Home Auto Tutto sulla Dacia Spring: misure, ricarica…

Tutto sulla Dacia Spring: misure, ricarica…

7
CONDIVIDI

Tutto sulla Dacia Spring: misure, tempi di ricarica…Il Gruppo Renault completa il ritratto della prima elettrica low-cost, in vendita dalla primavera 2021. Manca solo il prezzo , che verrà reso noto a breve: sotto i 20 mila euro, meno incentivi.

Tutto sulla Dacia Spring: prezzo a 18 mila euro?

È chiaro che il prezzo è l’elemento più atteso, dato che è stato ripetuto più volte che questa sarà di gran lunga l’elettrica più a buon mercato. Un’indicazione è arrivata dal sito web di Dacia Ungheria, che ha indicato in 6,49 milioni di fiorini (circa 17.835 euro) il prezzo delle prime Spring messe in vendita. Si è trattato di un piccolo giallo: probabilmente una gaffe della filiale Dacia di Budapest, perché il listino è stato subito rimosso dal sito. tutto sulla DaciaNon abbastanza in fretta per evitare che un sito rumeno, profit.ro, lo notasse e rilanciasse la notizia. La notizia confermerebbe l’ipotesi che circola da tempo di un prezzo attorno ai 18 mila euro, che un po’ in tutta Europa porterebbe l’esborso vero per chi compra a 10-12 mila euro, grazie agli incentivi. Italia compresa, naturalmente, dove attualmente l’eco-bonus per chi acquista un’elettrica con rottamazione arriva addirittura a 10 mila euro.

Tutto sulla Dacia Spring: lunga 8 cm. più della Panda

Anzitutto la produzione. È confermato che la Spring verrà costruita in Cina, a Shiyan, presso eGT New Energy Automotive, la fabbrica nata dalla joint-venture tra la Renault e la Dongfeng. A dispetto del look da Suv, la Dacia elettrica (qui altre info) è una citycar lungo poco più di una Panda (373 cm. contro 365). Ma ecco le dimensioni esatte:

tutto sulla Dacia SpringLunghezza :  3.734 mm
Larghezza: 1.622 mm (1.770 mm con specchietti)
Altezza: 1.516 mm
Passo: 2.423 mm Altezza libera dal suolo: 150 mm

 

Nonostante la taglia compatta, la Dacia assicura che la Spring Electric “offre interni e bagagliaio spaziosi… la cabina può ospitare comodamente quattro adulti. Con un generoso spazio per la testa e un raggio del ginocchio di 100 mm, i sedili posteriori possono facilmente ospitare adulti più alti. Il bagagliaio  ha una capacità di 300 litri (escluso lo spazio sotto il bagagliaio per la ruota di scorta opzionale). Il sedile dietro può essere ribaltato, per raddoppiare la capacità a circa 600 litri”.

— Altre info sul sito ufficiale Dacia

Tutto sulla Dacia Spring: l’interno è spartano

L’interno è spartano, come in tutte le Dacia, con un piccolo display digitale da 3,5 pollici. Il riconoscimento vocale di Google o Apple può essere attivato con un pulsante sul volante. Il resto si paga a parte. In opzione c’è il sistema multimediale Media Nav con touchscreen da 7,0 pollici, navigatore satellitare, radio DAB, compatibilità Apple CarPlay. E anche eAndroid Auto, Bluetooth e una presa USB.

tutto sulla Dacia SpringIl riconoscimento vocale (tramite smartphone) si attiva con un pulsante sul volante. Come optional sono disponibili anche il climatizzatore manuale, la regolazione degli specchietti elettrici e una ruota di scorta originale. Il raggio di sterzata è 4,8 metri, per spostarsi facilmente in città. Opzionale pure il sistema visivo di assistenza al parcheggio, con tre sensori sul paraurti dietro e una telecamera per la retromarcia.

In città sfiora i 300 km, con questi tempi di ricarica

Tutto sulla Dacia Spring, veniamo all’autonomia e alle modalità di ricarica. L’autonomia dichiarata è di 225 km nel ciclo WLTP medio e di 295 km nel ciclo WLTP City (solo percorrenza urbana). Le opzioni di ricarica sono: su presa domestica da 220V utilizzando il cavo in dotazione di serie; su wall-box (con il cavo opzionale disponibile). O infine su una stazione di ricarica DC (opzionale). Il tempo di ricarica è:tutto sulla Dacia Spring

  • meno di un’ora per l’80% di carica su un terminale CC da 30 kW
  • meno di 5 ore per il 100% di carica su una Wallbox da 7,4 kW
  • meno di 8h e 30 ore per il 100% di carica su una Wallbox da 3,7 kW
  • meno di 14 ore per il 100% di carica con presa domestica da 2,3 kW

L’app gratuita per smartphone MY Dacia consente di controllare in tempo reale il livello della batteria e l’autonomia residua. Oltre a programmare il pre-condizionamento dell’abitacolo e localizzare l’auto. L’app informa il conducente dello stato di avanzamento della carica e gli consente di accenderlo o spegnerlo da remoto.

tutto sulla Dacia SpringÈ poco potente, meno di una Smart elettrica

Da un’auto low-cost studiata per la città non ci si possono aspettare grandi prestazioni. Il motore della Spring Electric non va oltre i 33 kW (equivalenti a 44 CV) di potenza, con 125 Nm di coppia massima. La Smart EQ elettrica, tanto per dare un raffronto, ha 41 kW (56 Cv). Insomma, non è un’auto con cui correre. E anzi: se si vuole consumare poco (il 10% in meno) si preme il pulsante ECO per limitare di potenza a 23 kW, con velocità limitata a 100 km/h. Dotazioni di sicurezza standard: limitatore di velocità, ABS, ESP, distribuzione elettronica della forza frenante, sei airbag, chiamata di emergenza (pulsante SOS). Oltre ad attivazione automatica dei fari e frenata di emergenza automatica. La Dacia Spring Electric è garantita per tre anni e 100.000 km, la batteria 8 anni e 120.000 km.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Apri commenti

7 COMMENTI

  1. Vorrei saper se riesce ad affrontare le salite, come quelle per uscire da un garage o per andare in montagna. Per me è fondamentale perchè vivo in collina, dove le strade sono un continuo saliscendi.

  2. Secondo me, per la tecnologia attuale, le auto elettriche hanno senso principalmente come City car. Per l’uso mio potrebbe essere la seconda auto usata da moglie e figli nel quotidiano. Casa, scuola, palestra ecc.
    Per l’uso che faccio io (un viaggio alla settimana con 5/600 km in un giorno, vita poco programmabile, ecc) non credo esista (purtroppo) una macchina adeguata.

    • Personalmente sarebbe il mio utilizzo ideale.
      Percorrenza media giornaliera circa 50 km
      Quindi una vettura elettrica farebbe più che al caso mio
      La cosa che non mi va giù è che le city car elettriche stanno scomparendo per dare spazio ai mini suv…😡🤬

  3. Buongiorno a tutti
    Dati interessanti se confermato in toto,ma il prezzo?!?sono settimane che sbandierano l’arrivo della spring ma il prezzo resta controverso: per un’auto meno potente di una smart (ma più pesante) pagare 20000€,o anche 17000€, come ipotizzato,è tanto
    Ci starebbe 15000€,che con gli incentivi statali scenderebbe sotto i 10000€
    Allora farebbe un boom di vendite assurdo
    Comunque resta una macchina appetibile,più di tantissimo altre più blasonate
    Aspetteremo…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome