Home Agenda eventi Tutto l’elettrico nautico a Cannes (6/11 settembre)

Tutto l’elettrico nautico a Cannes (6/11 settembre)

0
CONDIVIDI
cannes

Prende il via domani (6/11 settembre 2022) lo Yachting Festival di Cannes che non è solo grandi, belle e lussuose barche ma pure sempre più ecologiche ed elettriche.

Rispetto ad altri eventi viene dedicata un’area nautica esclusivamente alle barche 100% elettriche e ibride con una dozzina di imbarcazioni dagli 8 ai 12 metri.

Oltre l’area elettrica è prevista la presenza di numerose imbarcazioni green esposte dal Vieux Port al Port Canto con propulsione ibrida, ma pure aliscafi autonomi e pannelli solari di nuova generazione.

Torqeedo con entrobordo Deep Blue da 100 kW

YouTube player

Iniziamo con la presenza di Torqeedo che punta a motori potenti. “Con l’entrobordo Deep Blue da 100 kW, in mostra per la prima volta al festival. Poi il silenzioso Deep Blue100i 2500 progettato e costruito per alimentare barche a motore plananti veloci. Offre prestazioni straordinarie a tutta la sua gamma di potenza, con un massimo di 2.700 giri/min e una coppia di 424 Nm. Il Deep Blue 100i 900 è adatto per yacht fino a 120 piedi di lunghezza, barche dislocanti e navi commerciali”.

Lo stand Torqeedo al PALAIS046 esporrà anche l’intera gamma di prodotti Torqeedo, tra cui il Deep Blue 50 saildrive e motori per cruiser, workboat, tender, gommoni e daysailer.

Frauscher con Mirage 740 Air

YouTube player

Il Deep Blue 100i di Torqeedo alimenta il Mirage 740 Air senza emissioni di Frauscher Boats, che sarà esposto per la prima volta a Cannes. Daycruiser di quasi 8 metri, il 740 Mirage Air presenta due diverse opzioni di motore e batteria, può offrire un’autonomia massima di 110 km (68 miglia) a velocità di crociera. I Mirage 740 Air si vede nello stand di Frauscher PALAIS111.

Immancabile Candela Boats

Sempre presente alle manifestazioni nautiche a Cannes Candela Boats  sarà presente allo stand PAN052. Nel Salone francese si presenta Candela C-8 alimentato dal motore Candela C-POD: “Il C-8 decolla automaticamente a 16 nodi e inizia a volare, senza produrre emissioni, scie e rumori“.

YouTube player

Gli svedesi sottolineano l’andamento di mercato: “Sono già state vendute oltre 150 barche e le consegne inizieranno entro la fine dell’anno. Per soddisfare la forte domanda, Candela ha collaborato con Polestar in un accordo in cui Polestar fornirà batterie per le future barche“. Candela.

X Shore con Eelex 8000

Transfluid
La barca svedese di X Shore presente al Salone di Venezia

Buon successo commerciale anche per X Shore, barca elettrica sempre più apprezzata con oltre centinaia di unità vendute. L’Eelex 8000 è il primo modello del cantiere svedese creato nel 2016 da Konrad Bergström sviluppando una barca di 8 metri costruita con materiali riciclati che coniuga design e tecnologia. Equipaggiata con un motore elettrico da 225 kW alimentato da due batterie al litio da 63 kWh ciascuna.

Silent yacht con Silent 60 e Sunreef con 80 Sunreef Power Eco

silent 60
Silent 60 Il catamarano che naviga con energia solare e vento

Il cantiere sarà presente con Silent 60 che punta sulla produzione ad energia solare e ha attraversato l’Atlantico. I costruttori parlano di una forte autonomia che permette di affrontare il mare aperto.

Un catamarano Sunreef

Un altro marchio di catamarani è Sunreef con 80 Sunreef Power Eco. Una barca lussuosa altamente personalizzabile è dotata di una tecnologia solare che mira ad una grande efficienza energetica. Le celle sono
integrate nelle fiancate degli scafi e in qualsiasi parte curva. Qualche numero: 80 Sunreef Power ospita fino a 200 metri quadi di pannelli solari e genera fino a 40 kWp.

Ricordiamo tra gli espositori anche il catamarano Pinball E-hybride (anche se ibrido); Windelo 54, catamarano offshore; da Parigi FinX con motori con pinna e senza elica; Edorado 8S che punta sui foil.

Gli italiani di AS Labruna con il registro Blockchain AS Sea 4.0

Massimo Labruna ceo dell’azienda di Monopoli

L’Italia è presente a Cannes con un progetto che prende il nome di Blockchain AS Sea 4.0 e spiegano dalla sede di Monopoli che si tratta di un registro digitale pubblico. “Il primo italiano nel settore della componentistica nautica. Rappresentiamo la sostenibilità ambientale anche sul fronte della catena delle transazioni e degli interventi e sul fronte della certificazione delle emissioni e dell’impatto ambientale dei singoli motori“.

La nostra è una scelta ecosostenibile a 360 gradi – commenta Massimo Labruna ceo dell’azienda pugliese – presentando tutta la gamma E-Vision e il progetto di blockchain. Accoglieremo i visitatori e li inviteremo ad utilizzare appositi visori 3d e totem multimediali attraverso cui immergersi in una realtà aumentata che racconterà prodotti e processi“.

—  Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico   —
Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome