Home Bici Ubriachi in monopattino all’Oktoberfest: via la patente

Ubriachi in monopattino all’Oktoberfest: via la patente

0
CONDIVIDI
Diversi accessi all'Oktoberfest era interdetti ai monopattini elettrici.
Ubriachi in monopattino elettrico all’Oktoberfest. La Polizia tedesca ha risolto il problema a modo suo: ritirando centinaia di patenti ad altrettanti festaioli carichi di birra.

Monopattini a noleggio abbandonati in strada

Mentre le città italiane (vedi Milano) cercano di capire come comporre un quadro normativo accettabile, in Baviera si è deciso di ricorrere al pugno di ferro. Per la precisione, come riferisce la CNN (qui l’articolo) , sono 254 le patenti ritirate ai conducenti fermati alla guida di monopattini elettrici con un tasso alcolemico oltre la soglia consentita. Ma in tutto gli ubriachi in monopattino fermati sono stati 414. La legge parla chiaro: da giugno la disciplina dei monopattini elettrici è quella dei veicoli a motore. E quindi la guida in stato di ebbrezza viene punita con la severità che si usa con automobilisti e motociclisti.
Monopattini elettrici abbandonati.
Un’immagine simbolo di monopattini elettrici abbandonati.

In questo caso, ovviamente, si trattava di veicoli presi a noleggio per l’occasione, nel periodo dell’Oktoberfest (19 settembre – 4 ottobre).Ma il problema con i monopattini nella grande festa di Monaco non è stata solo l’ubriachezza. Ogni sera si sono rimossi tantissimi veicoli di questo tipo, abbandonati in ogni parte della città. E il problema non riguarda solo Monaco, ma un po’ tutte le grandi città.

Troppi guidatori inesperti e pericolosi

Il problema della sicurezza coi monopattini elettrici sta diventando un grattacapo un po’ in tutte le grandi città del mondo. Da una parte c’è l’esigenza di incentivare l’uso di veicoli poco ingombranti e privi di emissioni. Dall’altra c’è la necessità di prevenire gli incidenti, soprattutto in presenza di guidatori inesperti. Come i turisti, che noleggiano per poche ore veicoli mai visti prima. A luglio (qui l’articolo) abbiamo riportato l’allarme lanciato da Wim Ouboter, creatore di uno dei monopattini di maggior successo, il Micro. Troppo pericoloso, sosteneva, affidare mezzi in sharing a guidatori inesperti, spesso eccitati dal clima di una vacanza.
Ouboter
Wim Ouboter, il creatore del Micro: troppi incidenti con guidatori inesperti.

Dall’altra parte dell’Oceano si cita poi il caso di Austin, in Texas, dove l’amministrazione comunale ha aperto un’indagine sulla sinistrosità dei monopattini elettrici. Il locale Center for Disease Control and Prevention ha scoperto che un terzo dei feriti in incidenti in monopattini era costituito da persone alla loro prima esperienza. Raccomandazione finale: occorre un minimo di istruzione per addestrare i guidatori, che non possono essere utenti improvvisati.