabilmente no, e non verranno considerati nemmeno i consumi elettrici causati dai combustibili e carburanti fossili.

  2. Mah , ognuno propone il proprio studio, cosa poteva dire uno studio fatto “per conto del Partito dei Verdi al Bundestag,”…
    Credo di più a quello dell’ente indipendente di ricerca tedesco IFO, quando dimostrava che la classe C inquinava meno di Model 3.
    Senza approfondire mi fido ci più di un ente indipendente rispetto a chi viene pagato per fare lo studio.

Comments are closed.